Ops, è già la festa del papà!!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Se anche voi vi siete ridotte come me all’ultimo minuto e non vi va di deludere e far rimanere a bocca asciutta i vostri papà o quelli dei vostri bambini, ecco la ricetta giusta, con ingredienti che senz’altro avrete in casa e che con un po’ di abilità e fantasia nella presentazione vi permetterà di realizzare un piccolo pensierino.

Il mio in questi giorni è stato messo alla prova, ma oggi uscirà dall’ospedale, anche questa volta se l’è cavata e anche se sono lontana lo penso con grande affetto, tanto ci sarà la Mannu, mia sorella, a coccolarlo per tutte e due!

Io adoro il riso al latte, ne mangerei tazze piene, si prepara in un attimo basta non allontanarsi dal fuoco e dimenticarsene, come è successo a me ieri sera, ma girarlo un po’ e tenere la fiamma bassa. La mia preparazione è semplicissima, in rete ne ho lette delle complicate e più lunghe, ma perchè rendersi la vita difficile quando si può invece prendere la strada più corta, a volte conviene eccome!!!

Se poi volete far personalizzare questo dono ai vostri bambini basterà mettere a loro disposizione una puntina di colorante blu oppure del cacao della frutta delle palettine di plastica un bel piatto e fare in modo che la loro fantasia si liberi in un bellissimo dipinto tutto dedicato al papà che presenterete sulle vostre tavole e che farà commuovere anche il più insensibile uomo di casa!!!
Auguri a tutti i papà!!!

Riso al latte

2 Tazze
Facile
16 minuti

Ingredienti

  • 50 g di riso originario
  • 300 g di latte intero
  • 1 cucchiaio di zucchero (circa 20 gr o più a seconda dei gusti,)
  • buccia di limone o bacca di vaniglia

Per la cremina da aggiungere:

  • 100 g di latte e
  • cucchiaino di maizena (cirga 5g)
  • 1 cucchiaino di zucchero

­Procedimento

  • Mettete il riso nel latte freddo e portare tutto a bollore mescolando per evitare che i chicchi si attacchino alla pentola.
  • Unite la buccia di limone e cuocere per circa 15/16 minuti.
  • Aggiungete lo zucchero, un cucchiaio di latte freddo per fermare la cottura del riso e spegnete la fiamma.
  • Versare in una ciotola e mettete da parte.
  • Preparate la cremina utilizzando la stessa pentolina dove avete cotto il riso, unite al latte freddo la maizena, lo zucchero e mettete sul fuoco fino a bollore. Versate questa crema al riso cotto nel latte e fate raffreddare.
  • Per far divertire i vostri bambini, mettete a disposizione della frutta, cioccolata coloranti e aiutateli ad organizzare il lavoro il resto lo faranno tutto da soli e penseranno loro ad offrirlo al papà!

 

Vuoi condividere questa ricetta?

festa del papà, Feste, latte, merenda, riso


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (8)

  • Ehm…credo che al mio, passami il termine, questa sbobba non piaccia! Se gli devo fare un dispetto allora un giorno gliela preparerò!!! 🙂
    Bye e Baci!

  • Carissima anch’io mi son ridotta all’ultimo e ho rimediato con dei muffin con noci, cioccolato bianco e albicocche secche (tutta roba che avevo già in dispensa)…. però il riso al latte andrà benissimo anche il 20, 21, 22, 23 ecc… di ogni mese 😉 perchè noi ne andiamo ghiotti!!!!!

    buona giornata e complimenti all’artista

  • anche a me piace il riso al latte…..ma per i miei “malati” del cioccolato, secondo voi si può far col cacao? grazie….e buona festa del papà

  • Il riso al latte mi manca, lo ammetto.
    Anche io ci vedrei bene del cioccolato, magari sotto forma di scagliette…
    Il “dipinto al piatto” è veramente bello, tutti i piccoli aritisti possono cimentarsi nel disegno da mangiare: ottima idea!!!

  • non ho capito bene il fatto della cremina, unisci le due preparazioni o la versi solo sopra alle coppette?

    io mi faccio la crema di riso due volte a settimana, perchè puntualmente arriva il latte fresco e a me avanza ancora quello precedente: lo misuro, e così unisco una parte di farina di riso e sei di zucchero e latte (per esempio, se mi avanzano 600 ml di latte, aggiungo 100 gr di farina di riso e 60 gr di zucchero, bianco o di canna), e poi sempre qualcosa a piacere (cacao o cioccolato, anacardi, estratto di vaniglia…). E’ ancora più veloce che col riso, e mi piace caldo, così divido in coppette e una la divoro subito! Le altre le conservo in frigo e le passo un poco al microonde prima di mangiare, gnammete! 😛

  • eccomi qui, devo ammettere che la mia famiglia in questi giorni li ha “risucchiata”!!!!!
    @patrizia – ahahah te lo permetto!!!

    @letiziando – Elisa ne approfitta sempre quando può “pagiugare un po’ ” …. un bacio a tutta la banda!

    @federica – certo che puoi!

    @mamiluincucina – per me è uno dei confort food migliori, mi convinco anche che è leggero e il guaio è fatto!!

    @Stef – e qui su tempodicottura si trova sempre tutto ahaha!! anche gli artisti 🙂

    @miriane – la cremina la aggiungo dopo aver cotto il riso nel latte così sono sicura di rendere la preparazione cremosa, il riso tende ad assorbire tutto il latte e a lasciare troppo denso il composto, aggiungendo la cremina ammorbidisco la preparazione. ottima la tua idea, devo tenerla presente, un dessert leggerissimo , un budino per tutti!! grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency