nuvolette di formaggio

Oggi alla Prova del Cuoco: Variazioni di nuvolette al formaggio, qualche idea in più!

Ho proposto io agli autori di fare questa ricetta in puntata, per il tempo che ho a disposizione la scelta deve cadere su piatti semplici veloci e che lascino una traccia un ricordo un’idea .
In effetti in tre minuti è difficile ma io non mi tiro indietro e mi metto in gioco per affrontare sfide continue, d’altra parte è un allenamento quotidiano per tutti vero?

Avevo già postato qui sul blog questa ricetta ma per oggi ho pensato anche ad aggiungerne un paio di versioni in più per divertirci e rendere più colorato e saporita la nostra preparazione.
Se non ci avete ancora provato pensateci su, vi basterà avere in casa una confezione di stracchino e il gioco è fatto, uova farina e avanzi di frigorifero contribuiranno a far saltar fuori un gustoso antipasto da offrire ai nostri cari o amici che magari si presentano anche all’improvviso.

Non ho ancora avuto il tempo di pensare al Natale, su Fb lo avevo detto che in giro, si era cominciato troppo presto e forse tutto questo correre e rincorrere il tempo mi ha fatto venire la voglia di fermarmi un po!
Buon fine settimana, noi come al solito lo dedichiamo alle bimbe, in programma ci sono gli scout e passeggiate per Roma vediamo se il tempo ce lo permetterà!

nuvolette di formaggio

Variazioni di nuvolette al formaggio

Facile
15 minuti

Ingredienti

Per l'impasto base:

  • 200 g di stracchino
  • 100 g di farina
  • 50 g di formaggio semi stagionato (pecorino, provola dolce o affumicata, fontina ecc)
  • 2 uova
  • 1 cucchiaino di lievito per torte salate

Condimento a piacere:

  • 100 g di mortadella fatta a dadini (o di prosciutto cotto oppuredi salamino )

Variante verde:

  • 200 g di spinaci surgelati lessati o ripassati in padella
  • 100 g di speck tritato

Variante rossa:

  • alcuni cucchiai di concentrato di pomodoro ( )
  • origano
  • aglio in polvere
  • 5-6 5/6 pomodorini sott'olio tritati
  • 2 cucchiai di olive taggiasche

­Procedimento

  • Mescolate lo stracchino alle uova, aggiungete la farina con il lievito, il formaggio tritato, in più i vostri condimenti.
  • Prelevate il composto a cucchiaiate e tuffare i mucchietti di impasto in olio caldo e profondo, asciugate con carta assorbente e servite caldi.
  • Potete anche friggerli prima e riscaldarli al forno al momento di portare in tavola.
  • Si possono cuocere anche direttamente nel forno a 180 gradi per circa 10/15 minuti.

Note

Ps: nella foto vedete il risultato delle tre preparazioni cioè fritti in bianco rosso e verde nel cestino e fuori quelle cotte al forno.
Vuoi condividere questa ricetta?

crocchette, formaggio, fritti


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (14)

  • Wow io le ho già provate, nelle due versioni (fritte e al forno)… Sono strepitose! Naturalmente fritte rendono molto meglio, almeno secondo la mia esperienza, si gonfiano tantissimo e sono proprio sofficissime, come le nuvolette!!! Ti abbraccio

  • Cara Natalia ti ho rivisto in tv. Grazie per la ricetta la proverò soprattutto quando varranno le amichette di Chiara. Buon week end anche a te ed i tuoi cari. Lucia

  • Ti ho vista oggi Natalia, sono buonissime queste nuvolette, provero’ le varianti al forno, sono molto leggere, un buon weekend a te e bravissima come sempre, con affetto Laura.

  • Brava come sempre.
    Le tue ricette sono come una copertina di pile. Scaldano i sensi.
    Sono buone , semplici e poco costose , che di questi tempi………
    Bello anche l’erbazzone, lo farò quanto prima.
    Un caro saluto ad una bella persona da Nonna torta , che anche se non si fa sentire spesso, ti segue sempre. Sai che stò per diventare nonna per la seconda volta entro il mese di dicembre? Così avrò due assistenti in cucina, pensa che bello. Un abbraccio.

  • Tralasciando il fatto che ti danno sempre meno tempo in trasmissione, ho apprezzato le varianti! Oggi le ho preparate come antipasto per un pranzo, ma dovendo fare tante cose sono andata sulla ricetta base con la farcitura di mortadella, un classico dal successo assicurato! 🙂
    Buon inizio settimana!
    Bye e Baci!

  • Cara Natalia,
    avevo già provato le nuvolette e le avevo cotte al forno, ma risultavano un po’ gommose all’interno. E’ normale che sia così? Cosa posso aver sbagliato?
    Dai, dai, che correndo così in trasmissione fra un po’ sarai pronta per la maratona di Roma!

  • @alessandra – e poi si fa anche prima a farle …

    @Lucia – grazie tanto ora sono io che ti auguro una buona settimana!!!

    @laura – grazie mille… quelle al forno sono buone se le mangi calde mi raccomando—

    @nonna torta – innanzi tutto complimenti per la bellissima notizia, i bambini portano come ben sai una gioia immensa e una gran voglia di vivere!! e poi grazie per questi bellissimi complimenti che ogni volta mi emozionano davvero tanto!

    @Patrizia – che vi avevo detto? sono davvero fantastiche. ho scoperto che le fanno anche in toscana senza nulla dentro perchè poi le accompagnano con il salume a parte… il mondo ops le cucine sono piccole 🙂

    @Manuela – forse sono state cotte troppo, perchè in realtà se le mangi calde e le cuoci il giusto il loro interno è bello morbido e richiama lo stracchino. certo fredde e forse se oltrepassi la cottura
    tendono a seccarsi, è capitato anche a me con quelle che ho preparato alla prova del cuoco, avendole cotte prima e facendo poca attenzione perchè li c’è sempre qualcuno che ti distrae avevo notato questa differenza tra quelle che invece seguo amorevolmente a casa 🙂 fammi sapere se sono riuscita a darti il consiglio giusto!

  • sei vergognosa:D non puoi friggere tutto così impunemente sotto ai miei occhi di persona a dieta:D!! tzè. e io son venuta acercare la ricetta delle aragoste di patate:D

  • Natalia sei unica!!!! Ricette originali e semplici!
    Aspetto una ricetta sui “calzoni” napoletani sai quella pasta che e’ di un sapore unico! Con la quale fanno anche le pizze fritte e i cuopptiell!!!! Ce ne sono tante sul web ma aspetto la tua!!!! Grazie!

Rispondi a nonna torta Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency