torta margherita

Torta margherita: buonissima!!!

A volte bastano poche parole anche per descrivere una ricetta.
La prima volta che ho fatto questa torta risale a tantissimo tempo fa, quando acquistai uno dei primi libri sulla pasticceria  messi sul mercato editoriale italiano(non c’era internet ve lo ricordo che con me si va indietro di un bel po’).

Ad analizzarlo bene oggi vien quasi da ridere, di fronte ai “tomi” scritti dai grandi maestri con calcoli di percentuali appannaggio solo di abili menti matematiche, oppure con l’elenco di ingredienti sconosciuti ai non addetti al settore, insomma quel manualetto che porta il titolo “Il pasticcere insegna “ della Fabbri editore ora verrebbe di sicuro messo da parte invece… Io da quel libro ho tratto i miei capisaldi di alcune ricette di pasticceria, riuscitissime, facilissime e …buonissime appunto come questa torta margherita!
Una delle torte più classiche della pasticcerie. Soffice morbida, si può servire al naturale cosparsa di zucchero a velo, o cacao, oppure può diventare la base perfetta di dolci farciti e ricercati.” ecco la descrizione riportata sul manuale, meglio di così non potrei dirvi nemmeno io.

Ho voluto proporvi questa ricetta affinchè la possiate appuntare anche voi tra quelle ricette “sicure” e facili , ormai mi conoscete e se vi consiglio qualcosa è perchè ne vale davvero la pena.
Inoltre vorrei parlarvi di un contest organizzato da Ambra del Gattoghiotto, la conoscete?

banner1_modificato-2

Andate a farvi un giro nel suo blog, ecco fino al 31 gennaio avete la possibilità di partecipare con una vostra ricetta di torta da credenza, e vincere alcuni premi messi a disposizione. Nella pagina troverete tutte le indicazioni per partecipare al concorso, ma non vi mando soli, tranquilli , Ambra ha coinvolto amichevolmente anche me, così ci sarò anche io in veste di giudice ad aspettarvi per ritrovarci insieme in un altra piccola avventura, che ne dite vi va di partecipare?

Non è un post sponsorizzato ma soltanto dedicato alle amicizie che possiamo incontrare sul web 🙂
La mia torta margherita è fuori concorso ma se qualcuno di voi vuole partecipare con questa ricetta che dire, il risultato potrebbe conquistare anche gli altri membri della giuria, magari con una piccola rivisitazione 🙂

Due parola anche su di me : mi sono ripresa benissimo, ho goduto di queste vacanze anche se a turni le bimbe si sono ammalate (una alla vigilia di natale e l’altra a capodanno) ma non posso davvero chiedere di più dalla mia vita sempre piena e ricca dove i “piccoli” contrattempi ne fanno parte e concorrono per apprezzarla ancora di più!

Torta margherita

Facile
40 minuti

Ingredienti

  • 1 stampo da 24 cm
  • 100 g di farina 00
  • 100 g di fecola di patate
  • 100 g di burro fuso
  • 200 g di zucchero a velo
  • 6 uova
  • 1 pizzico di sale
  • la buccia grattugiata di un limone bio
  • burro
  • farina

­Procedimento

  • Dividete i tuorli dagli albumi. Con le fruste elettriche montate bene le chiare e tenete da parte.
  • Con le stesse fruste senza lavarle montate i tuorli con lo zucchero a velo fino ad ttenere un composto soffice e spumoso (circa 5 minuti).
  • Unite con una frusta a mano il composto di tuorli e zucchero con mezzo composto di albumi montati a neve con un movimento delicato che va dal basso verso l'alto .
  • Setacciate le due farine e aggiungetele delicatamente alla massa. Versate l'altra metà di albumi e per ultimo il burro fuso intiepidito esmpre molto delicatamente.
  • Imburrate la teglia , passate uno strato leggero di farina, versate il composto e mettete a cuocere in forno caldo statico (io ventilato a 170 gradi perchè lo statico non mi funziona) a 180 gradi per circa 40 minuti .
  • Spegnete il forno, aprite lo sportello e lasciate intiepidire la torta dentro.
  • Servite come volete, farcita o no è buonissima!
    torta margherita

Note

Io la preferisco il giorno dopo ma è solo una questione di gusti.
Vuoi condividere questa ricetta?

cake, Feste, merenda, torta


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (40)

  • Mamma mia che buone queste torte semplici semplici
    il problema è farle arrivare al giorno dopo! …io adoro mangiarne un pezzetto appena uscite dal forno, calde calde, ….lo so, lo so …peggio dei bambini
    Irene

  • Buona anno Natalia, questa torta viene così alta e soffice anche senza lievito? te lo chiedo perché io sono una frana e devo seguire le ricette alla lettera 🙂
    Maria

  • Le torte semplici sono sempre le migliori. E se provassi a sostituire il burro con olio? In casa mia ci sono grossi problemi di intolleranza al lattosio…
    Un grazie grande grande Natalia per tutto quello che condividi con noi.

  • Ciao e Bentornata!!!
    Davvero buona questa torta! Ho una domanda da rompiscatole quale sono….ma gli albumi non è meglio metterli tutti alla fine per non smontare il composto?! Forse è solo una mia fissa, dato i tuoi risultati credo che vada benissimo anche il tuo procedimento…ho solo paura che a me si sgonfi tutto! 🙂
    Bye e Baci!

  • @ Irene – ti capisco perchè alcune volte anche io non riesco a resistere, quel profumino di zucchero cotto così invitante… poi io mangerei solo torte semplici, le mie figlie oggi però ne hanno farcito un pezzo con la nutella, va beh, loro possono!!! baci irene e auguri di buon anno!

    @maria – hai fatto bene a chiederlo perchè a volte dimentico qualche ingrediente per la fretta di mettere su il post. questa torta è una sorta di pan di spagna, montando bene le uova , ma bene mi raccomando, saranno loro a dare la sofficità al dolce. se tuttavia non ti senti sicura puoi aggiungere un cucchiaino di lievito ma se ami le sfide e vuoi sfidarti, falla senza e fammi sapere!!!

    @anna – non saprei, il burro da alla torta una consistenza ideale ma in questi casi puoi sostituirlo alla margarina, come la vedi? oppure al burro di soia, gratta molta buccia di limone per dare più sapore e dovresti aver risolto. se invece vuoi usare l’olio a questo punto ti consiglierei di usare anche una mezza bustina di lievito, non so bene il perchè ma ho l’idea che aiuti di più e renda la lievitazione più stabile, di olio mettine però il 20% in meno.

    @Daniela – infatti, per me ci sono ricette insostituibili, almeno quanto i ricordi che mi richiamano alla mente 🙂

    @Patrizia – è la stessa perplessità che avevo anche io ma il procedimento del libro che è per altro fotografato passo a passo diceva così. come vedi io però la mia modifica l’ho fatta aggiungendo gli albumi in due riprese. nel libro li fanno mettere tutti in una volta prima di mettere la farina 🙂 se vuoi provare il tuo poi ci fai sapere!!! baci e grazie

  • E’ semplicemente deliziosa, ti e venuta davvero bella, la faro’ senz’altro, un bacione cara Natalia e bentornata in forma, un anno stupendo per te, con affetto Laura.

  • Partiamo con ordine:
    auguri di buon anno.
    Sono strafelice di vederti attiva, ne deduco che ti sei ripresa alla grande dall’intervento ^_^
    Vedo con piacere che siamo sopravvissuti alle feste/bagordi di questo periodo…io, ahimè, con qualche chiletto di troppo…. 😀
    Detto questo mi leggi nel pensiero perchè mi serviva proprio la “ricetta perfetta”, e questa, approvata da te, sarà un successo!!!
    Semplice o farcita sarà comunque strepitosa!!!
    Grazie mille.
    Un abbraccio…

  • Ciao Natalia buon anno e grazie x questa bonta’ da colazione post vacanze…ci vuole un po’ di organizzazione dopo le feste e tornare al solito tran tran con la giusta carica e’ quello che ci vuole ;)! Un bacione luisa

  • […] A volte bastano poche parole anche per descrivere una ricetta. La prima volta che ho fatto questa torta risale a tantissimo tempo fa, quando acquistai uno dei primi libri sulla pasticceria  messi sul mercato editoriale italiano(non c’era internet ve lo ricordo che con me si va indietro di un bel po’). Ad analizzarlo bene oggi […] Tempodicottura.it […]

  • Natalia questa torta è bella dolce e perfetta come te… è una torta che amo tantissimo.. mi fa tanto “casa”.
    Sono contenta tu stia bene e ti auguro un anno pieno di soddisfazione amore e felicità
    Pat

  • mamma mia! questa torta è una meraviglia,complimenti davvero…ho scoperto il tuo blog per caso e me ne sono innamorata…posso farti una domanda? ma volendo questa torta posso farla anche in uno stampo da plumcake da 26 cm di diametro? grazie mille e ancora complimenti per il tuo graziosissimo blog! Baci.

  • L’ho provata ed è venuta davvero deliziosa, ma… è rimasta bassa nonostante il composto fosse bello spumoso. Dato che nella ricetta non è indicato il lievito, non è che sia questo il motivo della “non crescita”? Grazie mille e… davvero buon anno a te!

    • @Beta – la stessa cosa è accaduta a mia madre ed era mortificata. allora la cosa importante è montare bene le uova : i tuorli con lo zucchero a velo e gli albumi a parte e usare molta attenzione quando si vanno ad aggiungere gli ingredienti, il composto deve rimanere ben montato se hai l’impressione di averlo sgonfiato per evitare che non ti cresca nel forno aggiungi allora mezza bustina di lievito . In questa ricetta come per il pan di spagna non andrebbe il lievito per via delle uova montate. Forse la temperatura del forno non era stata raggiunta? oppure l’hai messa in una tortiera troppo grande? mannaggia mi dispiace 🙁 un abbraccio

  • Che buona! Grazie! E’ la nostra colazione da lunedì mattina 🙂 In effetti il giorno dopo il sapore cambia. Non ho capito bene la tua indicazione per farla al cacao (il pargolo vuol sempre vedere marrone, ultimamente). Devo mettere il 20 per cento di cacao rispetto a cosa? Alle farine? Quindi 40 grammi? Scusa la domanda, ma se poi sbaglio è una mezza tragedia familiare 😉

  • Natalia!!! Innanzitutto grazieeee! Questa me l’ero persa…ma come ho fatto!!! È perfetta!! Sono sempre alla ricerca della torta margherita migliore per mio marito che ama far colazione con una bella fetta di torta semplice…quindi inutile dire che la proverò, d’altronde le tue ricette sono una garanzia!!! Ti abbraccio!!!
    A.

  • @Sciaola – mi spiace che non ti sia venuta forse non hai montato bene le uova oppure hai lavorato troppo l’impasto quando hai aggiunto il burro smontando tutto…non saprei, la ricetta è un classico della pasticceria italiana. devo dirti la verità? non hai usato proprio un termine appropriato 🙁 per definire il tuo insuccesso quindi non pubblicherò il tuo commento . ciao

  • Ciao Natalia oggi pomeriggio proverò la ricetta mi daresti qualche consiglio o accorgimento, qualche trucco per farla venire cosi alta, ho solo 19 anni e voglio farla per mamma e papá, quindi seguirò alla lettera la ricetta perché non sono molto esperta, spero tanto che venga bene. Ho solo uno stampo a cerniera da 24 però brucia il fondo delle torte perché é molto sottile, come posso risolvere?
    Grazie per la ricetta:)

    • @Laura – @Laura – scusami tanto se ti rispondo solo ora, spero che tu abbia ottenuto un buon risultato ugualmente. per lo stampo prova ad imburrarlo e infarinarlo bene poi mettilo sopra alla placca del forno in modo da isolare ancora un po’ il calore, ma forse più che allo stampo dovresti fare proprio attenzione al forno e al suo calore. e se proprio non ti senti sicura metti un po’ di lievito per dolci! fammi sapere a presto

  • Per la versione al cioccolato quanto cacao occorre? Devo ridurre la quantità di farina? Vorrei prepararla domani come base per la torta di compleanno della mia bambina. Adoro questa ricetta, da quando l’ho provata non la mollo più! Complimenti e grazie sin da ora.

    • @Doriana – eccomi qui scusami tanto ma non mi risultavano i commenti nelle mail così non ho visto la tua richiesta come quella di altre : allora per la mia esperienza pratica puoi sostituire fino a 20 30g di cacao alla farina e non cambia nulla come proporzioni. un saluto

  • Ciao ho provato a fare questa torta. Il sapore è buonissimo ma é riuscita tipo gommosa al interno.cosa ho sbahliato? L impasto sembrava benn montato

    • @Adriana – questa ricetta l’ho presa da un libro di pasticceria, ho cercato di riportare bene tutti i passaggi, la gommosità potrebbe essere dovuta alla lavorazione troppo lunga dell’impasto (una volta che metti la farina devi lavorare il meno possibile), ma questa potrebbe solo essere un’ipotesi. mi spiace molto

  • Ciao Natalia! Qui siamo in corso d’opera. In quale momento va messo il limone e il sale. Sono tra gli ingredienti ma non in procedura. Grazie grazie ☺️

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency