pizzette

Le mie fantastiche pizzette

Si quando gli aggettivi ci vogliono vanno usati senza paura, e se dico che queste pizzette sono fantastiche per me ovviamente lo sono!

È da tempo che voglio mettere la mia ricetta perché penso che potrebbe capitare a qualcuno il desiderio di prepararle per qualche occasione: in famiglia, con gli amici per una festa (fra un po’ è carnevale) o anche semplicemente per organizzare una merenda .

Quante volte le preparo, in casa mia sono richieste spesso, anche oggi ne ho sfornato un paio di teglie ed ora che stanno finendo , mi stanno già chiedendo quando ne rifaremo delle altre, lo so, le abituo troppo bene, ma per me è un piacere vederle addentare queste belle pizzette sugose e saporite e regalarmi un sorriso soddisfatto e compiaciuto.

Questo impasto è leggermente più condito e la presenza dell’uovo garantisce una morbidezza che le accompagna anche da fredde e anche per tutto il giorno , quindi sono perfette per arricchire un buffet, ma anche per essere surgelate. In questo modo, conservate nel freezer, sono perfette anche come merenda da portare a scuola, quando lo desiderano le mie bambine ne metto alcune in un sacchettino e per le 10 sono pronte  da mangiare.

Abitualmente uso l’olio ma se voglio renderle ancora più profumate e ricche non vi nascondo che ogni tanto le faccio anche con il burro (lo sostituisco in pari quantità) soprattutto quando ho quello buono che davvero merita di essere usato, così diventano irresistibili ed è un guaio.

Segnatevi questa ricetta e vedrete che poi non la lascerete più e la utilizzerete anche voi per altre preparazioni . Ed ora Tutti in cucina!

Pizzette

40 Pezzi
Media
2 ore
20 minuti

Ingredienti

  • 500 g di farina 0
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 100 g di latte
  • 1 uovo
  • 100/120 g di acqua
  • 1 bustina di lievito di birra disidratato
  • 20 g di zucchero
  • 15 g di sale

Per il condimento:

  • 400 g di passata di pomodoro
  • 200 g di provola o scamorza o mozzarella
  • origano
  • 4 cucchiai di olio
  • sale qb

­Procedimento

  • Sciogliete il lievito nel latte e attendete che si riattivi (ve ne accorgete perché dopo pochi minuti le palline del lievito si gonfiano formando della schiuma).
  • In una ciotola o in un robot versate la farina, unite l’olio, l’uovo, il latte con il lievito attivato, lo zucchero e fate andare un attimo le lame o mescolate con un cucchiaio.
  • Aggiungete il sale e l’acqua in dotazione un po’ alla volta fino a quando non avrete ottenuto un impasto elastico e morbido.
  • Coprite con un velo di pellicola (senza toccare l’impasto) e lasciate lievitare fino a quando non raddoppia il suo volume, circa un ora e mezzo, in un luogo riparato da luci e sbalzi di temperature (il forno spento con la luce accesa è ideale adesso che fa freddo in casa).
  • Una volta trascorso il tempo, riprendete l’impasto, rovesciatelo su un piano e senza lavorarlo troppo dividetelo in strisce e da queste ricavate delle palline grandi come una noce circa (ne otterrete circa una quarantina).
    Disponetele su un foglio di carta da forno leggermente unto e schiacciatele con le dita delle mani ottenendo sulla superficie tanti piccole impronte.
  • Accendete il forno a 180 gradi e in attesa che venga raggiunta la temperatura fate riposare le pizzette.
  • Comprimete ancora la superficie delle pizzette con le dita prima di condire con il pomodoro insaporito con olio sale e origano in modo che questo penetri bene.
  • Posizionare un cubetto di formaggio e infornare per circa 15/20 minuti.

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, merenda, pizzette, pomodoro


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (58)

  • Cara Natalia sei come sempre bravissima…..questa ricetta me la segno e questo weekend proverò a farla ….speriamo bene. Grazie ed un bacione grandissimo

    • @lucia – ciao cara, ti penso sempre . provale e poi fammi sapere tu ormai sei una panificatrice esperta con quel magnifico forno poi… salutami tanto tuo marito e un bacino alla piccola principessa di casa.

  • Stupende… Mmmm che fame anche a quest’ora!!! Grazie per le tue sempre splendide ricette! Il tuo nuovo libro e’ stupendo! Un abbraccio, zeudi

    • @Zeudi – che piacere che tu sia riuscita finalmente ad avere il mio libro sono davvero contenta sei una ragazza sensibile e appassionata di cucina e sono davvero onorata di essere entrata con un pochino di me in casa tua! un bacio e alla prossima…ricetta

      • Ciao Natalia!
        Ho appena impastato le tue pizzette… Non vedo l’ora di dire al mio bambino, cel al momento dorme, che saranno per cena…. Fantastiche, come tutte le tue ricette! Grazie per tutto quello che mi insegni, spero un giorno di riuscire a conoscerti di persona! Un abbraccio e buona domenica.❤️

  • Ciao Nat le proverò nel weekend con i miei nanetti! Peccato a scuola non facciamo portare queste cose (bhe meglio sicuramente per i bambini “cicci”) da noi richiedono solo crakers, grissini e niente prodotti “unti” vabbe’ poi si spadellano ben a modo a pranzo…ma almeno i quaderni sono intonsi ;)!!! Buona giornata e ti farò sapere, bacioni Luisa

    • @Luisa-mamilu – le mie bimbe hanno la merenda libera tre volte alla settimana ecco che allora la portano in genere da casa : frutta crakers torte fatte in casa e naturalmente pizzette. le nostre maestre non mettono limiti quindi ovviamente ne approfittiamo ! baci anche ate

  • A da noi a scuola la merenda non si porta, danno loro un frutto, ma queste pizzette le conosco molto bene, io uso il burro, ed è vero, sono sofficissime
    Le preparo sempre per la festa di compleanno, perchè si possono preparare e trasportare sul loco e nell’attesa non ne risentono minimamente
    E poi qd qlc amichetta viene a trovare Ary fanno mega festa quando si ritrovano qs pizzette davanti.
    Sono perfette, segnatevi davvero la ricetta e ne rimarrete soddisfatte, sono quei jolly in cucina (come la tua baguette ripiena Naty!!!! Strepitosa io ormai la uso sempre nelle festicciole) che non possono mancare per fare felici i nostri bimbi (e noi :P)
    Bellissima Naty
    Bacio grande
    Pat

    • @Patrizia A- già io queste pizzette le faccio ormai da più di vent’anni, ragazzi come passa il tempo…in effetti mi hai ricordato la baguette che invece è da un po’ che non la preparo ma io con il fatto che devo trovare sempre ricette nuove e carine da proporre alla fine mi dimentico dei miei evergreen, mannaggia. meno male ci siete voi 🙂 un bacio grande patti e un abbraccio alla piccola Ary

  • Ciao Natalia, le tue ricette sono sempre molto interessanti e riescono pure bene. In riferimento a lla ricetta di queste pizzette che proverò’ a cucinarle sicuramente, ti chiedo : qual’e’ l’importanza dell’ingrediente dell’uovo nell’impasto delle pizzette???……. Grazie mille.

    • @Giordana – l’uovo dona morbidezza e sofficità maggiore, nonchè un buon sapore e colore nella crosta, pucoi ovviamente sostituirlo aggiungendo più acqua o latte .ciao e grazie di avermi fatto visita

  • Anche noi in famiglia abbiamo una ricetta simile per quando vogliamo delle preparazioni appaganti e di sicuro successo..figurati che mamma, quando riusciva a reperire quello buono, ci metteva lo strutto!!!
    Però è stato interessante vedere come le stendi e farcisci…c’è sempre da prendere spunto!!! 🙂
    E’ vero che tu provi tante ricette, ma anche noi da quando ti seguiamo, quindi capita anche a me di dimenticare ricette super collaudate ( con cui mi sono avvicinata alla cucina ) per preparare delle new entry!
    Buon fine settimana!!
    Bye e Baci!

  • Ciao Natalia, ho impastato metà dose per oggi, secondo te posso fare due pizze al piatto cotte nel pizza express? Vengono bene ugualmente? Buona gionata 🙂

  • Ciao Natalia questa ricetta mi ispira molto, l’ho appena stampata e oggi pomeriggio proverò subito a farle! Per me le pizzette sono sempre state un po’ ostiche perché non riesco mai a farle venire morbide e fragranti e alla fine, alle feste di compleanno di mio figlio, finisco sempre per comprarle!!!
    Il tuo post è tra i miei preferiti nella classifica Top of the Post http://festeesorrisi.blogspot.it/2015/01/top-of-the-post-n22-19-gennaio-2015.html
    Un abbraccio
    Manuela

  • @Lara – Non sono Natalia, ma come dicevo nel commento precedente, questo impasto l’ho usato molto, soprattutto per fare pizze al piatto ed il risultato è sempre stato ottimo! Non saprei dirti per la cottura nel tuo forno, ma presumo che vada bene, in fondo ognuna conosce il proprio forno!
    Buon proseguimento di giornata anche a te e buon appetito! 🙂

  • Ciao Natalia, le ho già fatte 2 sere di seguito ma mi son risutaltate durette entrambe le volte.
    Ho notato che il lievito in bustina non ha fatto alcuna reazione (ho usato acqua al posto del latte) ma le istruzioni dicevano che non è neccessario scioglielo prima, quindi ero abbastanza tranquilla, anche se poi l’impasto pur lieitando non era morbido ;-/
    Ho avuto invece difficiotà nel formare le palline. Hai scritto che bisogna fare delle strisce , quindi l’impasto prima lo stendi? Io ho prelaato pezzi di impasto ma le palline avevano poi pieghe. Probabilmente l’impasto era troppo duro e comunque non mi arrendo . Riproverò!! 😉

  • @Licia – l’impasto deve risultare bello gonfio e morbido, evidentemente il lievito non ha fatto il suo dovere 🙁 per quanto riguarda le palline io per lavorare poco l’impasto dopo che ha riposato solitamente taglio con un coltello delle porzioni lunghe , non le stendo , ma ricavo da queste porzioni dei piccoli pezzi, hai presente come quando fai i gnocchi di patate , che dai cilindri ottieni dei tocchetti, ecco la stessa cosa per le palline che poi arrotondo con le mani appoggiando i tocchetti al piano . io penso che il problema sia stato tutto del lievito.
    riprova dai e fammi sapere

  • Natalia devo farti una confessione…a me l impasto della pizza non e mai riuscito un granche’….con la tua ricetta invece non faccio altro che sfornare pizze, pizzette x la mia famiglia e amici…. fantastica!!!!!!

  • Ciao Natalia,
    volevo chiederti se il lievito può essere sostituito con il lievito di birra fresco e in quali quantità.
    Non ho trovato il lievito da te indicato.
    Grazie
    Maria

  • Ciao! Ho utilizzato questa ricetta per fare le pizzette al compleanno di mio figlio. Davvero super! Sono venute buonissime, sia conservate in frigorifero una giornata sia congelate e scongelate in seguito. Grazie mille per questa preziosa ricetta. Ora le faccio sempre anche per la merenda!
    Manuela

  • Come mai non c’è la ricetta? Tutte le altre l’hanno. Qui mancano sia gli ingredienti che la preparazione. Termina la descrizione con “ed ora tutti in cucina” ma poi ci sono i commenti. Come mai? Grazie Patrizia

  • Ciao Natalia.. le ho fatte proprio oggi …sono molto buone. Puoi dirmi x favore se si può usare anche il lievito di birra fresco ? Se possibile quanti grammi ? Grazie mille x le tue ricette …. ?

    • @Antonietta – sono felice che ti siano piaciute, queste sono perfette anche da congelare! sostituisci la bustina con un cubetto per una lievitazione veloce (un ora e mezza) se invece hai più tempo puoi metterne meno anche un terzo ma devi attendere almeno 5/6 ore, perfetto tutta la notte in frigorifero!

  • Grazie mille Natalia …questo fine settimana le rifarò sicuramente…e proverò anche con il lievito in cubetto grazie ancora ….ciao a presto con altre buone ricette ? ?.

  • Sono fantastiche veramente,veloci da fare e soprattutto buone. Le ho fatte per il compleanno di mia figlia ed ora la ricetta non la lascio più. Grazie Natalia. Ciao

  • Io conosco le pizzette di tua zia Mariacarla che sono spettacolari !!! Sono le stesse, made in Cattelani ??? Se si… non c’è storia !!!! Ciao Natalia, ti seguo un po’ meno sul blog ma tutti i lunedì mattina stiro obbligatoriamente per 4 ore così ho la scusa per accendere la tv e guardarti ( dopo 3 PIZZOSE ore !) alla prova del cuoco !!! Sei sempre al top !
    Cristina

  • Wow! Queste pizzette mi ricordano quelle di cui ero ghiotta e compravo al panificio quando ero una ragazzina! Le voglio fare il più presto possibile!!! Sulla bustina di lievito secco che uso c’è scritto che si mescola alla farina…anche se è indicato così posso attivarlo come dici tu, nel latte? Il latte deve essere tiepido? Grazie mille ecomplimenti Nat, ti seguo sempre e le tue ricette mi piacciono tantissimo!!!!

    • @Fanny- ciao importante è che sia lievito di birra poi puoi anche seguire le istruzioni della bustina. il latte meglio a temperatura ambiente o tipico. che carina che sei grazie dei bellissimi complimenti

  • Ciao Natalia,ho appena fatto le pizzette che saranno la cena di mio marito post-calcetto. Sono buonissimeeee!!! Aspetto il suo giudizio ,ma sono certa che vinto o perso sarà contento. Grazie!

  • Ciao Natalia queste pizzette sono ottime,ora avrei necessità di congelarle,il mio dubbio è, le congelo cotte senza mozzarella e dopo l’aggiungo?grazie ?

  • Ciao Natalia, questo impasto lo posso utilizzare anche per farne una teglia intera o va bene solo per pizzette?
    Grazie. Da una scandianese ad una sassolese 🤗

  • Scusa il ritardo non ho avuto molto tempo. Ho già usato tante tue ricette, seguo solo un paio di blog, ma tu sei la prima, già da un po’ di anni. GRAZIE GRAZIE GRAZIE!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency