torta morbida zebrata

La mia torta morbida zebrata

Forse non tutti lo sanno ma io ho cominciato a cucinare proprio perchè avevo la passione dei dolci.
Più che passione, una forte attrazione, una golosità irrefrenabile che mi ha spinto a provare, studiare, cucinare un po’ tutto in pasticceria e tutto questo accadeva più di 35 anni fa, internet non esisteva, si facevano esperimenti in base al passa parola, ai corsi di cucina che venivano proposti naturalmente non nei piccoli paesi come il mio, ma nelle città limitrofe come Modena o Bologna e chi era proprio abile e lesto poteva carpire i segreti delle pasticcerie del paese tra una chiacchiera ed un assaggio.

Mi sono dedicata prima ad imparare le torte di famiglia che tutt’ora sono il mio cavallo di battaglia, poi a sperimentare e mettermi alla prova sulle nuove preparazioni, insomma è stato davvero un bel periodo. Poi tutto è cambiato, innanzi tutto la comunicazione che ha raggiunto tutti con grande facilità e ha permesso di condividere i saperi, poi anche la mia vita, sono diventata mamma di quattro bambine e ho dovuto suddividere il tempo per mantenere si le mie passioni ma che dovevano andare di pari passo con le esigenze di famiglia ed il ruolo che ormai avevo deciso di ricoprire: quello di mamma.

Via libera quindi ai dolci da dedicare alle figlie e agli amichetti, che avevano come priorità i buoni ingredienti, il divertimento e la semplicità.
Questa torta, che mi ha insegnato più di 15 anni fa la signora Mimì, napoletana doc incontrata sulle pista da sci, nasce come torta colorata, ma io l’ho proposta in famiglia varie volte in versione bianca e nera al cioccolato, senz’altro più salutare. L’assenza di latte la rende più leggera e adatta anche a tutti quei bambini che sono intolleranti. La sua facilità di esecuzione ed il divertimento dell’effetto finale la rende una torta adatta per tutte le occasioni ed ecco perchè l’ho proposta in questa puntata, onorata di essere stata coinvolta da Antonella e di parlare di questo dolce che nella mia famiglia ha tanto da raccontare!
Ps scusate la foto ma su due torte preparate sono riuscita a salvare sono un paio di fette, questo dolce piace, che vi ho detto prima? 🙂

Torta morbida zebrata

10 Persone
Media
30 minuti
40 minuti

Ingredienti

  • 1 tortiera dal diametro di 26 cm
  • 300 g di farina
  • 220 g di zucchero
  • 1 pizzico di sale
  • 4 uova
  • 150 ml di olio di semi
  • 120 ml di acqua
  • 3 cucchiaini scarsi di lievito per dolci
  • 40 g di cacao amaro
  • 60 ml di acqua

Per la copertura:

  • 350 g di cioccolata fondente
  • 250 g di panna fresca (crema di latte)
  • 1 cucchiaino di miele
  • cioccolatini tondi bianchi e neri

­Procedimento

  • Dividete i tuorli dagli albumi, montate con le fruste o in planetaria prima quest’ultimi con 70 g di zucchero fino a quando non saranno belli sostenuti.
  • Togliete dalla planetaria e mettete da parte.
  • Inserite i tuorli con il restante zucchero, fate montare.
  • Aggiungete prima l’olio, poi a seguire l’acqua.
  • Setacciate la farina con il lievito e il pizzico di sale, versate nel composto di uova e mescolate a mano fino ad amalgamare bene.
  • Unite gli albumi montati a neve.
  • Dividete il composto in due ciotole.
  • Sciogliete il cacao in una ciotolina con i 60ml di acqua e versatelo in una delle due creme, amalgamate bene.

Per comporre la torta:

  • In uno stampo bene imburrato e foderato alla base con carta da forno adagiate un paio di cucchiai di composto chiaro al centro, continuate con altri due cucchiai di composto al cioccolato sempre depositato nel centro del precedente e continuate alternando i colori fino ad esaurire gli ingredienti sempre depositando al centro e facendo in modo di non stendere con il cucchiaio ma lasciare che le creme pian piano si distribuiscano nella tortiera allargandosi.
  • Cuocete in forno pre riscaldato in modalità statica per circa 45 minuti.

Per la decorazione:

  • Scaldate la panna e versatela sul cioccolato precedentemente tritato, aggiungete il cucchiaino di miele e mescolate bene.
  • Lasciate che la crema raggiunga la consistenza giusta per essere distribuita sul dolce, che deve essere completamente ricoperto.
  • Ultimate la decorazione con cioccolatini o caramelline.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

cacao, cioccolato, merenda, torta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (46)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency