semifreddo senza uova

Semifreddo senza uova alla ricotta con lamponi pistacchi e sesamo

Scusate se mi faccio viva solamente adesso ma un po’ di impicci, alcuni anche di forza maggiore, mi hanno distratta dal mio promesso appuntamento “a breve”.
Primo e fondamentale tra tutti il mio Mac che ha provato a vacillare.

La colpa non è stata sua, come mi hanno riferito dall’assistenza, ma della padrona che si da un sacco di arie perchè si crede di essere una delle rare cinquantenni tecnologiche ma che in realtà non ci capisce nulla e non si muove al di fuori di quello che le hanno insegnato, se va fuori dal seminato, appunto fa danni!

Ma veniamo alla mia ricetta, in cucina per fortuna mi muovo ancora discretamente 😉
Sono sempre in cerca di idee fresche da preparare velocemente e poter sfruttare in più occasioni.
Questo semifreddo mi ha ampiamente soddisfatto, la sua disponibilità è molto versatile si presta infatti per una merenda ma anche come fine pranzo o cena, meraviglioso poi come piccola consolazione di mezzanotte quando ti alzi dal caldo e vai in cucina sperando di trovare qualcosa che ti possa confortare e fare compagnia.
Utilizzate però sempre ingredienti di prima qualità: la ricotta deve essere freschissima!
Devo dire che i lamponi mi piacciono molto in questo semifreddo perchè con il loro sapore contrastano il dolce e profumano il tutto ma potete anche cambiare tipo di frutta, libertà assoluta per un risultato che sarà comunque appagante.

Semifreddo senza uova alla ricotta con lamponi pistacchi e sesamo

1 Stampo
Facile
3 ore

Ingredienti

  • 500 g di ricotta di pecora freschissima
  • 180 g di zucchero a velo
  • 40 g di pistacchi
  • 30 g di croccantino di sesamo (una barretta intera)
  • 300 g di panna da montare
  • 125 g circa (una vaschetta di lamponi)

­Procedimento

  • Passate la ricotta al setaccio anche un paio di volte in modo da renderla cremosa e fine.
  • Aggiungete lo zucchero a velo e mescolate.
  • Tritate grossolanamente la barretta di sesamo e i pistacchi.
  • Semi montate la panna, unitela alla crema di ricotta.
  • Aggiungete la frutta secca con la barretta di sesamo tritata e i lamponi precedentemente lavati e asciugati.
  • Foderate uno stampo da plumcake di 18 cm di lunghezza.
  • Versate la crema e riponete nel congelatore per almeno tre ore.

Note

Servite lasciando scongelare leggermente per una sensazione più cremosa.
Vuoi condividere questa ricetta?

frutta, gelato, Ricette light, semifreddo, senza glutine, senza uova


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (16)

  • Che Buonoooo!!! I semifreddi sono un’altra delle mie passioni!!! Se me lo offri me ne mangio volentieri una bella fetta ( e va bene, forse anche due ) ma al pensiero di farlo mi passa un po’ la voglia!!! Questa cosa è davvero grave!!! 🙂 Aspetto che vengano le mie more di rovo ( non sò se quest’anno il gran caldo ha fatto fuori pure loro ) e magari sarò più invogliata a prepararlo!!! 🙂 Che dici, ci stanno bene con i pistacchi?!
    Buon proseguimento per tutto!
    Bye e Baci!

    • @Patrizia – urca urca con le more devi prepararlo assolutamente, io le adoro e le metterei dappertutto, anche nelle belle insalate di verdura!! le hai mai provate con il prosciutto crudo??

  • Un vero gentleman il tipo dell’assistenza…
    In effetti anche io mi limito con il PC…quando accade qualcosa di “strano” panicooo…ma in cucina non abbiamo bisogno di assistenza, ci arrangiamo a fare e aggiustare.
    Da qualche giorno solo cose fresche ai pasti, visto che anche l’acqua del rubinetto esce già calda.

  • Bentornata Natalia!! Grazie per questa meravigliosa ricettina da provare presto.. dici che si possa mettere la ricotta vaccina? Non amo quella di pecora.. mi consigli di montarlo con le fruste assieme allo zucchero? Grazie ancora, buon proseguimento di agosto ed un fresco abbraccio..

    • @deb – ciao e grazie a te per la pazienza con la quale segui il mio blog. certo che puoi usare la ricotta di pecora. per quanto riguarda le fruste usale solo per montare la panna , la ricotta se la passi al setaccio sarà già abbastanza cremosa e basterà unirla allo zucchero a velo con le fruste a mano.

  • Col prosciutto crudo?!?! Strano quest’abbinamento, ma se me lo consigli tu lo provo di sicuro, devo condirle o lasciate al naturale?! Sono sempre curiosa di assaggiare cose nuove!!! Ne ho proprio un secchio in cucina…però sono ancora tutte attaccate ai loro rami…devo staccarle una ad una cercando di non pungermi troppo!!! 🙂
    Anche a me piacciono molto…la marmellata è d’obbligo e poi ci faccio sempre qualche dolce! Infatti domani sera sarò invitata a cena e avrei voluto fare il tuo semifreddo, ma non hanno il frigo dove vado quindi ho optato per quelle sfoglie con la ricotta che preparò tua figlia Chiara con le more belle fresche, anche se sono sempre un po’ restia a comprare la pasta sfoglia in quanto non la trovo senza olio di palma!
    Mi avevi fatto venire voglia e ne ho fatta una versione molto più veloce! 🙂 Montato la panna, già zuccherata, e l’ho unita alla ricotta di mucca! Ho fatto dei bicchierini stratificando mirtilli, crema e pistacchi sbriciolati…mi è piaciuta parecchio nella sua semplicità, quindi anche il semifreddo sarà sicuramente buonissimo!!
    Ho scritto assai più del consentito, spero mi perdonerai!!!
    Buona continuazione di vacanze!
    Bye e Baci!

  • Scherzi Natalia, ti seguo + che volentieri!!! Sei sempre una fonte di saggezza, spunti e stile di vita.. 🙂
    ps: non è che i lamponi dal freezer rimangono ghiacciati?

  • Ciao bella, hai fatto bene a portare questa meravigliosa ricetta alla pdc!! Devo ancora provarla, ma non vedo l’ora.. Di certo userò la ricotta vaccina, e forse farò delle coppette individuali da scongelare on demand.. Dici che posso rischiare o rimarranno troppo dure?
    Grazie mille sempre, sei davvero speciale ed entusiasmante con la tua gioia di vivere.. ??

  • Ciao Natalia, vorrei fare questo dolce per un pranzo. Preparato il giorno prima e messo nel frigo anzichè nel congelatore al momento del taglio mantiene la fetta o è meglio metterlo nelle ciotoline? Grazie ciao

  • Ciao,
    ho provato la ricetta usando le fragole invece dei lamponi, è stato un grande successo ed è piaciuta a tutti, l’unico problema è che pur togliendo il semifreddo dal freezer un’ora prima di servire, mentre la crema si ammorbidisce, le fragole restano congelate. Qualche suggerimento?
    E’ successo a qualcun altro?
    Grazie e complimenti,
    Lucia

    • @lucia – è normale perché le fragole contengono acqua che gela ! Prova a fare pezzetti più piccoli i lamponi al centro sono vuoti e quindi hanno meno acqua e non si induriscono così come l’altra frutta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency