rotolini di roast beef con orzo e verdure

Alla Prova del cuoco: rotolini di roast beef con orzo e verdure #laricettainquattromosse

Scritto da Natalia il .

Mi piace questa nuova rubrica in trasmissione , mi diverte e me la sento proprio mia.
Diciamo la verità, tempo per cucinare bene ce n’è sempre meno e se ogni tanto abbiamo alla mano ricette che si preparano velocemente con facilità e che riescono però anche a portare qualche idea nuova e divertente sempre rispettando l’uso di ingredienti di qualità , ecco fa comodo a tutti no?

Io lo so bene perché  come voi mi devo destreggiare tra il lavoro la famiglia e a volte anche la poca voglia di cucinare, dal momento che con la cucina per forza di cose ci convivo dalla mattina alla sera. Ve l’avevo già detto che anche i miei sonni ormai sono preceduti dall’immaginario di ricette possibili e fattibili che mi balenano alla mente per l’organizzazione del indomani?

Sono messa così!

E voi quanto tempo abitualmente dedicate alla preparazione dei vostri piatti? Ce la fate ad affrontare anche ricette più complicate? In quali momenti? Per rilassarvi, per avere un po’ di soddisfazioni in cucina, per verificare le vostre capacità, quando invitate amici o parenti ? Dai fatemi sapere che sono curiosa, conosciamoci un po’ di più, voi sapete tante cose di me ed ora è il vostro turno.
Così posso anche capire meglio le vostre esigenze e orientarmi per la scelta delle ricette, ormai le mie bambine sono cresciute e senza dimenticarmi dei vostri cuccioli rivolgendo sempre un pensiero anche a loro vorrei arricchire di proposte il mio blog.

Vi lascio alla ricetta, naturalmente in 4 mosse e alla prossima

rotolini di roast beef con orzo e verdure

Rotolini di roast beef con orzo e verdure #laricettainquattromosse

6 Persone
Media
20 minuti

Ingredienti

  • 400 g di roast beef fatto a fettine non troppo sottili (anche arrosto di tacchino, di maiale, bresaola, prosciutto cotto)
  • 100 g di orzo perlato
  • 100 g di zucchine
  • 100 g di peperoni (un po' rossi e un po' gialli)
  • 1 cipolla bianca fresca

Per la salsa

  • olio extravergine d'oliva
  • succo di un limone bio
  • zenzero (un pezzetto di radice)
  • peperoncino fresco rosso

­Procedimento

1 Mossa: cuocete l’orzo

  • Partendo da acqua fredda dopo averlo ben lavato (una parte di orzo e due di acqua)

2 Mossa: preparate le verdure

  • Saltate in padella con un filo d’olio le verdure precedentemente fatte a brunoise salate e lasciate riposare almeno 20 minuti per fare uscire più acqua di vegetazione, una volta cotta unitele all’orzo.

3 Mossa: preparate i rotolini

  • Stendete tre o 4 fette di carne su un foglio di pellicola trasparente sovrapponendole leggermente, adagiate il ripieno di orzo e arrotolate cercando di pressare bene se possibile lasciate riposare per fare insaporire, poi al momento di servire tagliate ricavando piccole porzioni.

4 Mossa: preparate la salsa citronette per condire

  • In un vasetto di vetro versate olio, succo di limone, un pezzettino di zenzero, sale e peperoncino, chiudete il tappo e sbattete bene fino a quando non si sarà formata un emulsione che andrete a versare sui rotolini prima di servirli.
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, manzo, orzo, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (13)

  • Che bella idea, li farò di sicuro! Anche io amo le ricette veloci ma con un bimbo di due anni e mezzo e il lavoro non ho molto tempo… Sei sempre brava ed originale, ciao. Barbara

  • ciao, nat!!!! rispondo alla tua domanda circa le nostre “esigenze” culinarie … io vivo sola, ma non per questo voglio rimanere confinata in scelte ciberecce tristi e sbrigative … certo, per una cucina che vada al di là della mozzarella con pomodoro o la pasta in bianco (che ODIOOOOOO) c’è sempre il problema delle quantità …e quindi giù di avanzi da schiaffare il freezer, che spesso lì vengono dimenticati!!!! mi piacerebbe tanto che tu potessi proporci delle ricette gustose, e che non necessitino di ingredienti troppo “ingombranti”!!! non so se mi son spiegata per bene… ma ti ringrazio fin d’ora se potrai darmi qualche buona e golosa dritta!!!!
    un abbraccio e complimenti per le tue simpatiche e competenti “esibizioni” alla prova del cuoco!

    giuliana

    • @giuliana – grazie mille per il tuo suggerimento, guarda che ci sto pensando da un po’ alla cucina per pochi e con ingredienti semplici , anche perché il problema si propone anche a me quando d’estate lascio le figlie grandi a casa.chissà se riesco a sviluppare bene la tua idea magari ne tiro fuori qualcosa di interessante per tutti 🙂 ps fai bene a non ridurti a mangiare le solite cose, però il problema degli avanzi è in agguato!

      • grazie e
        brava nat!!! aspetto con impazienza le tue senz’altro goduriose proposte per i “pochi” e “con poca quantità”!!!! un abbraccio!!!!
        giuliana

  • Ciao Nati oggi sono riuscita a seguirti meglio in questa nuova “avventura” e mi piace molto l’idea dei pochi ingredienti per realizzare ugualmente dei gustosi piatti come questi rotolini. Anche i miei piccoli sono grandini e non ho più tanto necessità di fare faccine e @decori” vari ai piatti, tanto mangiano solo quello che gli piace, e le cose nuove le “snobbano” e quindi a volte mi passa la voglia di scervellarmi nel preparare chissà cosa :)! Anch’io però sono un bel po’ “ossessionata” dal cosa fare per pranzo e cena ogni giorno, e vai che sfoglio riviste o blog per trarre isoirazione, poi magari ripiego sui cappelletti della mami, che sono sempre una garanzia. Mi piace mettermi in gioco nel preparare cose nuove in aggiunta ai piatti “tradizionali”, quando ho come cavie i miei familiari, ad esempio questa domenica per festeggiare il mio ottenne ho preparato lasagne classiche, polpettone carne e zucchine, accompagonato da una salsina si funghi secchi mai preparata prima e devo dire che a volte ciò che mi ispira ottiene buoni consensi, fiuuuu meno male visto l’impegno che ci metto ogni volta :)!!! Vabbe ho scritto un poema…
    Buona serata e grazie bacioni Luisa

    • @Luisa-mamilu – grazie luisa, mi ha fatto molto piacere sapere come ti destreggi anche tu tra pentole e cucina, certo che a offrire i cappelletti di tua madre sfido chiunque a tirarsi indietro !! i tuoi bambini sono buongustai chiamala garanzia!!! è bello però ogni tanto avere ispirazioni e suggerimenti soprattutto quando andiamo di fretta, non credere fa comodo anche a me! baci e a presto

    • @Ilaria – la cottura è migliore e omogenea quindi quando è possibile è meglio utilizzarla. certo se devi cuocere l’orzo in una zuppa o farlo insaporire con verdure già rosolate ( orzato etc) allora procedi normalmente

  • Ciao. È la prima volta che commento ma volevo dirti che mi piace molto la tua nuova rubrica alla prova del cuoco. Ho visto due ricette ed entrambe sono da provare appena riesco.
    Complimenti

  • Ciao Natalia..quando ho visto la ricetta alla prova del cuoco mi ha subito colpito…la trovo molto interessante e fresca…e semplice…però l’altro giorno l’ho preparata con il riso integrale (che adoro) e devo dire che è uscita una meraviglia!!!GRAZIE MILLE ancora..continua così!!!sei molto brava!!!;-)

Rispondi a Barbara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency