Spaghetti di pizza fritti con salsa al pomodoro

Spaghetti di pizza fritti con salsa al pomodoro

Oh oh, mi stava sfuggendo un piccolo dettaglio, domani è giovedì grasso!!
Ma io sono fortunata, ho parecchie segretarie a casa, stamattina è stato il turno di Elisa, lei me lo ha ricordato con una richiesta ben precisa: “mamma domani a scuola bisogna andare in maschera, mi fai il vestito” ?

Ops!
Ne avevamo parlato tempo fa ma poi entrambe ce ne siamo dimenticate ed ora ci siamo, domani la bimba dovrà mantenere alta la tradizione di famiglia, ovvero nessun vestito si compera ma lo si prepara in casa mettendo insieme quello che si ha o utilizzando i rimasugli delle sorelle grandi naturalmente arricchiti o adattati alla nuove esigenze!.
Quindi oggi mi devo mettere sotto, mi è andata bene perchè la scelta è caduta sull’interpretazione della “bambina primitiva”, quindi è facile: le ossa le abbiamo (le rubiamo al cane,  sono ancora impachettate, sono quelle che teniamo di scorta da elargire a Moncky quando ci assentiamo da casa e non vogliamo che combini quai), ho comprato qualche pezzetta di simil pelle di daino da applicare ad una piccola tunichetta leopardata di una sorella , insomma la fantasia non maca e speriamo di farcela, costi quel che costi , anche a fare le ore piccole, potrebbe essere l’ultimo costumino di carnevale confezionato per questa occasione, le bimbe sono cresciute e fin troppo velocemente!!!

Non posso però non pubblicare sul blog una ricetta di carnevale per queste giornate allegre e “grasse”, questa idea è semplicissima ma molto molto gustosa.
Si tratta di friggere l’impasto da pizza o di altro lievitato purchè salato, (pane , tigelle, gnocco) tagliandolo a striscioline prima, condite poi con del formaggio grattugiato e della salsa di pomodoro che io preferisco mettere a parte per lasciare che i commensali si servano personalmente.
Buone calde ma anche fredde, le potete anche aromatizzare con origano, aglio cipolla tritata inserendo le spezie o erbe nell’impasto, ma se non siete pratiche o ci provate per la prima volta, potete anche acquistare la pasta pronta dal vostro fornaio , vi basterà stenderla con il mattarello con uno spessore di circa mezzo centimetro , aspettare che si scaldi l’olio (profondo) e buttarle direttamente dentro al pentolino in gruppetti di 3 o 4 alla volta, ci cuoceranno subito.

Buona giornata e buon divertimento ,  io scappo che il lavoro di “costumista” mi aspetta!!!

A proposito, non seguite ancora le mie avventure su Instagram? Cercatemi come natalia_catt troverete anche li qualcosa di me!! Vi aspetto:)

Spaghetti di pizza fritti con salsa al pomodoro

Spaghetti di pizza fritti con salsa al pomodoro

Facile

Ingredienti

Per la pasta lievitata

  • 500g di farina 0
  • 1 cucchiaio di olio
  • 1 cucchiaino abbondante di sale
  • 1/2 cubetto di lievito di birra (o 100g di lievito madre)
  • acqua qb

Per la salsa di pomodoro

  • salsa di pomodoro
  • aglio
  • olio
  • origano
  • formaggio parmigiano qb

­Procedimento

  • Per la reparazione della pasta lievitata impastare gli ingredienti ed ottenere un composto morbido ma che si possa lavorare. Lasciare lievitare fino a quando non raddoppia il suo volume.
  • Preparate la salsa di pomodoro facendo rosolare lo spicchio d’aglio in una padella, aggiungete il pomodoro, il sale l’origano e fate insaporire alcuni minuti.
  • Stendete la pasta della pizza e con una lama a rotella ricavate tante striscioline.
  • Mettete a scaldare in una padella, possibilmente di ferro, l’olio di arachidi che deve essere abbondante.
  • Non appena avrà raggiunto la temperatura (immergete uno stuzzichino e se la punta verrà raggiunta velocemente da tante bollicine l’olio è pronto) friggete un po’ di strisce alla volta.
  • Non appena avranno preso un po’ di colore toglietele dal fuoco e fatele asciugare con carta assorbente.

Note

Servite calde o fredde con una spolverata di parmigiano e la salsa di pomodoro.
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, fritti, pizza, Vegetariane


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (3)

  • Queste mi ispirano proprio … per un’amante della pizza come me, sono irresistibili!
    Domani vado in terrazza a friggere.
    Buon martedì grasso!!!!

  • Per me il fritto invece rappresenta un po’ un taboo in cucina! Non essendo molto appassionata, preferendo cotture al forno, non mi so ben destreggiare! Mi piace sperimentare ma la frittura è una cosa in cui non sono tanto capace, però qualche volta mangio volentieri la frittura di mamma! 🙂
    Buon lavoro!
    Bye e Baci!

  • Cara Nat,
    mi hai fatto venire in mente quando la mia mamma confezionava allo stesso modo i vestiti di carnevale di noi tre sorelle, invece i miei ragazzi non hanno mai fatto feste nei loro anni di scuola elementare…peccato, perchè avrei sfruttato la nonna ;-P
    L’idea delle tagliatelle fritte da pucciare nella salsina è deliziosa, ne sai sempre una più del diavolo ^_^
    Brava, bravissima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency