A La prova del cuoco: triangoli di frappe farciti

Scritto da Natalia il .

Ultima frittura per queste feste di carnevale, domani sarà martedì grasso e se avete ancora voglia di preparare qualche piccola golosità, eccovi di nuovo una mia ricetta semplice ma non banale!

Ho provato questi triangoli per ben due volte prima di mettere a punto la giusta consistenza e la modalità di farcitura, le cose anche se sono semplici vanno fatte nel migliore dei modi, non ce la faccio proprio ad improvvisare, dire a voi di fare una cosa mentre io non l’ho provata e collaudata.
Sapete cosa vuol dire questo?
Io sto lievitando, sto mettendo su “ciccia” dappertutto a forza di testare e giudicare, mettere a punto rifare e ancora risistemare…un disastro perché sono così golosa ed esigente?

Eppure curiosando sul web vedo che chi si occupa di dolci con gran successo e ne sforna in continuazione non ha problemi di peso, sono persone fortunate dal metabolismo accelerato? Oppure regalano quello che preparano dopo averne dato il morso per fare la foto?
Brutto affare davvero!

Tornando a questa ricetta è vero che ve la propongo fritta ma proprio perché vi voglio bene ho provato a cuocere questi triangoli anche nel forno e il risultato mi è piaciuto davvero, quindi se volete potete provare anche questa alternativa.
Sono ottimi anche preparati in anticipo quindi domani vi potreste vantaggiare per martedì.
Ho un po’ di problemi con il computer, speriamo di sistemare tutto al più presto intanto vi saluto e vi auguro buona settimana!

Triangoli di frappe farciti

24 pezzi
Media
15 minuti
30 minuti

Ingredienti

  • 200 g di farina 0
  • 20 g di zucchero a velo
  • 20 g di rum
  • 30 g di burro
  • 200 g circa di nutella (crema alla nocciola)
  • due/tre cucchiai di nocciole tostate tritate (facoltative)
  • 100 g di ricotta
  • 30 g zucchero a velo
  • olio di semi di arachide per friggere
  • zucchero a velo per spolverare

­Procedimento

  • In un mixer da cucina o in una ciotola versate lo zucchero, il burro a temperatura ambiente , il rum, l’uovo e fate andare le lame.
  • Unite la farina fino ad ottenere un composto omogeneo elastico e abbastanza sodo.
  • Togliete l’impasto dal recipiente, coprite con la pellicola e lasciate riposare per circa 30 minuti.
  • Unite le nocciole tritate alla crema al cioccolato.
  • Mescolate la ricotta allo zucchero a velo
  • Prendete un pezzo di pasta, stendetelo con la macchinetta, fino ad ottenere una striscia sottile .
  • Ricavate dei nastri lunghi circa 15cm e larghi 7cm. Ponete mezzo cucchiaino di ripieno (o al cioccolato o alla ricotta)all’inizio di ogni striscia, formate un triangolo sollevando un angolo e portandolo al lato opposto, sigillate il ripieno schiacciando bene, continuate a ripiegare la pasta fino alla fine della striscia, si dovranno fare tre giri .
  • Arrivati all’ultima piega fissate la pasta solo negli angoli lasciando liberi i lati per fare in modo che durante la frittura i bordi si sollevino e diventino croccanti.
  • Friggete in olio caldo e profondo per pochi minuti controllando che la fiamma non sia troppo alta. Fate asciugare i triangoli su carta assorbente e spolverate con zucchero a velo prima di servire.

Note

Potete anche cuocere i triangoli in forno a 200gradi per circa 10 minuti .
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, Carnevale, cioccolato, Feste, fritti, inverno, nutella, Ricette veloci


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (7)

Rispondi a deb Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency