A caccia di coniglietti!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Siamo finalmente uscite di casa, c’è il sole, si va dunque al mare con le bambine, a soli 40 minuti raggiungiamo marina di San Nicola, un posto dove i nostri figli finalmente possono essere bambini, possono correre, essere liberi, seguire la loro natura di piccoli selvaggi. Non ci sono pericoli e noi genitori possiamo anche rilassarci un po’ e …prendere il primo sole (vero papà Roberto , non ci rinunci mai eh? Papà vanesio!!!).
E quale posto è migliore di questo per fare una merenda speciale, tanti piccoli coniglietti rosa che si nascondono nel prato (quello vero finalmente) ed aspettano buoni e silenziosi che la caccia al tesoro finisca per essere scoperti e finire delle mani delle prime che arrivano a catturarli?


Ieri mi sono messa a cercare nel web la ricetta per questi dolcetti che da sempre (o almeno da quando leggo i primi blog di cucina , anni 2003/2004) sono tra quelli più fatti e rifatti tra tutti e… cosa scopro! Che la ricetta che va per la maggiore , che tutti osannano, che tutti fanno con gran successo è quella di mia nonna!!!! Si , ve lo giuro, mia nonna quando voleva fare un ciambellone ricco e saporito per le sue nipotine faceva la ricetta delle “cup cake”di Nigella Lawson la regina della cucina Inglese, la bella donna avvenente che dispensa con il suo sorriso e il suo fisico prorompente trucchi, ricette e ammiccamenti vari, incredibile, beh per me è stata una bella scoperta. La ricetta è la stessa e mia nonna la chiamava “tutto lo stesso peso delle uova”, infatti ho scoperto (e c’era poco da scoprire bastava solo pensarci) che due uova pesano 125gr , quindi occorreranno 125gr di farina, 125gr di zucchero e 125gr di burro un cucchiaino di lievito e un cucchiaio di latte per ogni uovo, beh, non è uguale a quella della signora inglese?Un ricetta perfetta anche quando si è fuori e non abbiamo con noi il libro di ricette, è facile da ricordare e può essere variata a piacimento , se vogliamo aumentare le dosi basta aggiungere un uovo e tutti gli altri ingredienti a misura, si può fare al cacao (sostituendolo in parte alla farina), ci si può aggiungere frutta secca, fresca insomma è perfetta in ogni occasione.

Con questa dose ricaverete 12 dolcetti che poi potrete decorare a vostro piacimento. Io ho scelto il tema coniglietto visto la vicinanza delle vacanze pasquali, è facilissimo e lo potete fare anche con i vostri bambini, si divertiranno e poi potranno avere per un po’ di tempo una merenda che prima di essere mangiata potrà essere “giocata”.

I dolci coniglietti

12 Coniglietti
Media
20 minuti

Ingredienti

  • 2 uova
  • 125 g farina
  • 125 g zucchero
  • 125 g burro
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci e
  • 2 cucchiai di latte

Per la ghiaccia:

  • 180 g circa di zucchero a velo
  • 1 cucchiaio di albume
  • 1 cucchiaio di acqua
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 1 puntina di colorante rosso (o due smarties rosse)
  • Smarties piccole grandi (per il musetto)
  • Marshmallows (per le orecchie)

­Procedimento

  • Amalgamate lo zucchero e il burro, aggiungete un uovo alla volta poi la farina con il lievito, così mi aveva insegnato la nonna, la Lawson invece mette tutto nel robot insieme…
  • Versate un cucchiaio di impasto dentro al pirottino e cuocete nel forno caldo a 180° per circa 15/20 min.
  • Le quantità di farina, zucchero e burro sono uguali tra loro e corrispondono al peso delle uova comprese di guscio.
  • Preparate la ghiaccia montando lo zucchero a velo con l’albume, l’acqua e il succo di limone, coloratela di rosa (con il colorante o la caramellina )e coprite bene perché non si asciughi.
  • Preparate con i marshmallows le orecchie e i dentini del coniglietto dando la forma ritagliando con le forbici.
  • Stendete sulla base del dolcetto uno strato di ghiaccia, formate il musetto del coniglio aggiungendo gli smarties bianchi grandi e quelli azzurri più piccoli, un confettino colorato per il nasino e appoggiate le due grandi orecchie.
  • Nei miei non ho messo i baffi, andavo un po’ di corsa ma voi potete aggiungerli disegnandoli con il cioccolato fuso oppure con piccole strisce di liquerizia: Lasciate seccare prima di trasportarle e organizzate una buona merenda.
  • Si conservano per più giorni e grazie alla copertura non si seccano.

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

cupcakes, decorazioni, Feste, frutta, muffin, Pasqua, tortine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (24)

  • Belli e simpatici i coniglietti, non so se riesco ad aspettare la Pasqua per provarli… anche perche’ fra poco c’e’ la festa del papa’ che coincide col compleanno del mio piccolo Matteo al quale ho promesso una festa strepitosa!

  • questi li faccio. giuro che li faccio, ho voglia anch’io come isabella ed emilio di primavera, di fiori e prati verdi. i coniglietti-dolcetti mi ricordano i disegni che facevamo per pasqua in San Giuseppe (elementari accipicchia). Un tripudio di fiori di pesco uova decorate e coniglietti rosa. Mi piaceva da matti, ho sempre preferito la pasqua al natale e temo soprattutto per il rosa dei fiori e dei conigli. Ah e le campane a festa! Grazie Natalia, emilio e amici saranno entusiasti, Isabella and co. faranno le annoiate i primi cinque minuti, poi partiranno alla ricerca litigandoseli anche, ci giurerei! Eccome se faccio questi dolcetti, ho già pensato a due cacce in giardino (maschi piccoli e femmine grandicelle, of course!). Grazie anche perché nelle tue ricette e nelle parole con cui ce le ‘servi’ faccio salutari immersioni nei ricordi più belli. E non sono mica decrepita, oh! Pero’ ci si lancia verso il futuro con una corda che é legata al passato, giusto? Baci, bravissima

  • non ci credo, lì da voi ci sono le margherite e qui da noi ancora NEVE??!!
    e quei musetti al sole e io e te sdraiate sull’erba (io sono quella dalla testa tonda!)…Sì, ho un transfert (sarà mica colpa dell’ultimo film di Scorzese che ho visto tutta sola ieri e che non finiva più…:-(
    Accipicchia, la nonna mi chiama… c’è da stendere, sistemare la spesa e apparecchiare… devo andare, ma qui da te HO SOGNATO CONIGLIETTI ROSA!! Da non confondere con coniglio viola http://www.coniglioviola.com/it/
    ciao

  • mi ricordo montagne verdi, e le corse di una bambina
    con l’amico mio più sincero, un coniglio dal muso nero

    ma quanti ricordi mi tiri fuori ehhhh

    Monica:) continua tu, ciaoooo

    Chiara sei veramente un’amica virtuale!!!

  • certo che i cupcake decorati così…….sono bellissimi!!!! come sempre!!! baci

    PS per un papà vanesio che ama prendere il sole…..ne esiste sempre un altro al contrario…..papà Enzo (il mio caro marito!!!) infatti, praticamente detesta andare andare al mare (detesta la vita da spiaggia!) e per quei 5 minuti di esposizione al sole si fa incremare peggio di un bambino con la protezione 50!!!

  • Che belli..pensa che la ricetta di tua nonna è la stessa che uso anch’io da sempre, la faceva mia mamma quando eravamo piccole e come giustamente hai detto tu, non c’è certo bisogno di rileggere la ricetta..e adesso scopro che anche Nigella..bè se dovessimo risalire alla più antica abbiamo tutti copiato dalla tua nonna!!

    Io ci ho fatto la base della torta di mio figlio qualche giorno fa..

    Complimenti, quei coniglietti sono proprio bellissimi!

  • ciao Nati!!! fantastici questi coniglietti! La prossima volta me li insegni tu a fare………………
    Se sapevo che eri a S.Nicola facevo una scappata a salutarti! La prssima volta avvisami che anch’io ho bisogno di un po’ di SOLE!
    un abbraccio

  • marina di san nicola… mio marito è praticamente cresciuto lì!
    ora da qualche anno non ha più casa lì, ma me ne parla sempre.
    Proprio ieri mi diceva che la prossima settimana vorrebbe andarci per portare la nana al mare.

    🙂
    Tua nonna è molto meglio di nigella!!!

  • Allora stavolta i complimenti vanno anche alla nonna! Spiritosa e azzeccatissima la decorazione, inutile dire che in questo periodo le idee così servono!!!

  • sono forse entrata nel magnifico mondo delle favole?
    in un mondo dove è già primavera e deliziosi coniglietti di zucchero fanno capolino fra le dolci margherite!
    si ………sono completamente d’accordo a dar loro la caccia, purchè non siamo vivi e vegeti come “nina” la mia piccola conigliette” che allieta le girnate alla mia famiglia|
    sei semlicente fantastica, natty.

  • “…Il coniglietto Tippy è diventato hippy…”

    Che carini i dolcetti fatti così, le caramelle mashmallows a rombo le ho anch’io in dispensa (ben nascoste) ci volevo fare del mmf, ma anche quest’idea mi piace.
    Ma per gli smarties solo bianchi, quante confezioni ti sei mangiata?

    @Mannu …quante volte ho cercato il sole…
    E qui di sole neanche l’ombra!

    E il Bianconiglio? Te loricordi Mannu?
    Ora poi con Alice in Wonderland mi sa che è tornato di moda.

    Ora vi lascio e vado a fare un trattamento Shiatsu al Comandante… le bimbe dormono!
    Dopo la neve ora siamo sommersi dalla nebbia

  • adesso mi metto subito alla ricerca ancheio dei tuoi coniglietti, chissa’ che ne trovo qualcuno….Natalia sei sempre super fantastica, ma la notte dormi o pensi a queste cosette????hahahha!

  • Ma che carini questi coniglietti!!! Ma lo sai che sono l’unica a non aver mai provato questa ricetta? Devo rimediare subito! Grazie!!!!! P.S. una domenica di queste ti faccio una sorpresa al mare… Baci!

  • @mannu ti risparmio il testo completo che sono assolutamente in grado di cantare (con accompagnamento chitarra, naturalmente), pero’……..” la citta’ aveva mille sguardi io sognavo montagne verdi. Il mio destino e’ di stare accanto a te, con te vicino piu’ paura non avro’… e un po’ bambino tornero’…”
    Poi mi commuovo, eh. Non lo dire in giro va la’.

  • Wow!ma che belli!!E che musetti teneri(Laura ed Elisa idem!!!)
    non vediamo l’ora di tornare a San Nicola anche noi….
    Poi,a luglio staremo li tutto il mese…ed allora potrò ammirare la maestra in azione,spero!
    Baci

  • @Robby – dai allora, vedrai che non ti deluderanno, sono facilissimi potresti fare anche delle coccinelle(glassa rossa, liquerizia che divie in due le ali, piccoli bottoncini neri di caramella o liquerizia…)buon lavoro per la festa, che bello io adoro preparare le feste!!!

    @nicoletta – giusto nico! al san giuseppe noi abbiamo fatto insieme l’asilo vero? con le cornicine, gli ovetti e tutto il resto ci son passata anch’io e continuo la serie ora con le mie piccole…e il ciclo si ripete, come la storia del re leone

    @mannu – ma il film di scorzese di ha così destabilizzata? che ti è successo? ritorna!!!!! adesso vedrai che con le montagne verdi attacca subito monica eh?

    @maetta – loo immaginavo, quando ho visto enzo la prima volta ho pensato subito che doveva essere un uomo di “sostanza” …che ci vuoi fa, mio marito dice che così pallido sembra malato e non sta bene non è molto professionale sembrare malati per un dottore! bella scusa vero?

    @Cristiana – e te lo credo stai tutti i giorni chiusi in quelle cucine, ma poi diventerai la bibbia delle preparazioni culinarie eh? che orgoglio avere un’amica così…..passa un po’ di cose però!! probabilmente andremo anche la prossima domenica se sarà bello!!! baci ps mi hai detto che ci saranno novità…racconta dai che non ne posso più di aspettare!!

    @alem – magari ci si incontra una domenica eh? ci teniamo in contatto. ah, le nonne di una volta!!!

    @Glu.fri – è una versione semplificata ma così non ci sono scuse per riprodurla no? sai che nel libro di Luca ci sono preparazioni senza glutine, appena ho tempo se vuoi te ne passo qualcuna per mail! baci

    @Tania – è una delle ricette classiche delle nostre nonne, la facevano da sempre …. davvero le decorazioni in questo periodo ci vogliono tuttte!!!!

    @Luby – segnaposto azzeccatissimo a mio parere!!!

    @Lucy – tranquilla lucy, la tua nina non la tocca nessuno!!! sono carini vero? se tu avessi un po’ di bambini che ti girano intorno sono sicura che a questi non rinunceresti con l’animo dolce e fiabesco che ti ritrovi! bacioni grandi ci si sente al telefono

    @Monica:) – daiiiiii, era solo una confezione maxi, le altre le conservo per altri pupazzetti!!!! lo sapevo che avresti continuato a cantare, il coniglietto tippi la mannu non la conosce di sicuro, lei va sugli evergreen….
    questo massaggio mi fa presagire che……..

    @sly – la notte… la notte…faccio tutte e due le cose ah, ah, ah

    @barbara.- non vedo l’ora, mi riferisco alla sorpresa al mare!!! la ricetta è semplicissima, un po’ burrosa ma così si mantengono morbidi per più giorni….

    @nicoletta – anche tu? ma qui potremmo anche organizzare un bel coretto di mamme, che ne dite? al porossimo incontro invece di parlare di ricette canteremo con l’accompagnamento di chitarre tutte le canzoncine eh, eh

    @mannu – mi hai tolto le parole dalla bocca!!!

    @Chiara – la maestra non si deve riposare, no? sarà molto più bello stare in relax al sole a fare due chiacchere, senza mare però, è sparita tutta la spiaggia!!!!

  • Ciao Natalia, questi coniglietti sono davvero belli e desidererei saperli fare, segnerò la ricetta e spero di riuscire. Scusa la mia ignoranza ma cos’è il “marshmallows” ? come si fa? oppure dove si compra? si può sostituire con qualcosa che sia facile da fare o da trovare? e poi la glassa che si mette sopra le tortine si asciuga da sola o si deve mettere in forno?

    Dopo averti sommersa di domande, devo farti i complimenti per le foto, sono belle, luminose, esprimono gioia, allegria, specialmente quando ci sono anche le tue bimbe, mi è capitato di vedere delle foto di ricette su internet e veniva una “tristezza”!!!

    Fra un pò accenderò la tv e ti vedrò, sono curiosa, chissa che ricetta proporrai…buon fine settimana, Cecilia.

  • Ciao Natalia, desidero chiederti un’altra piccola cosa: quanto lievito si deve mettere?
    Nella descrizione dici “un cucchiaino di lievito e un cucchiaio di latte per ogni uovo”, nella ricetta con gli ingredienti però c’è messo un cucchiaino di lievito e due cucchiai di latte poichè le uova sono due.
    Grazie per la tua eventuale risposta e buona domenica, Cecilia.

  • @cecilia – allora le marshmallows sono quelle caramelle spugnose generalmente bianche o rosa, grandi , che in america cuociono infilandole negli stecchi sulla fiamma. noi le mangiamo così, si trovano in tutti i supermercati nel reparto caramelle gommose!!! la ghiaccia si asciuga da sola in pochissimo tempo, una mezz’oretta circa. allora di latte solitamente ne metto un cucchiaio ogni uovo, mentre ila dose di un cucchiaino di lievito la utilizzo per circa 120/150 gr di farina, se raddoppio la farina allora raddoppio anche il lievito (es 300gr di farina due cucchiaini, non amo sentire troppo il suo sapore quindi preferisco stare scarsa)
    non ti preoccupare, chiedimi pure tutto quello che vuoi, devi solo avere un po’ di pazienza per le risposte, a volte le giornate mi volano via e non riesco nemmeno ad aprire il pc! sorry!

    @silvia -estate 2010, ce la faremo ad incontrarci? praticamente mi trasferisco a san nicola da giugno…. ciao

Rispondi a Chiara Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency