• Home
  • Dolci e Torte
  • Sassolini di brownies: divertente e facile prepararli con i bambini, li regaliamo a Natale?

Sassolini di brownies: divertente e facile prepararli con i bambini, li regaliamo a Natale?

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Dolci e Torte.

Da qualche giorno è partito un contest sul forum di Giallo Zafferano che mi vede in parte coinvolta, questa nuova avventura si chiama “I biscotti con i bambini e per i bambini” ovvero Biscotti x gioco:-), su Blog di cucina potrete attingere a tutte le informazioni che vi servono se volete partecipare.
Da parte mia sono onorata di aver potuto coinvolgere un gruppo di persone così valido ed esperto e mettere in palio per i primi tre classificati le copie del mio libro.

Ma non potevo solo stare a guardare, no no, non è da me naturalmente, così ieri, in una giornata bruttissima di pioggia, dopo aver trascorso la mattina qui, aver fatto fare al ritorno i compiti a Laura e sistemato casa, ho coinvolto anche le mie bambine a “biscottare” per gioco.

Avevo in mente da tempo di provare una ricetta simile, tutto perché tempo fa, sempre per Natale, in un cesto regalato a mio marito, avevo assaggiato qualcosa di simile.
Complice un libro di cucina americano, che proponeva almeno dal disegno una cosa che assomigliava molto ma con proporzioni ed ingredienti alquanto improbabili. Succo di mela, latte condensato, noccioline americane, burro di arachidi, cioccolata….naaa, ora ci penso io.
Tiro fuori la mia ricetta dei brownies, la modifico un po’, tolgo l’uovo, aggiungo il latte condensato che l’idea di usarlo mi stuzzicava molto, in questo modo l’ho anche resa adatta a chi non può mangiare le uova e chiamo le bambine, almeno si divertiranno un po’ anche se il risultato non sarà dei migliori.
Invece che dirvi, sarà stata l’incoscienza, il desiderio di stare con loro, la stanchezza della giornata, credeteci o no, ma siamo state premiate, questi sassolini, chiamati così dalle bimbe, sono venuti fantastici, il guaio è che anche per colpa del loro formato,se ne mangiano uno dietro l’altro.
L’unico neo è che con questa dose ne ho fatte 5 sfornate e le bambine dopo aver visto la prima se ne sono andate via, giustamente stanche e appagate e il resto della storia non c’è nemmeno bisogno che ve la racconti!
Così l’indomani abbiamo deciso di regalare qualche sassolino alle persone care, nella lista è capitato il fidanzatino di Chiara il quale, non diteglielo, sa che sono stati fatti anche da lei!!!
Vi consiglio vivamente di prepararli insieme ai vostri bambini e magari con un bel pacchettino farne dei veri e propri regalini di Natale.
Tenetevene anche un po’ nascosti (per non indurre alla tentazione) in casa, li potrete offrire alle persone che vi verranno a trovare per farvi gli auguri bevendo un caffè, sono talmente invitanti e piccolini che non riusciranno a resistere.

Sassolini di Brownies

Facile
15 minuti

Ingredienti

  • 120 g di farina
  • 150 g di mandorle tritate
  • 2 confezioni di latte condensato in tubetto (oppure 340 g in tutto)
  • 330 g di cioccolato fondente
  • 60 g di burro

­Procedimento

  • Sciogliete al microonde o a bagnomaria il cioccolato con il burro, mescolate bene.
  • Aggiungete il latte condensato, amalgamate e unite la farina con le mandorle ben tritate (non usate la farina di mandorle che si devono intravvedere alcuni pezzettini).
  • Mescolate bene ed ecco fatto, praticamente avete finito, si perché non vi resterà altro che fare piccoli, badate bene se volete i sassolini dovete fare mucchietti piccoli come, vediamo un po', mandorle un po' più tondeggianti.
  • Noi abbiamo fatto una prova e abbiamo deciso che piccolini era meglio quindi pizzicando con le dita la pasta l'abbiamo depositata a mucchietti così senza lavorarla sulla teglia foderata di carta da forno.
  • Dieci massimo 15 minuti a 170 gradi, non devono bruciare o scurire e i sassolini sono pronti.

Note

Facilissimo e di gran effetto provateci anche voi!
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, cioccolato, Feste, Natale, tortine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (37)

  • Idea molto carina. Potrei prepararli x colleghi e colleghe gli ultimi giorni prima delle vacanze di Natale e lasciarli su un vassoi nella ns sala insegnanti..

  • natalia sai che proprio oggi pensavo a dei piccoli salamini di cioccolato per i regalini di natale?? direi che questi sono ASSOLUTAMENTE da provare!! grazie come al solito e aspetto una tua chiamata, eh!! non dimenticarti!

  • Oltre a essere una mamma coi fiocchi, una cuoca super, una donna impegnata in tante e graditifcanti collaborazioni, credo che tu sia capace di leggere anche nel pensiero, visto che per questo Natale stavo pensando di regalare a tutti, parenti ed amici, DOLCEZZE BISCOTTOSE CASALINGHE… mi hai accontentato su tutta la linea ^_^

    Buona serata super Nati

  • Che bella questa ricetta! sembra davvero velocissima nella preparazione e nella cottura! Ero proprio alla ricerca di un modo per preparare dei biscottini da regalare a Natale! Grazie! Complimenti per il tuo blog, le tue ricette e il tuo modo di essere Mamma! Un abbraccio!

  • Che meraviglia!!! Mi è subito venuto voglia di farli! Sono bellissimi davvero e chissà che buoni… grazie Naty al solito sei un vulcano di idee strepitose!
    Ehi ma quando esce il secondo libro???
    🙂
    Un bacio
    Pat

  • scusa Natalia.. ho un we un pò incasinato e sto cercando di incastrare i vari pezzi…
    se li faccio venerdì secondo te posso regalarli sabato sera? Dove mi consigli di conservarli? Direttamente nei sacchettini?
    Grazie e scusa
    Pat

  • che bella idea, li farò sicuramente da regalare ai miei colleghi, ma che scadenza hanno?
    cosi ne faccio un pò. Ma secondo te al posto delle mandorle si possono usare pistacchi o noci?

  • che cos’è il latte condensato? una volta scoperto questo mi metto all’opera! per quelle ciozze e golosaone delle mia amiche è il regalo perfetto!secondo me sui monti il latte condensato manco sanno che esiste!

  • …..Voglio farli anche io, ma posso sostituire il latte condensato (concettualmente non riesco ad usare prodotti non genuini!!)???
    Bravissima a presto

  • Dunque, con questa ricetta tu stai seriamente minando l’integrità della mia lista di biscotti natalizi… un must tradizionale che regge da anni senza invasioni esterne… uhmm… mi sa che DOVRO’ farli… sentiti in colpa per aver intaccato una tradizione!!!
    😉

  • Fatti oggi pomeriggio con i miei bimbi, il problema è che dopo aver fatto il primo “sassolino” il piccolino di casa ha detto “io bolio assaggiare”… delirio totale: l’impasto è finito quasi tutto nelle boccucce dei miei bambini… però quelli che sono riuscita a informare sono da urlo! non sono venuti beli come i tuoi si sono un po’ appiattiti in cottura 🙂
    Ciao
    Silvia

    Ah! quando ho detto ora facciamo dei sassolini golosi sempre il piccolino ha detto “i sassi sono duri no mangiare”… poi ha cambiato idea! 🙂

  • @raffY – segna segna che ne vale la pena!!

    @simo – si e la loro forma piccolina è molto invitante, come i cioccolatini o le caramelle, sai in effetti assomigliano a quelle caramelle cincartate con la carta e il negretto sopra, mannaggia come si chiamano?

    @twins (bi)mamma – anche a me è piaciuta molto, però adesso mi toccherà rifarla per il ragazzetto di Chiara che ne è andato pazzo!

    @maetta – grazie mille, era difficile far rendere questi sassolini per la loro bontà. fotografare queste cose marroncine si richia sempre di farle sembrare ben altro…sai quante foto ho scartato??? la “cacca” proprio no eh?

    @Beta – mhmm, mi sa che sei un buongustaia dall’occhio lungo eh?

    @K@tia,- non mi sono dimenticata è che non riesco a trovare un briciolo di tempo, mi aspetta anche mia cucgimna al suo paese, ma ho parecchie presentazioni e laboratori (per fortuna) anche qui a Roma…mannaggia, ci penso ci penso

    @letiziando – ho deciso che per questa settimana vi ammorberò con questi dolcetti…sarà una scelta difficile, preparati!!

    @Glu.fry – ti pensavo e mi dicevo che potrebbero essere adatti anche a te, con l’uso delle farine speciali, qui più diventano croccanti meglio è…

    @cey – grazie 🙂

    @Sara – grazie, è una dose massiccia vi ho avvisato, però spariscono in un attimo!

    @Elga -si e poi devi vedere come li sanno fare bene i bambini, con quelle ditina sono proprio adatti per loro . elga ho visto le tue foto sul t uo blog, fantastiche, sei stata in un posto meravigliso davvero, ma perchè a me questi inviti non capitano mai????

    @Patrizia – fanno venire voglia eh? sono una vera tentarice! e per il secondo libro l’idee ci sono …chissà

    @Giovanna – evvai! mi piaci così!

    @clarissa, – puoi tenerli sicuramente per due o tre settimane, in una scatola chiusa non ci dovrebbero essere problemi, il sassolino è croccante non umido quindi non dovrebbero formarsi muffe e roba del genere. certo che puoi usare le noci , i pistacchi secondo me non hanno un gran sapore, le nocciole invece ce le vedrei benissimo!

    @Betty- secondo me sono una chicca, e nel tuo cesto ci starebbero benissimo. tu che fai esperimenti potresti provare anche ad aromatizzarli con il caffè oppure il rhum che dici?

    @Valeria – dai che lo trovi dappertutto, sono tubetti della nestlè, di solito lo posizionano nei super di fianco al latte a lunga conservazione, sei forte valli!!! questo anche per i bimbi dell’asilo sarebbe perfetto, non ci sono le uova e quindi adatto anche per chi è intollerante!!! pensaci dai!

    @alem- mi farebbe piacere poterteli portare di persona, se ti fa piacere , aspetto tue notizie!!! coraggio resisti!

    @Manuela – ahi, ahi, ahi, non sparei proprio cosa dirti, qui casca l’asino! comunque il latte condensato è solamente latte e zucchero fatto bollire fino a quando se ne è andata l’acqua ed è rimasta solo la crema del latte unita allo zucchero! non è proprio così terribile, comunque ci devo pensare su e trovarti l’alternativa! se qualcuno ci può aiutare…batta un colpo!

    @Monica 🙂 – sei troppo…punto e basta!

    @

  • Ciao,vengo spesso a vedere le tue ricette,ma non ho mai fatto commenti.
    Oggi voglio ringraziarti per questa bella idea dei sassolini,appena arriva la mia nipotina,li voglio preparare assieme a lei.
    Ti invio anche un ringraziamento speciale,perchè oggi ho ricevuto da Alberto della “Cometa pasticciona”,il tuo “Ricette per gioco”come premio per “Il prato di Blanca” .
    Tiziana

  • che bella idea.ideali per una giornata come questa, piove da stamattina e il grigiore o meglio l’arancione, sta piovendo sabbia!!!! ci sta rendedo musoni.
    grazie e ora a lavoro

  • ciao Natalia 🙂
    ho impastato proprio adesso gli ingredienti ma… mi viene liquido 🙁
    dove ho sbagliato???
    ho seguito passo passo la ricetta, ma con l’aggiunta della faria e le mandorle tritate non ho avuto l’effetto che speravo
    che faccio?
    so che devo aspettare per il tuo consiglio… ovvio, mica sei sempre qui 🙂
    se non mi viene un’idea preparo una teglia da brownies e prego che vada bene
    aspetto cmq un tuo consiglio
    grazie

  • rieccomi!
    nel frattanto che ragionavo su cosa fare, l’impasto si è evoluto 🙂
    le mandorle hanno reagito e il tutto ha raggiunto una discreta densità, ma non tanto da permettermi di “pizzicare” l’impasto!
    ho usato due cucchiaini per fare i chicchi!!!
    Ti aggiornerò sul sapore… dev’essere la mandorla germanica (vivo in Germania) che non è tanto buona!

  • nessun dubbio: simpatici, impasto velocissimo, anche se ci vuole un po’ per fare i chicchi 😉 buoni e croccanti!!
    grazie della ricetta
    alla prossima prova 😉

  • @maetta – ridi ridi che fa bene!

    @Tiziana – grazie a te, Blanca era stata bravissima e andava assolutamente premiata, spero che il mio libretto ti piaccia e che tu possa trovare spunti e idee, magari da realizzare anche con blanca! baci

    @rodo – e non passa, il tempo triste non passa ancora!!! ciao

    @Valeria luongo – mi hai tenuta col fiato sospeso ma…tutto è bene quel che finisce bene! ciao

  • Ho scoperto questo vero e prorio sito delle meraviglie solamente stasera! ahimè, quante me ne sono perse! Sono mamma di due scatenate gemelline di due anni e mezzo e non riesco praticamente mai a connettermi tranquillamente! ho 21 anni quindi la mia carriera casalinga ne ha viste poche,sono molto curiosa e alla ricerca di nuove ricette,simpatiche e .. golose! Amo cucinare,mamma veneta e suocera siciliana fanno un bel mix!D a una parte la carne e dall’altra i sughi e il pesce restando in quel tradizonale che dopo un pò .. stanca..mi sono trovata giorno per giorno ad annaspare davanti al frigo chiedendomi: ” stasera che gli preparo?”. Per quanto riguarda i dolci sono la MANNA della famiglia perchè amo farli e quindi ogni tanto il week end mi dedico a due tre tipi di torte o crostate (vanno su richiesta, chi al cioccolato, chi alle mele..e chi senza zucchero!). Comprerò sicuramente il tuo libro,intanto comincio domani a sfornare, con le mie piccole aiutanti ,i sassolini golosissimi( che sicuramente riproporrò alla festa dell’asilo!) e poi per cena li sorprenderò con qualche piatto rubato da qui! grazie, Chiara

  • @Chiara – ma è bellissimo, una mamma così giovane, piena di voglia di fare! Un bel caos con la mamma e la suocera, però s’impara sempre ognuno di noi può regalare qualcosa all’altro che a suo tempo verrà in mente e potremmo apprezzare meglio. direi che come inizio con le ricette del blog hai scelto benissimo! buon lavoro a te e alle piccole

  • Li ho fatti proprio ieri, solo che una volta in forno si sono appiattiti e ora non hanno proprio la forma del sassolino, ma del classico biscotto…
    In compenso, il sapore è ottimo!
    Cosa mi consigli di fare la prossima volta? Aumento la farina? dove ho sbagliato?

  • @micaela – la misura dei sassolini prima di cuocere deve essere davvero piccola, tipo mandorla o nocciolo di oliva grossa, per cercare di farmi capire.. Poi bisogna dare un pizzico all’isù all’impasto così anche se si appiattiranno un po’ non diventeranno come frittelle ma semi frittelle come i miei. baci

  • Ah ecco… io ho usato un cucchiaino da caffè pieno per fare i sassolini, è stato questo il mio errore, quindi!
    Ci riproverò quanto prima, anche perchè sono davvero buoni.
    Grazie per la dritta!

  • HO SEGUITO PEDISSEQUAMENTE LA TUA RICETTA, MA COL CALORE DEL FORNO SI SONO APPIATTITI COMPLETAMENTE E QUINDI LA FORMA DEL SASSOLINO NON E’ VENUTA. COSA E’ POTUTO SUCCEDERE? HO LETTO CHE ANCHE AD UN’ALTRA SONO VENUTI PIATTI…COME RIMEDIARE? L’IDEA DEL SASSOLINO ERA TROPPO CARINA…
    GRAZIE E COMPLIMENTI PER TUTTO

Rispondi a Natalia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency