Vi auguro una Pasqua piena di …“Glam”. Alle mamme non guasta mai ;)!

Questa cremina mi sembra proprio adatta a rendere più “fascinose” le vostre ricette.

Molto facile (se no non ve la proponevo nemmeno, in questi giorni poi 😉 ), molto versatile e con questo colorino molto Glam!
Me la immagino già portata in tavola accanto ad una colomba pasquale oppure a semplici frolle o messa in gustosi bicchierini con pan di spagna, panna e frutta fresca o assemblata in una mini torta per un dolce goloso monoporzione oppure e perché no con delle particolarissime crepes caramellate. Si avete capito bene crepes caramellate l’idea l’ho presa dal libro acquistato a Parigi “Speculoos” di Cristofhe Felder e mi è piaciuta subito dal primo momento che l’ho vista.

Noi rimaniamo in città, stiamo con i nonni paterni, ce li coccoleremo un po’, poi magari un salto al mare insomma giorni tranquilli passati in famiglia. Ma come molti di voi mi prenderò un vacanza dal Blog, dal mio blog, mentre spero finalmente di poter trascorrere un po’ di tempo a “casa” vostra, ho anche un certo lavoretto da sbrigare con Cleare, ve lo ricordate il suo contest,sarò una dei giurati e mi voglio guardare per bene tutte le ricette per votarle seriamente, sarò assolutamente un bravo giudice imparziale!

Che dire oltre ad augurarvi giorni “fascinosi” ma soprattutto sereni, vi ringrazio per tutto quello che riusciamo a darci, una ricchezza infinita di emozioni che non dimenticherò mai!
Un bacio a tutti
Ci risentiamo dopo le vacanze!
Dimenticavo la ricetta Glam:

I curd ai frutti di bosco con crepes caramellate

Facile
20 minuti

Ingredienti

  • 250 g di frutti di bosco
  • 3 uova intere
  • 2 tuorli
  • 100 g di burro
  • 225 g di zucchero
  • succo di un limone e mezzo
  • 1 cucchiaino di amido di mais (abbondante )
  • crepes
  • zucchero a velo

­Procedimento

  • Per il curd, mettete a cuocere per alcuni minuti i frutti di bosco con lo zucchero e il succo di limone.
  • Passateli al miniprimer e filtrate con un colino per trattenere i semini. Versate di nuovo nella pentola unite il burro, le uova, l’amido di mais e mescolate bene cuocendo a bagnomaria (non deve bollire) fino a quando il composto velerà il cucchiaio (circa 10 minuti).
  • Ovviamente se avete il Bimby potete fare tutto dentro cuocendo per 8/10 minuti a 80 gradi. Versate la crema calda in un barattolo e conservate in frigo per un massimo di due settimane.
  • Per le crepes caramellate è facilissimo, la vostre ricetta di crepes (o se non l’avete leggete qui), poi mettete le crepes stese su un foglio di carta da forno, spolveratele di zucchero a velo abbondantemente e mettetele sotto al grill del forno fino a quando non assumeranno un colore dorato e diventeranno croccanti.

Note

Si conservano per parecchi giorni, potete anche adagiarle dentro ad un contenitore dando a loro la forma di ciotoline e caramellarle nel forno potranno diventare delle bellissime coppette da riempire di ottimo gelato o qualunque altro dessert. Fantastiche no?
Vuoi condividere questa ricetta?

Feste, frutta, frutti rossi, gelato, Pasqua


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (12)

  • Ciao! Io ADORO la lemon curd, tra non molto tornerò nella mia AMATA Inghilterra a fare scorte… Questa non l’avevo mai sentita, ma l’idea mi piace UN SACCO! E anche le crepes caramellate…. bene, la prossima settimana abbiamo una “piadinata” con amici, questo mi pare un dolce perfetto! Anche noi Pasqua tranquilla, anche noi con i nonni paterni, ma soprattutto tutti e 4 insieme x 4 giorni.. incredibile! Ho iniziato a impastare x realizzare le mie prime colombe… in questi due giorni mi terranno impegnata… sperando nel risultato! Beh, che altro dire? Di cuore a te e a tutte le tue “lettrici” e amiche… Buona Pasqua… io, davvero, spero di poterti conoscere di persona un giorno… ogni tanto mi servirebbe un po’ di conforto.. hai presente quando sperimenti cose nuove e i bimbi non toccano il piatto… ecco, in quei momenti il conforto mi servirebbe eccome!! A presto, Simo

  • Che bello, dopo una giornata di faticoso lavoro visitare il tuo blog…
    Io non sono molto vagabonda, per cui la mia cultura (anche quella culinaria) e’ un po’ ristretta territorialmente ed e’ anche per questo che apprezzo le tue ricette che sanno varcare le frontiere.
    Per cui anche se rimarro’ a casa un po’ a riposarmi, un po’ affacendata nelle classiche pulizie di primavera, vedro’ di ritagliare qualche momento per dedicarmi un po’ di piu’ anche alla cucina per viaggiare col cucchiaio in mano…
    Buona Pasqua!!!

  • Un altra trovata geniale, ma sei un vulcano di idee… proprio oggi insieme ai mie bimbi abbiamo finalmente fatto la tua “Torta nera per i bravi bambini” con glassa sopra e smarties a decoro….
    Che dirti una vera LIBIDINE e la nonna si è mangiata la fetta più grande 😉

    Grazie di cuore per tutto quello che ci doni con tanto altruismo e affetto…un bacione e ti auguro una serena e dolcissima Pasqua a te e famiglia 🙂

  • @elena, mi hai fatto ridere, che forza, cucina e moda, le incredibili risorse di noi donne!!
    mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd, mai fatto il curd
    (tergiverso perchè non ho voglia di prendere una decisione!)

  • a proposito, lo solita maleducata, me ne uscivo così, disinvolta senza augurare a tutte/i i tempodicotturati del web
    AUGURI DI BUONA, SERENA E FELICE PASQUA A TUTTI/E

  • Mi accodo a Mannu nel – Mai fatto il curd – anzi molto peggio…non sapevo cosa fosse un curd. Perche’ non si chiama cremina o salsina? eh ammetto a volte son restia ai termini culinari di importazione 🙂 Ad ogni modo questo Curd dev’essere una bontà. Buona Pasqua a tutte/i

  • ..mi piace l’idea di presentare le crepes caramellate a mò di coppetta per il gelato e il curd che gli da un bel tocco di colore, lo proverò. Buona festa a tutte!!!

  • Non sapevo proprio che la crema al limone che faccio di solito, e di cui ho inserito la ricetta nei tuoi biscottini al limone, in realtà si chiamasse lemon curd!! Quante cose si imparano da te?! 🙂 Dovrò provare anche questa allora!! 🙂
    Auguo anche io TANTI AUGURI di una BUONA e SERENA PASQUA a te e alla tua famiglia, nonché a tutte/i le/gli tempo dicottura dipendenti! 🙂

  • Questa immagine mi ha catturato gli occhi e………la gola!
    Per me è totalmente una novità questa curd e sono decisa a provarla………ad ogni costo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency