Freccette di pollo saporite

Scritto da Natalia il .

Cosa devo scrivere adesso? Come lo devo fare? Aiuto, è passato troppo tempo ed ho perso il filo dei miei discorsi, mi sembra tutto così strano, riprendere in mano i “post”, dover accompagnare la ricetta con un racconto, una descrizione dei fatti (quali?), le mie considerazioni personali…
Ho paura di essere banale, di annoiare, di non aver più niente da raccontare di interessante.


Di cose me ne sono capitate è ovvio che ho vissuto anche io in questo periodo, insieme alla mia famiglia ma in questi giorni ho aperto anche di più gli occhi nel mondo del web, di come funziona , dei suoi pregi ma anche delle sue contraddizioni e allora mi sono chiesta: io cosa voglio fare? Cosa voglio lasciare in queste pagine del blog, come voglio andare avanti? Twitter, fb, e gli altri Social network che ci circondano e che ci vorrebbero travolgere tutti nel loro modo di vedere le cose , mi servono, li devo seguire anche io per migliorare  crescere e  rimanere aggiornata? Se decidessi di si, avrei il tempo da impiegare per gli aggiornamenti degli stati , i tweetter con gli amici gli eventi da seguire?

E in cucina chi ci starebbe al mio posto? Le ricette da provare, alcune anche da inventare, da sperimentare, da far gustare alla mia famiglia, gli impegni da mandare avanti, da pianificare con tutto il resto, la passione che metto per ottenere questi risultati, ecco tutto questo chi riuscirebbe a mandarlo avanti?
Allora devo prendere una decisione e presto, qui il tempo stringe, anche i post devono essere corti sul web, lo sapevate, pare che la gente non si possa soffermare su una pagina  che per pochi minuti /secondi dopo deve correre da un altra parte, che vitaccia!
Voi perchè venite qui a trovarmi?
Sbaglio se dico che se venite qui è per leggere di qualche ricetta, per constatare di come sia facile in effetti mettere in tavola la nostra famiglia , che il tempo trascorso in cucina per e con i nostri bambini è effettivamente del tempo speso di qualità con loro, che la mia esperienza di mamma multipla può essere utile a chi invece è alle prime armi o ha solo bisogno di una piccola spinta per cominciare o andare avanti ? E allora perchè ci sto tanto a pensare , il mio posto è senz’altro qui con voi punto e basta! Ingaggerò amiche più “avanti” giovani e belle a fare le mie veci in giro dentro e fuori dal web che ci manterranno aggiornate su  quello che succede anche la, ma io rimango in cucina, al massimo uscirò in balcone per scattare le mie foto 😉
Come mamma 2.0 penso di fare già abbastanza voi che ne dite?

Ecco ora ve ne sarete già andate perchè ho scritto troppo lo so, lo so, ma per quelle che hanno resistito ci vuole un bel premio ed ecco che ricompensa migliore non c’è se non la ricetta di queste fantastiche freccette di pollo gustosissime e super veloci che si possono mangiare in tutti i modi calde o fredde e che sono versatilissime perchè si possono arricchire di sapore a piacere. Ve lo dice anche Laura:

Freccette di pollo

Facile

Ingredienti

  • 350 g di carne macinata di pollo
  • 20 olive taggiasche circa
  • 4-5 pomodorini secchi
  • 1 cipollina fresca
  • origano
  • 2 cucchiai abbondanti di pan grattato
  • rametti di rosmarino

­Procedimento

  • Tritate a mano le olive i pomodorini e la cipollina (non devono risultare poltiglia ma essere ben distinti).
  • Amalgamate le verdure alla carne, salate, aggiungete il pane e l'origano, mescolate bene.
  • Prendete dei rametti di rosmarino legnosi (così sono più robusti) lunghi circa 8-10 cm, togliete gli aghi lasciando solamente piccoli ciuffi ad un'estremità, prelevate piccole quantità di carne e appiccicatela ai bastoncini in modo allungato.
  • Cuocete queste “freccette” in una padelle antiaderente senza olio mantenendo un fuoco non troppo caldo per permettere la cottura della carne all'interno senza bruciarla esternamente.
  • Giratele per uniformare la cottura.
  • Servite calde o fredde (sono ottime ve lo garantisco ) con verdura di stagione.
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, Carne, pollo


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (30)

  • Carine (e buone)! mi verrebbe in mente di servirle poggiate su un bersaglio fatto di cerchi concentrici di verdure (pomodori, mais, carote a rondelle o alla julienne…).
    Per il blog: sinceramente vedo molti blog di cucina trasformarsi in altro (pubblicità sfacciate a prodotti vari, altri argomenti, imitazioni di social network ….) e quando succede mi stanco di seguirli. Ma questo è solo il mio parere.

  • @francescad – infatti avevo pensato anche io a questo, siamo decisamente in sintonia, pensa che questa ricetta così come l’abbiamo pensata 😉 (bersaglio di verdure) vorrei proporla alla prossima puntata della prova del cuoco, il 26, se me la prendono 🙂 è molto coreografica e si presta benissimo anche ad inquadrature dall’alto… e siamo in sintonia anche per il resto delle tue osservazioni, io le pubblicità le inserisco, mi servono per pagare le spese di gestione di un blog che diventa sempre più impegnativo su tutti i campi anche se mi da molte soddisfazioni, ma non sopporto quelli che quando preparano una ricetta sottolineano le marche dei prodotti utilizzati, mi perdo nella lettura e mi infastidisce parecchio….

    @Cinzia T. – ah ah, va bene Cinzia grazie per il consiglio…o la minaccia?????

  • Saggia come sempre. Ma certo, stai in cucina tutto il tempo che serve. Non ci serve una overdose di social network. Ma ogni tanto serve anche di incontrarti dal vivo, quindi mi raccomando… Un bacio

  • io sono arrivata in fondo a questo come a tanti altri post, anche se non ti commento quasi mai. mi sento assolutamente come te, fuori posto in questo sistema dove tutti corrono per avere qualcosa in piu’… peccato . io una volta mi divertivo di piu’, però il blog mi ha regalato persone belle e per questo ci resto:D

  • @Chiara – amica mia 🙂

    @genny – infatti , io grazie al blog ho avuto una mia piccola rivincita personale, diciamo anche in tarda età il che non guasta per farsi una buona dose di autostima fuori e dentro la famiglia! devo continuare a fare quello che so fare senza tener conto di altro così so di essere onesta con gli altri e a posto con me stessa ! Bellissimo il tuo campione finalmente ce l’hai presentato 🙂

  • Ovviamente, bellissima ricetta…perfetta per La Prova del Cuoco, sono dei pazzi se non l’accettano!!!
    Per il resto…ho paura che se inizio a scrivere poi il commento mi verrebbe lungo quanto il tuo post, però cercherò di essere sintetica! 🙂
    Personalmente ti ho trovata per caso, dopo circa un anno che avevi aperto il blog ( non ti seguo su Fb o Twitter perché, forse sono fuori moda, ma non sono iscritta a nessun social network e non ne sento l’esigenza ), ma se non avessi trovato una bella persona ( oltre che cuoca brava e fantasiosa ), sempre attenta, informata, aperta alle novità, allo sperimentare, mai noiosa, non sarei certo rimasta a seguirti con tanto affetto ed entusiasmo!!! E’ vero che sono un po’ una sentimentale, se mi affeziono alle persone poi è fatta…però nonostante non ti conosca ( se non quando hai iniziato a partecipare a La Prova del Cuoco e a fare i video de I Piccolini ), sei quasi come un’amica!! In tutti questi anni hai dato solo delle conferme, perché se fossi stata diversa da come ti poni, penso che dopo un po’, a meno da essere una grande attrice, la tua recita sarebbe finita e avremmo visto cosa realmente si celava sotto la maschera!!! Inoltre, trovo che questo blog rispecchi anche l’ideatrice in fatto di lettrici/lettori e di tue collaboratrici ( a proposito quando le rivedremo all’opera?! 🙂 )…tutte persone positive, che esprimono tranquillamente la propria opinione e che contribuiscono ad arricchire il tutto! Insomma, hai creato la tua ricetta migliore e non devi fare altro che continuare ad impreziosirla come sai fare meglio!!!
    Lo sapevo…ho scritto un poema…Sorry!!! 😉
    Bye e Baci a tutti!!!

  • Avatar

    chiaramannaperamica

    Sei proprio una perfetta mamma multitasking o 2.0,come dicono quelle che parlano bene( e che se la tirano un po’ …ahaha 😉 ) E’ cosi’… Ti ho vista pure all’ opera!
    Fallo finche’ ti diverte ma non trascurare la tua creatività: crea – prova – inventa e continua a farci felici con le tue idee ed i tuoi manicaretti.
    Al resto,ed al social networking,ci pensiamo noi…
    Le tue Nati’s angels!!! 😀

  • Ciao Nati!!!!
    è difficile riprendere dopo le vacanze, in più ora inizia la scuola….quella seria… (anche se tu ormai alla quarta esperienza sarai sicuramente più tranquilla di me!!!) e quindi c’è fermento in famiglia, in più c’è il lavoro e i ritmi rallentati delle ferie che manterrei volentieri ma non posso…
    però appena ho ricominciato a sbirciare il web, una delle prime cose che ho fatto è stato venire a leggerti!
    e il piacere di leggerti è immutato, perchè dietro ci sei tu!
    diciamocelo, anche io la penso come tante che hanno commentato prima di me: detesto leggere quei blog che sono solo dei manifesti pubblicitari! tutti uguali tra l’altro, perchè i prodotti pubblicizzati gira gira sono sempre gli stessi!!! ma francamente, oltre a darmi fastidio leggere tal farina o tal olio utilizzati per preparare un piatto, lo considero anche una presa per i fondelli per chi legge, perchè il bello dei blog, a mio parere molto modesto, sta nel poter dare opinioni di quello che realmente si pensa, non scriverlo perchè ti han pagato o perchè ti han mandato un rifornimento per la cambusa!
    lasciam perdere chi altro non fa che vantarsi dei propri successi, delle proprie partecipazioni a eventi e quant’altro……e non è per invidia….certo, magari un po’ anche a me piacerebbe, ma credo davvero di non averne la stoffa!!! e quindi non mi applico!
    ognuna di noi ha certe abitudini in cucina, preferisce certi prodotti ad altri, e sinceramente se voglio scrivere quanto è buono un prodotto, o che uso i dadi star anzichè quelli knorr, lo voglio fare perchè lo penso, e non perchè qualcuno mi ha detto di farlo!!!
    poi non fregherà niente a nessuno di quello che penso io, ma preferisco comunque che il mio blog resti piccolo piccolo e poco frequentato…..ma libero!!!
    boh vabbè…..dopo il romanzo….ti mando comunque un grosso abbraccio….
    e si ricomincia!!!!!!!!!
    bacioni

  • beh, che dire… ne abbiamo anche parlato di recente… per cui ti dico che secondo me è importante capire in cuor proprio cosa si vuole non solo dal web, ma anche da ogni istante della propria giornata. Io di tempo attaccata ai social rischio di perderne tanto, così tutto il resto arranca: dal blog alla casa, dalla cucina alla cesta dei panni da stirare…
    non ti dico che meraviglia è stato fare un mese in Sardegna senza quasi niente di tutto ciò!
    Comunque queste freccette di pollo sono una meraviglia! Da leccarsi veramente i baffi 🙂 Un bacione e a presto!!

  • @Patrizia – una sostenitrice come te me la sarei solo sognata, invece…eccoti qua ancora una volta a sostenermi e a mostrarmi la strada giusta da percorrere, o almeno da continuare a percorrere, grazie davvero di cuore! e sembrerà scontato ma: mi piacciono questi poemi 🙂

    @Maetta- scusa ma mi sono persa, che classe fa il tuo bimbo???Non dirmi che è già passato tanto tempo… grazie maetta e spero che anche per te sia un buon inizio di anno. lo sai che mi fa molto piacere sapere come la pensi! anche tu sei sempre presente ai piccoli momenti di defiance che durante il cammino mi capita di attraversare 🙂

    @Lucyinvacanzadaunavita – comunque è bello avere anche certi ripensamenti, non rimanere insensibili a quello che ci viene sbattuto davanti e riflettere un po’, giusto lucy? Laura mi ha minacciato se non tolgo i baffi sulla sua foto non si lascerà più fotografare:” ho una immagine da difendere,” dice lei hai capito con chi mi tocca cambattere!!!

  • Mi piacciono i poemi ( forse anche perchè io non riesco mai ad essere “stringata”) , i tuoi in particolare perchè ci parlano, si ,di cucina ma anche tanto di famiglia e di vita e queste tre cose che ogni volta ci narri sono semplici, autentiche, speciali per la loro normalità e genuinità ! Credo proprio che sia per questo che non si riesca più a fare a meno di passare quotidianamente da te , perchè con le tue avventure, le tue stanchezze, le tue soddisfazioni, i tuoi dubbi ci racconti come sei e come a tutte noi capita di essere o come vorremmo essere o non essere e questo avvicina molto e ti scopri affezionata ad una persona che non hai mai visto proprio per la sua capacità di farti sentire della famiglia. Patrizia , Maetta e tutte le altre hanno espresso benissimo quello che penso anch’io, i social network credo siano utili per comunicare con persone lontane o per inviare avvisi e inviti a più persone non certo per fare un commento su quello che ha scritto tua moglie o tuo figlio nella stanza accanto. E non mi piacciono i blog dove c’è, si, troppa pubblicità ma anche quelli dove ogni tre per due sbuca una parolaccia o un commento poco carino su altre persone, ecc. ecc. Insomma è per queste e per tante altre cose che passiamo da te, perchè da te è casa! Continua così, alla grande ! Un bacio e …sempre grazie ! Cri

  • Nati Ottavio ha compiuto 6 anni a marzo….non ha l’età di Elisa? o mi confondo?
    Inizia anche lei la scuola domani?
    Il tempo passa davvero in fretta…..a volte vorrei passare le giornate a sbaciucchiarmelo tutto e invece non si può……e lui è ogni giorno più grande e ho paura che da un momento all’altro me lo ritroverò che i miei baci nemmeno più li vorrà… 🙁
    meglio che non ci pensi!!!
    comunque se ho detto giusto e anche Elisa domani comincia la scuola, un in bocca al lupo gigantesco!!!
    bacion MARA

  • ben ritrovata e ben ritrovate a tutte!!! iniziare l’anno sociale con questo post mi piace proprio tanto ….non cambiare mai! il bello di questo spazio, non lo chiamerei neanche blog, è che tu condividi con noi non solo le tue ricette ma le tue emozioni, le tue preoccupazioni. Chi ti segue come me non ha voglia di passaggi veloci o di ricette mordi e fuggi…..abbiamo voglia di vivere e condividere e QUI SI PUò FARE!!! Grazie per come sei e anche per quello che fai!!! è bello leggere i commenti di chi ti segue….

  • Sì Sì! Sono arrivata fino in fondo! 🙂
    Fai la cosa che più ti rende felice e quindi cucina, crea, prova… e ai social ci penserà qualcun altro, no?!?
    Io ti seguo perché, al di là delle tue buonissime ricette, traspare il tuo entusiasmo in ogni riga (e in ogni ricetta!)

  • @miky -scusa ma ho saltato la tua risposta e quella di chiaramanna, sotto alla tua che mi ha mandato un messaggio in privato chiedendomi se il suo commento non mi fosse piaciuto,ma mentre scrivo al pc capita di tutto ovviamente come in tutte le case piene di gente: un telefono squilla,una bimba/ragazza di turno mi “rompe” (quando ce vo’ ce vo’ è!), il campanello alla porta e così via… la mia concentrazione spesso è interrotta e allora…capita di saltare o scrivere corbellerie! grazie miky sei davvero gentile, allora vado avanti tutta 🙂

    @Chiaramanna- sei pronta per una nuova missione? fra un po’ ti mando una busta…ah,ah, ah le mie angels

    @Cri – sei una forza della natura e un validissimo “coach ” , grazie a voi tutte eprchè ogni tanto , quando faccio un po’ di lagne, mi sopportate e mi tirate su! baci grandi.

    @Maetta – accipicchia è vero, in effetti è un bambino che per la sua testa ha sempre dimostrato di più ma come è passato in fretta il tempo…. Si esatto anche lElisa la terribile comincera la scuola, giovedì sarà per lei il suo primo giorno di scuola e giovedì mi hanno chiamato per un emergenza alla Prova del cuoco, faccio in tempo però ad accompagnarla, non me lo sarei proprio perdonato, le ho viste entrare tutte e 4 a scuola il primo loro giorno , un emeozione pazzesca, vedrai…baci a tutti

    @LoredanaBrianza – io lo dico sempre che il valore aggiunto del mio blog siete voi e non mi finirò mai di ripeterlo, siamo una bella squadra, che spero non cambi mai! grazie mille e un abbraccio

    @silvia – brava!!!arrivare fino in fondo non è da tutti, soprattutto quando mi prende un po’ la mano, avevo bisogno di sfogarmi un po’ ma cercherò di rompere le scatole il meno possibile, anche se sentire le vostre parole mi ha dato una carica pazzesca ora chi mi ferma più. oggi ho anche preso accordi con un fotografo perchè mi venga ad impartire un po’ di lezioncine….

  • Carissima, il mio feedback:
    scrivi in maniera fresca e accattivante. Semplici, genuine e divertenti sono le tue ricette.
    I tuoi post non sono una barba, anzi scivolano bene in pancia!!
    Se vuoi sapere…io me ne infischio di fb, twitter altri soc network!! Scrivo xké mi piace, faccio quello che mi piace…e x me sempre sarà cosi’!!
    …Nat, segui il tuo cuore!!

  • Hai proprio ragione, .tutte queste belle attrezzature tecnologiche ci portano via vita vera alla fine….anche se poi anche questi incontri virtuali spesso diventano speciali. A me per esempio piace passare di qui e leggere queste riflessioni e altre perché spesso mi ritrovo piú o meno nella stessa situazione.. senza contare la valanga di idee per fare cose buone alla pargola….

  • Cara Natalia, ho iniziato a seguirti un anno fà, dopo la nascita del mio secondo bimbo, mentre ero alla disperata ricerca di ricette sfiziose per il mio primo bambino che mangia poco e niente: Da allora per me è stato amore a prima vista e nn ti ho lasciato più! Devo dirti una cosa, tu nn lo sai, ma seguire te mi ha aiutato tanto quando la gioia della nascita di Lorenzo è stata sostituita dalla disperazione per un suo problema di salute ( ora quasi risolto ): Leggere ogni giorno i tuoi post, vedere come una mamma ce la può fare a fare tutto ( o quasi ), sentire il tuo entusiasmo, mi ha dato la forza anche di iniziare una nuova avventura lavorativa! Continua cosi’, perchè quello che fai lo fai bene! Un abbraccio con tanto affetto.

  • @Carlottalk – grazie mille! mi mandi una foto della copertina del vostro libro che lo voglio recensire e segnalare qui, è un lavoro molto interessante e vale la pena parlarne il più possibile! grazie!

    @Elena – agli ordini!

    @Glu-fri – a tutte noi vengono ogni tanto momenti di indecisione e perplessità e parlarne fa bene! poi è ovvio che quello che facciamo lo facciamo per passione, e quindi avanti tutta!!!

    @Aòessia -così però non vale, mi hai fatto emozionare!

  • @clearelpomodororosso – scusa ma anche il tuo commento mi è stato infilato dopo l mio!! mhmm circolano nel tuo blog profumi nuovi leggeri e interessanti, anche io non mi stanco di fare visita ad una giovane intraprendente in cucina, complimenti davvero!

  • Ciao Naty,
    è tanto che non commento, ma non è stato un bel periodo.
    Però ti ho sempre seguita, e ogni mattina apro tc per vedere se ci sono novità.
    Devo dirti una cosa, io sono abbastanza nauseata da tutti questi social network, li trovo privi di personalità, un circo ambulante dove uno può dire tutto e il contrario di tutto, ma soprattutto li considero dei bei posti dove “nascondersi” dove fare “massa” e l’essere.. “l’io”.. semplicemente scompare…
    tutti fanno quello che fanno gli altri, e più che pensare e amare quel che si fa, si pensa ai premi, alle pubblicità, ai concorsi, contest e quant’altro…
    Io ti trovo meravigliosa proprio per questa controtendenza, per questo tuo essere mamma, moglie, cuoca e amica.. per la tua semplicità e per la voglia di stare con noi e farci scorgere ogni giorno un angolo della tua cucina, della tua vita e della tua famiglia.
    Ieri Ary ha iniziato la prima elementare… domani sera le farò queste freccette di pollo, sembrano davvero deliziose, lei sta crescendo con le tue ricette, è l’unico blog da cui traggo ispirazione e che continuerò a seguire
    Un bacio grande e grazie
    pat

  • ho notato che quelle della prova del cuoco avevano la carne di manzo.. Cosa è meglio utilizzare? E col manzo si può procedere lo stesso senza l’uovo “maltrattando” solo la carne come accennavi in trasmissione? Grazie, complimenti!!!

Rispondi a Patrizia Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency