Arrosto…al cartoccio!

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Secondi.

Due giorni trascorsi in casa, causa malattia di Laura e tempo uggioso, cosa vi aspettate che abbia fatto tutto il tempo?
Cucinato!
Invece no!!

Tanti erano i propositi, nuove idee da mettere avanti, esperimenti molto molto stimolanti da provare, lo sa bene la Mannu, le avevo promesso che avrei fatto cose dell’altro mondo in questi due giorni,esplorato nuove cucine, provato ingredienti inusuali, invece, nulla da fare.
Mi sono trastullata per casa, un po’ al pc, un po’ alla tv e molto a sfogliare libri, di cucina e non.

Insomma, dispiaciuta per non aver portato avanti nessun progetto ma serena e rilassata , lo so che poi dovrò sbrigare tutto in una volta ma ce la farò, come sempre, rendo decisamente di più con il “fiato sul collo”!

Però un arrostino, quelli che si fanno alla domenica per diffondere in casa quell’odorino di buono e che fa tanto mamma brava che cucina non me lo impedisce di fare  nessuno anzi lo devo fare , c’ho un’immagine da difendere io, o no?
Ecco fatto ho scongelato un bel petto di pollo, acceso il forno e via al lavoro , per la mia ricetta di oggi c’è voluto davvero poco, un arrosto che arrosto poi non è perchè l’ho cotto al cartoccio e rosolato alla fine in padella con un cucchiaio di olio, ma il profumino era quello ve lo posso assicurare e il risultato è stato apprezzato!

Arrosto al cartoccio

Facile
45 minuti

Ingredienti

  • 1 petto di pollo intero
  • 50 g di speck
  • 100 g di formaggio (voi quello che preferite )
  • 100 g di spinaci surgelati
  • 1/2 cipollina
  • 1 tuorlo d’uovo
  • olio
  • sale
  • aglio

­Procedimento

  • Tritate la cipolla e fatela rosolare con un po’ di olio, aggiungete gli spinaci e portateli a cottura.
  • Dividete in due il petto di pollo e ricavate da ciascuna parte due fette aperte, lo potete far fare anche dal macellaio.
  • Salate leggermente e disponete su ogni parte lo speck, sistemate il formaggio tagliato sottile.
  • Strizzate bene gli spinaci e frullateli con un tuorlo d’uovo, salate e pepate bene.
  • Adagiate la crema di spinaci sopra il formaggio distribuendola bene.
  • Ora pian piano e anche se esce un po’ di ripieno non succede nulla tranquilli, arrotolate la carne, fermatela con un po’ di spago da cucina e incartate il salamotto nella carta da forno ben stretta come una caramella.
  • Mettete in una pirofila i due pezzi di carne e fate cuocere nel forno caldo a 190° per circa 45 minuti.
Vuoi condividere questa ricetta?

arrosto, Carne, pollo, speck, spinaci, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (13)

  • Anch’io ho trovato recentemente questa ricetta in un libro di cucina e la “chicca” era spennellare il rollè con un po’ di albume e passarlo nella granella di arachidi (non salati)… Buonissimo! =)

  • Ancora ricordo gli arrosti della domenica della mia mamma, chissà perchè solo la domenica…
    Mi piace l’idea della farcitura nell’arrosto, anche perchè a me rimane sempre asciuttino, invece così dovrebbe essere più mordibo.
    Da provare anche questa riccettina ^_^

  • Bello questo arrostino light, perfetto anche per chi è a dieta!!! Io con la carne ho poca dimestichezza, ma pensa che per il mio vicinissimo compleanno ho chiesto una bella pentola per gli arrosti, da desperate housewife di prim’ordine! Quindi se hai altre ricettine, sono ben accette 😉

  • Al cartoccio? Questa è stata la reazione al titolo ^^ ma poi la foto mi ha fatto venire l’acquolina in bocca e il procedimento ha spiegato il titolo. E’ da provare, mi sembra gustosissimo!

  • @Annac – ottima dea con le arachidi il sapore aumenta di brutto!!!!

    @Stef – in effetti rimane molto morbido , ma non dimenticarti della rosolatura finale che li darà quel che gustoso…

    @Federicamammamogliedonna- 🙂

    @Monica – esatto!!!

    @cla – non mi parlare di patate fritte, anche io ne ho una voglia!!!

    @maetta – prendi circa un metro di spago ds cucina, fai un cappio ad una estremità e infili l’asola nell’arrosto, tiri la corda e questa si stringe, poi gira come vuoi intorno alla carne importante che sia stretta bene. la prossima volta che ci incontriamo te lo faccio vedere va!!!

    @Patrizia – no non l’ho visto, tanto io parlo sempre di cucina ahahaha!

    @betty- dividi il petto di pollo in due parti, togli l’osso biforcuto e la cartilagine, con un coltello ben affilato incidi una fetta di carne da destra verso sinistra lasciandola attaccata alla base , poi parti ad incidere la fetta sotto che hai lasciato più alta da sinistra verso destra insomma devi aprire in tre parti il petto di pollo ricavando una specie di sipario formato da una fetta centrale che sta però unita a due parti laterali…o. insomma è un casino appena posso ti fotografo la sequenza che è meglio!!!

    @barbara LeTorte di Applepie – bellissima la pentola per gli arrosti, anche mi afigli aChiara vuole impararli a fare magari ne facciamo qualcuno nella sua rubrica ok?

    @Mannu . so tutto brava!!

    @Arianna- infatti!!!

Rispondi a Arianna Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency