Oggi alla prova del cuoco: Torta che dolce non è.

Sono molto affezionata a questa ricetta: la prima volta che l’ho fatta è stato per festeggiare Chiara da piccola , quindi ne è passato di tempo….
Col passare degli anni ha subito molte varianti, assecondando i diversi gusti e anche il ritmo delle stagioni, ma l’idea è sempre rimasta quella : stupire i bambini con qualcosa di insolito e di buono!

Questa ricetta è anche inserita nel mio libro Bambini   In Festa… ed. Gribaudo è una preparazione giocosa, divertente che si  può preparare anche insieme ai nostri ragazzi.

La foto è stata scattata dal fotografo Umberto Agnello, ve ne ho già parlato del maestro siciliano che si è dovuto adattare al ritmo veloce e caotico della mia famiglia in un occasione ancora più stressante, preparare in 5 giorni 100 ricette da fotografare con i bambini non è stato facile, ma con la sua calma e la sua professionalità ce l’abbiamo fatta ed è stato bello!

Non sarà per me una settimana facile, temo che dovrò darmi delle priorità e trascurare qualcosa, ce la metterò tutta per portare avanti i progetti già avviati ma dovete scusarmi se non sarò sempre presente. Nelle famiglie si passano momenti anche così, ma il bello è mettercela tutta per superarli al meglio, insomma cercare di vincere anche questa piccola sfida. Tutto tranquillo però : ordinaria amministrazione che si è accumulata imprevedibilmente tutta adesso 🙂
Intanto uno degli appuntamenti già fissati al quale non mancherò sarà la mia presentazione a Milano prevista per domenica 10 febbraio , mi raccomando se siete di quelle parti venitemi a salutare, avrò l’onore di avere  al mio fianco Jolanda Restano  di Filastrocche .it che mi farà compagnia e mi aiuterà a condurre la presentazione del libro, sono così felice che non sto nella pelle!!! Mi farebbe davvero piacere incontrarvi  anche se avete già il libro, e portate i vostri bambini che giocheremo insieme!

Torta che dolce non è!

1 Tortiera
Facile

Ingredienti

  • 1 tortiera dal diametro di 24cm
  • 6 fette di pane bianco per tramezzini (quelle lunghe)
  • 400 g di petto di pollo cotto in un brodo vegetale
  • 150 g di sedano tenero
  • 3-4 cucchiai di chicchi di mais
  • 250 g di panna
  • 150 g di formaggio tenero (robiola, spalmabile,caprino)
  • 3 cucchiai di maionese
  • olio extravergine di oliva
  • 1 pomodoro da insalata
  • 5 foglie di lattuga romana
  • pomodori ciliegina piccoli per decorare
  • una dozzina di mandorle sbucciate
  • graniglia di pistacchio per rivestire il bordo della torta

­Procedimento

  • Preparate l'insalata: fate a filetti il pollo con un coltello o con le mani, unite il sedano tagliato fine, il mais e condite con olio e sale.
  • Montate la panna e unite il formaggio e la maionese facendo attenzione a non smontare il composto.
  • Ricavate le basi della torta dal pane, accostando due fogli e ritagliando un disco con l'aiuto di una tortiera dal diametro di 24cm o in base alle misure del vostro pane.
  • Adagiate il primo disco sul vassoio da portata stendete un velo di crema alla panna e distribuite il pomodoro tagliato a fettine e la lattuga, coprite con il secondo strato di pane e sistemate l'insalata di pollo.
  • Chiudete con l'ultimo disco di pane pressando bene.
  • Decorate a piacere stendendo uno strato di crema alla panna ricoprendo la superficie e i bordi della torta e su quest'ultimi fare aderire la granella di pistacchi.
  • Sistemate sulla base i pomodorini e le mandorle su ciuffetti di crema.
Vuoi condividere questa ricetta?

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (12)

  • Ma che bella sorpresa oggi vederti in trasmissione!!! Mentre elencavi gli ingredienti già avevo capito che si trattava della torta proposta nel tuo nuovo libro! 🙂 Meno male che ti hanno dato anche più tempo per prepararla, è stato decisamente meglio!!
    Non ti preoccupare se non riuscirai ad essere tanto presente…per te parlano i tuoi libri e le già innumerevoli ricette presenti qui e ne I Piccolini!!
    Buon Lavoro e Buon Divertimento per domenica!!!
    Bye e Baci!

  • Qst preparazione e’ molto carina, e’ piaciuta anche al maritino che oggi e’ stato “costretto” 🙂 a seguirti! Noooo a Mi qst domenica che siamo dai nonni in quel dell’Emilia?! Solo qst tappa??? Ma domenica che e’ il 10 o il 12 (martedi’)???

  • Noooo non sai cosa avrei dato per vederti, finalmente a Milano! Ma nel mio paese domenica c’è Carnevale e non posso non portarci la bimba.. uff!
    Quando ho visto questa idea fantastica nel tuo libro me ne sono innamorata immediatamente, sarà presente alla festa di compleanno della mia pupa, è da tanto che la voglio fare!
    MITICA (tu e la torta…)
    baci
    Pat

  • Sarebbe bello poter venire a vederti/conoscere a Milano, e proprio il giorno del mio compleanno, ma invece niente….
    Se non avessi letto il titolo del post, vedendo la foto non avrei mai detto che potesse essere una torta salata, ma che ideona!!!!
    Il mio piccolino non è un grande amante del dolce e chissà, magari potrei organizzare un compleanno tutto salato…

  • Cara Natalia,
    tu non mi conosci ma io ti seguo alla Prova del cuoco fin dalla tua prima ricetta..ma non avevo mai visitato il tuo blog…l’ho fatto questa settimana dopo essermi incuriosita di questa ricetta che hai proposto in fretta e furia (peccato, ogni volta è così!) …. mi sono innamorata!! Ho già preso nota di tante ricette ma ieri sera mi sono presentata a casa di amici con questa torta scherzo di carnevale…. wow è stato un successone!!! A parte la sorpresa…era buonissima! Grazie Nata per le tue idee geniali! Complimenti! e tanti in bocca al lupo per la tua vita! Un caro saluto, Barbara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency