minestra di scarola e cannellini

Minestra tiepida di scarola e cannellini: in tazza è divertente e piace di più!

Non so voi, ma in casa mia queste minestre mangiate tiepide o a temperatura ambiente sono molto apprezzate e io le preparo volentieri perchè in questo periodo ci sono ottime verdure fresche e legumi che hanno un sapore fantastico.

Complice delle nostre scelte culinarie quest’anno è anche il tempo atmosferico : noi a Roma e al mare (in provincia di Roma) dormiamo ancora con la copertina, un pasto del genere quindi soprattutto se consumato all’aperto è l’ideale e non trascuriamo il fatto che è perfetto per chi vuole rimanere leggero ma con gusto (state anche a voi a dieta?).

Questa ricetta l’ho imparata da mia suocera che aveva la mamma di origine casertane, lei è calabrese quindi ha già elaborato di suo una delle preparazioni più classiche della cucina campana che fa molto uso della scarola cotta, la minestra con la scarola.

Proponetela anche ai vostri bambini magari dentro ad una bella tazza colorata, è molto adatta , è rinfrescante, ricca di fibre e proteine. Lo so lo so c’è tanta verdura verde a pezzetti, quante mamme sento che per far mangiare la verdura ai loro bambini sono costrette a frullarla, ma se posso darvi un consiglio, cominciate a farla a piccoli pezzetti, non rendete tutto omogeneo e liscio soprattutto se ci sono già i denti, altrimenti questi a cosa servono, spiegatelo ai vostri bambini, che i loro dentini devono lavorare per irrobustirsi, per allenare i muscoli della bocca che diventerà più forte e più sana.
A volte basta la parola giusta al momento giusto e noi non dobbiamo mai smettere di cercarla.

Un piccolo aggiornamento : l’esame orale di Chiara è quasi alle porte, giovedì mattina anche per lei sarà tutto finito , molti di voi si possono immaginare cosa stia capitando qui a casa vero: stati di tensioni, nervosismi, si alternano a momenti di coccole e distrazione, non è la prima e non sarà (almeno in casa mia) l’ultima, figlia ad affrontare questa prova anche se poi avremo una bella pausa per riprenderci tutti!
A presto.

Sempre per rimanere con ricette gustose ma leggere vi ricordo anche questi fiori di zucca, croccanti e perfetti per una cucina con poche calorie, li trovate sempre qui 

2013-2.06.04_cucina_fiori_zucca.jpg.620x400_q95_crop-smart

minestra di scarola e cannellini

Minestra tiepida di scarola e cannellini: in tazza è divertente e piace di più!

4 Persone
Facile
30 minuti

Ingredienti

  • 400 g di scarola
  • 500 g di fagioli cannellini già cotti
  • uno spicchio di aglio
  • due gambi di sedano
  • olio extravergine di oliva qb
  • pane raffermo
  • 500 ml di brodo vegetale

­Procedimento

  • Cuocete la scarola pulita e tagliata a piccoli pezzi in una pentola di acqua bollente e salata.
  • In una casseruola mettete a soffriggere un cucchiaio di olio con lo spicchio di aglio, aggiungete il sedano fatto a pezzi (grossi se volete toglierlo , piccoli se invece vi piace e ve lo mangiate) e fate insaporire allungando con un po' di acqua.
  • Non appena il sedano si sarà leggermente ammorbidito unite i fagioli.
  • Dopo pochi minuti versate il brodo, al suo bollore unite anche la scarola cotta e fate insaporire le verdure insieme per circa una mezz'oretta, i sapori si devono amalgamare bene.
  • Potete servire aggiungendo pepe o peperoncino per i grandi di casa, ma per tutti è perfetta la fetta di pane tostata strofinata se piace con un po' di aglio e olio, il formaggio parmigiano è facoltativo.

Note

Mangiata tiepida o a temperatura ambiente è l'ideale, potete anche prepararla la sera prima.
Vuoi condividere questa ricetta?

legumi, minestra, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (7)

  • Qui in casa invece queste zuppe sono poco gradite…peccato perché a me piacciono!!! I fiori di zucca sono buonissimi…quest’anno ancora non li ho preparati!!!
    Poi però perdi l’allenamento e quando sarà il turno di Laura ti sentirai disorientata!!! 🙂
    In bocca al lupo comunque a Chiara!
    Bye e Baci!

  • Ho preparato i tuoi fiori di zucca ed è stato un successo. La salsetta alle carote, un tocco di raffinatezza e di squisitezza. Come sempre, grazie!

  • Sono felice di sapere che Chiara è alla fine di questo duro percorso.
    Si meriterà una bella vacanzina dopo, vero??

    Anche in casa mia le ministre/zuppe sono gradite, ma ahimè solo passate: i miei figli mangiano tutte le verdure ma delle minestre a “pezzettoni” (come piacciono a me) non se ne parla..uffi…
    Però devo ammettere che anche a me piace mangiarle “in tazza”, forse perchè quando ero piccola e stavo male mia mamma me le proponeva così…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency