lasagne ricotta e spinaci

Cosa ho fatto oggi? Mica solo lasagnette con ricotta e spinaci !

Giornata piena, ma quando dico piena lo potete immaginare solo voi che come me trascorrete il vostro tempo senza risparmiare nulla, tanto che mi sto riducendo solo ora a condividere qualcosa qui nel blog. Vi confesso però che la stanchezza è tanta quanto il desiderio di farlo.

Cosa è successo?

Non è capitato nulla di straordinario, ormai sapete già come trascorro le  mie giornate, ci consociamo bene!

Oggi però sono riuscita a documentarvelo un po’: amici e professionisti (Antonietta e Gianclaudio Romano) in casa, materiale che si impossessa di ogni angolo libero, scatole, carta, fiocchi , piatti tovaglie, ecco quello che accade durante un sessione di lavoro per preparare un articolo di giornale.
E tutto questo tra la gestione ordinaria della famiglia vale a dire bimbe da portare a scuola, da riprendere , da nutrire, da accompagnare alle attività pomeridiane.

back stage natale

Così oggi per preparare le tavole di Natale per il numero che uscirà a dicembre del mensile La Prova del cuoco, siamo state impegnate dalla mattina alle 10 fino alle 17,30.

back stage natale2

Alle 7,00 però avevo già preparato il pranzo da offrire a tutti, per una pausa veloce , così seduti sul divano con il piatto tra le ginocchia come facevo da bambina dalla nonna alla domenica perchè al tavolo il posto era riservato agli adulti, per parlare e riposarci un po’, una piccola coccola prima di ripartire e chiudere in bellezza.
Nulla di che un piatto leggero semplice che non ci ha appesantito e se vi fa piacere vi lascio la ricetta, magari potrebbe far comodo anche voi durante una delle vostre giornate speciali.

back stage natale 3

 

lasagne ricotta e spinaci

Lasagnette con ricotta e spinaci

8 Porzioni
Facile
15 minuti
30 minuti

Ingredienti

  • 500 g di ricotta di pecora
  • 200 g di parmigiano reggiano
  • 300 g di spinaci surgelati
  • una cipolla dolce
  • 250 ml di latte
  • 400 g di passata di pomodoro
  • una confezione e mezza di sfogliavelo

­Procedimento

  • Tritate la cipolla e dividetela in due tegami, rosolate in entrambi con un po' di olio extravergine e un goccio di acqua fino a farla appassire bene.
    A questo punto aggiungete in un tegame la passata di pomodoro salate a fate andare, nell'altro unite gli spinaci surgelati e fate andare per circa 10 minuti.
  • In un robot da cucina mettete gli spinaci una volta cotti tritate unite la ricotta con 100 g di formaggio, salate pepate, aggiungete il latte e fate andare le lame fino ad ottenere una crema omogenea.
  • Prendete una teglia da 8 porzioni, imburrate bene e ricoprite il fondo con uno strato di pasta, condite con la crema di ricotta e spinaci, date una leggera spolverata di formaggio e continuate con uno strato di pasta fino ad esaurire tutti gli ingredienti.
    Terminate con uno strato di pasta e la salsa di pomodoro cosparsa di formaggio.
  • Mettete a cuocere nel forno caldo a 180 gradi per circa 30 minuti.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

lasagne, Pasta, ricotta, sfoglia, spinaci, Vegetariane


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (14)

  • Mi piace sempre leggere i tuoi articoli, Nat! Fresca, solare, spontanea ed impegnata, questo sei e grazie di condividerlo con noi! Semplicemente gustosa e pratica come la tua lasagnetta che hai preparato velocemente per non far mancare il pranzo in casa durante la tua giornata di intenso lavoro! Bravissima ,:-)

  • il rosso sulla lasagnetta con spinaci ci sta da Dio ed anche con il Christmas leit motiv che in quella giornata si respirava in casa, immagino…;-) Gli spinaci e la ricotta sono dolci e l acidulo del pomodoro spezza bene, mentre penso che la besciamella che altrettanto è gustosa appesantirebbe la preparazione e si confonderebbe con i sapori della ricotta.
    PS: il ferro da stiro con l asse non manca mai aperto nemmeno a casa mia! Quello mi piace assai nella foto! 😛 sono capace di lasciarlo aperto per ore!!!^_~

  • ahi ahi ahi, allora tu non sei come la Parodi, che per la produzione dei suoi libri FA TUTTO DA SOLA!! cucina, fotografa e porta in tavola per i suoi affamati commensali…. lo ha detto lei ad Antonella alla prova del cuoco, e perchè non dovremmo crederli 😉

  • Mi associo a Francesca: l’asse da stiro con il relativo ferro sono un pezzo dell’arredamento fondamentale pure a casa mia.
    Mi consola vedere che anche le tue giornate sono pregne dell’impossibile, perchè riusciamo a fare anche i miracoli, altro che multitasking…. O_o
    Le lasagnette sono fantastiche, magari preparate in “cocottine” monoporzione per Natale….che idea!!!
    In effetti l’atmosfera natalizia è in arrivo, da me ho già visto negozi con vetrine allestite con addobbi ed alberelli natalizi…

  • @Giunela – ottima anche la tua idea, io però volevo far risaltare al massimo la mia ricotta che era davvero speciale ed ho preferito non mettere altro, solo un po’ di colore , che fa sempre bene nella vita no? baci e a presto

    @francesca – e a me piace molto la tua sensibilità che sprizza sempre dai tuoi commenti ! grazie

    @francesca – in effetti anche a me andava di farle così, la besciamella magari sarà per una prossima volta! ahaha il ferro da stiro, che strumento atroce, ma purtroppo per certe cose indispensabile come ieri che abbiamo dovuto stirare tende e tovaglie per le foto…le magliette mica le stiro io, le piego bene bene #sopravvivenza 🙂

    @Mannu – in effetti ero presente in puntata quando Benedetta ha fatto questa “confidenza” si si anche li in studio abbiamo riconosciuto il suo merito …che bravura, che capacità artistiche, che sacrosanta verità!! inventa prepara e fotografa da sola le sue ricette, e poi le fa mangiare a tutta la tribù che affamata non vede l’ora che vengano sdoganate…e non butta via niente, inoltre non è magra ma una falsa magra, magro è il marito che fa tanto sport…ah, che bella la televisione!!!!! 🙂 scusate se mi sono divertita un po’!

    @Stef – io in queste giornate non ne vengo a capo, mi sembrano interminabili e nel post non ho scritto , mi sembrava brutto, che alle 6 ho fatto una crostata alla nutella da portare alla riunione degli scout alle 7 e mezza dove abbiamo partecipato con tutti i genitori con cena finale…della serie che ieri tornata a casa solo scrivere sul blog potevo!!! baci ragazze anche oggi si marcia! ma la vita è bella così 🙂

  • Io ho visto tardi il tuo post, mi sembrava da matti commentare a quell’ora!!! 🙂
    Comunque grazie che ci fai vedere anche i dietro le quinte, sono sempre i più belli e apprezzati, e grazie anche per questa lasagnetta, davvero semplice ma molto gustosa!!
    Buon lavoro per tutto quello che devi fare oggi!
    Ehi Mannu….a quando un tuo post?! Manchi da un po’ e fa sempre piacere leggerti!!
    Bye e Baci!!!

  • confermo, l’ho vista con i miei occhi! ha avuto anche la forza di fare una crostata e non ha usato neanche il righello per posizionare le strisce!!! 🙂 ora pubblico la foto su FB!!

  • Non sempre prendo la rivista…ma questo numero non me lo lascio sfuggire ;)! Mi piace molto la tua casa “leggera” con “vetro” e parquet! Terro’ presenta la tua lasagnetta nelle serata da rientro palestra con i bimbi affamati, io di solito preparo i cannelloni in questa veste!!! Bacioni Luisa

  • E’ fantastica, super fantastica!!
    la farò sicuramente alle mie amiche vegetariane!!!!!
    ps: io adoro il pomodoroooooo!!!!!
    un bacione Nat, sei davvero garnde!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency