pencinelle

Pencinelle, un piatto da gustare con gli amici o in famiglia…anche perché così vi aiutano a farle:)

Mi è piaciuta molto questa ricetta e sono contenta quando cucino con risultanti appaganti!
Bella la sua esecuzione, facile e molto versatile, potete sostituire la farina di farro con le farine che preferite, e variare anche il condimento. Volete un mio consiglio? fate entrare in cucina chi vi sta intorno e preparate le pencinelle insieme, vi piaceranno ancora di più.

Ancora una volta i piatti poveri e semplici ci regalano grandi soddisfazioni ecco perchè non dobbiamo metterli da parte.
Augusto Tocci, botanico agronomo ma anche grande esperto gastronomo appena ha visto la mia ricetta in studio mi ha fatto i complimenti per averla proposta ed ha subito aggiunto che questo tipo di pasta è diffusissimo in tutta l’Italia centrale e prende nomi diversi a seconda della località in cui viene fatta, infatti viene anche chiamata la pasta “dei cento nomi” purchè ci sia il lievito perchè è questa la sua caratteristica principale.
Io ho addolcito il mio sugo con molto ortaggi e soprattutto carote perchè in casa trovano che la farina di farro sia un po’ “amara” in questo modo bilancio i gusti vario un po’ l’utilizzo delle farine e nessuno si lamenta.
Mi raccomando preparate le pencinelle solo poco tempo prima di cuocerle altrimenti si ammorbidiscono troppo perchè torneranno a lievitare e tenderanno ad appiccicarsi tutte fra loro.

Siete pronti ad iniziare una nuova settimana, eh già, il tempo passa in fretta!

 

pencinelle

Pencinelle al ragù ricco

5 Persone
Media
1 ora

Ingredienti

  • 250 g di farina di farro o
  • 125 g di farina 0
  • 125 g di farina di farro
  • 1 cucchiaino di lievito di birra disidratato
  • 20 g parmigiano
  • pepe
  • 150 ml acqua
  • 20 g olio
  • sale pepe

Per la salsa:

  • 200 g di polpa di maiale intera
  • 1 carota grande
  • 1 cipolla
  • 2 coste di sedano
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 500 g di passata di pomodoro
  • un pezzetto di parmigiano
  • prezzemolo

­Procedimento

  • Impastate la farina con il formaggio l’acqua l’olio e il lievito e lasciate riposare l’impasto almeno un oretta.
  • Tagliate il sedano la carota e la cipolla a cubetti e rosolateli delicatamente in un tegame con un po’ di olio.
  • Tagliate la carne a pezzetti e unitela nel tegame. Aggiungete il vino e lasciate sfumare.
  • Versate la salsa di pomodoro e fate cuocere almeno un oretta in modo che i sapori si amalgamino bene.
  • Preparate le pencinelle, dividete la pasta a tocchetti piccoli e strofinate ciascun pezzetto tra le mani in modo da ricavare tante cordicelle corte e irregolari.
  • Cuocete le pencinelle in acqua bollente salata, condite con il sugo ricco il formaggio grattugiato grossolanamente e spolverate di prezzemolo tritato.
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, maiale, Pasta, pomodoro, sugo


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency