crocchette di patate con formaggio filante

Crocchette di patate con formaggio filante

Sto facendo le prove per mettere a punto il menù del campo, si anche questo anno i lupetti e le coccinelle del gruppo scout delle mie figlie mi avranno come cambusiera!

Dopo essermi riposata un anno, l’anno scorso è andata un’altra mamma volontaria, ora tocca di nuovo a me e da disordinata che sono ogni anno mi ritrovo a dover riscrivere daccapo le ricette, con dosi e ingredienti ben precise, per ottimizzare al massimo la spesa in base al numero dei ragazzi, quest’anno mi è andata bene perchè saranno “solo” 50!

Ho voluto fare un menù semplice ma gustoso per rincuorare almeno a tavola quei piccoli che si trovano lontano da casa, alcuni anche per la prima volta.
Non voglio avere la pretesa di insegnare a nessuno la corretta alimentazione, non è compito mio, ma il mio impegno sarà quello di far loro da mangiare bene, utilizzando prodotti freschi, di stagione, il più possibile locali e solo fatti in casa.
Non ci saranno wurstel, olio di palma, sughi confezionati, la carne solo una volta al giorno e varia, come diverse saranno le modalità di cottura. Merende a base di frutta fresca e torte fatte in casa. Lo so che sarà un bell’impegno ma io le cose sono abituata a farle bene altrimenti preferisco non fare nulla.
Meno male che i tre giorni che precedono il campo mi potrò riposare un po’ in montagna, si il 13/14/15 luglio mi troverò in Val di Fiemme per la settimana della famiglia, se volete andate in questa pagina per leggere il programma dettagliato di queste bellissime giornate, io vi aspetto con i vostri bambini insieme ai personaggi delle Melevisione e ad Armando Traverso.

Intanto ho riguardato la ricetta delle crocchette di patate, riprovate a casa oggi per vedere il quantitativo giusto e preparate in modo semplice proprio per renderle piacevoli ai bambini, così sono in grado di regalarvi una ricetta precisa e dettagliata come piacciono a me (e qui potrei essere un po’ polemica nei confronti del mondo web ma preferisco continuare la giornata in serenità).

Chi riuscirà a dire di no a queste crocchette di patate gustose e invitanti? Ora non avrete più scuse per farle in casa alla vostra famiglia.
A presto!

crocchette di patate con formaggio filante

Crocchette di patate con formaggio filante

18 crocchette
Media
50 minuti
1 ora 10 minuti

Ingredienti

  • 1 kg di patate
  • 50 g di formaggio parmigiano
  • 80 g di formaggio filante (provola, scamorza, cciotta)
  • 100 g di prosciutto cotto senza conservanti

Per l'impanatura

  • 1 uovo intero e l'albume avanzato
  • 100 g di pane grattugiato (se usate il panko sarà ancora più soffice e croccante)
  • 300 g di olio di arachide (un terzo di bottiglia da un litro)

­Procedimento

  • Lavate bene le patate, avvolgetele una ad una nella pellicola per alimenti e cuocete nel forno a microonde per 8 minuti, poi girate le patate e fate cuocere per altri 5 alla massima potenza. Se non avete il microonde lessatele partendo dall'acqua fredda (a secondo della loro dimensioni impiegheranno dai 30 ai 40 minuti)
  • Sbucciatele e schiacciatele ancora calde.
  • Lasciate raffreddare.
  • Versate in una ciotola e aggiungete il formaggio, il sale (un cucchiaino da caffè circa), un uovo e il tuorlo, mescolate bene, dovreste avere un composto sodo e non appiccicoso.
  • Fate a pezzettini il formaggio e tagliate il prosciutto cotto.
  • Prendete un po' di composto di patate , appiattitelo sul palmo della mano e farcite con un pezzettino di formaggio e un po' di prosciutto cotto. Richiudete bene formando la classica crocchetta dalla forma ovale.
  • Finite il composto.
  • Rompete l'uovo per l'impanatura e aggiungete l'albume rimasto, mescolate bene con una forchetta.
  • Mettete il pan grattato o il panko (pan grattato giapponese meraviglioso per le fritture e lo potete acquistare anche qui) in un piatto , passate la polpetta di patate prima nell'uovo sbattuto poi nel panko facendo aderire bene.
  • Finite tutte le crocchette.
  • Versate l'olio di semi di arachidi in una padella antiaderente, io per queste fritture uso la Wok, appena l'olio sarà caldo, non troppo, iniziate a cuocere le crocchette , girandole prima da una parte e poi dall'altra , occorreranno tre o 4 minuti. Adagiate le crocchette su carta assorbente e servitele belle calde.( in realtà sono buone anche fredde)
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, Carne, formaggio, fritti, patate, prosciutto, senza glutine


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (17)

  • Buon pomeriggio Natalia!
    Che meravigliosa ricetta!!!!! Non vedo l’ora di provarla e…
    Come vorrei essere una lupetta per gustare tutte le tue meravigliose ricette!!!
    Troppo brava, a presto sul blog!
    Ciaooo ❤️Zeudi

  • Donna dalle mille risorse, neppure d’estate stai tranquilla 🙂
    Le crocchette proverò a farle quando farà meno caldo (ieri sera a mezzanotte c’erano 27 gradi *___* terrificante) e soprattutto quando avrò i ragazzi a casa, perchè entrambi sono a due campi estivi…

    Buon campo Sig.ra Cambusiera e divertitevi alla settimana delle famiglie ^_^

    Un abbraccio

  • Io l’ho sempre detto che quando mi occorre una ricetta vengo qui perché sicura della sua correttezza e della buona riuscita!!
    Anche queste crocchette sono invitanti ma, come dice Stef, mettersi a friggere con queste temperature non è proprio tra i miei programmi imminenti! 🙂
    Buon ristoro in montagna e buon divertimento al campo, perché riuscirai a trovare piacevole anche cucinare per 50 bimbi!!
    Bye e Baci!

  • Eureka! sei veramente forte. Ho sempre pensato le crochette fossero qualcosa di molto complicato ed abbastanza pesante da mangiare. Seguendoti e leggendoti mi sono accorta che sono semplici e genuine proprio come te e tutte le tue ricette.
    Buone vacanze NAT! Non credo che riuscirai a riposarti (lo so per esperienza personale) ma so che sarai immensamente soddisfatta di questo tipo di vacanza con i ragazzi ed il clima di allegria che si respira e che comunque ripaga di tutto, sempre.
    Il cibo è AMORE, sia per chi lo prepara che per chi lo riceve!!!
    BUONE VACANZE! Renata

  • Da Capo Cerchio mi piacerebbe vedere il tuo menù del campo….chissà che delizia… equilibrare i pasti con i gusti di quelle piccole pesti non è sempre facile!!!

    • @Chiara – già se vuoi ti passo le ricette per avere qualche spunto, devo dire che quest’anno avevo delle cambusiere fantastiche che mi hanno supportato e aiutato tanto quindi ci siamo trovate bene ed è stato tutto molto piacevole. io ho abolito dal menù le minestre per non avere pianti serali, si sa che difronte a certi cibi si provocano lacrimino facili 😉 baci

  • Ciao Natalia ho fatto oggi le crocchette veramente buonissime le ho impanate col pangrattato e mi sono venute benissimo dosi perfette bravissima!!! Mi dai per favore la ricetta dei suppli di riso al.pomodoro sempre col ripieno filante?Grazie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency