dolcezze di pasta sfoglia

Alla Prova del Cuoco: Dolcezze di pasta sfoglia

Ricetta super facile, che naturalmente non ho inventato io, diciamo che l’ho solo personalizzata un po’ condividendo qualche trucchetto ricavato dall’esperienza che ormai penso di aver acquisito in tutti questi anni di cucina, eh si oltre ad essere moglie, madre e ancora figlia di due meravigliosi genitori, trovo anche il tempo per cucinare!

Ormai lo sapete tutti che non esiste in questo blog una ricetta che non sia stata provata e riprovata, dosata e aggiustata , ma per fare questo ci vuole tempo e soprattutto essere consapevoli della responsabilità che si ha decidendo di condividere le proprie ricette.
Non vorrei mai farvi perdere del tempo a seguire passaggi inutili o vaghi, per ottenere risultati imprevedibili e spesso anche improbabili, perché fare tutto questo a che scopo?
Dimostrare che cucini e che inventi ricette quando non è vero?
A chi e perché?
Per lavorare di più?
No mi spiace ma questo non fa per me, la strada che ho scelto è quella di “stare sul campo”, nel mio caso la cucina, per lavorare e cercare di ottenere risultati soddisfacenti, in linea con le mie proposte. Io non vado in giro a parlare delle cucine degli altri, ho scelto di impiegare in questo modo il tempo che ho a disposizione, a scapito magari di popolarità in rete e di interessi commerciali ma questa sono io;) con tutte le imperfezioni che naturalmente mi appartengono (distratta, caotica…)

Dopo queste riflessioni che spero leggano in pochi dato il giorno festivo, si oggi scrivo di domenica perché ho avuto una settimana piena di impicci, non potevo non lasciarvi con la ricetta che ho fatto venerdì in Tv alla Prova del cuoco.
Il tempo è stato quello che è stato data l’interruzione del tg, la testa è andata nel pallone ed ho dimenticato di dire un sacco di cose quindi se vi fa piacere rileggetevi la ricetta qui e seguite le foto che ho scattato per i passaggi.
Le dolcezze di pasta sfoglia sono facilissime, è una ricetta conosciuta alle più esperte ma sono sicura che tanti non l’avevano mai notata (mia figlia Chiara per esempio …) ed io sono anche qui per questo.
Ecco i miei consigli:
per ottenere una sfoglia di maggior spessore, che a noi piace di più, ho sovrapposto due fogli di pasta perché in commercio nel banco frigo si trova solo già stesa e per i miei gusti per fare alcune ricette è troppo sottile.
Ho poi fermato gli angoli centrali della girandola con uno stuzzicadente per evitare che in cottura si aprano.
Ho anche scritto la ricetta della crema che in rete è conosciuta come Camycream variandola leggermente nelle proporzioni perchè penso che sia fantastica da utilizzare in tutte quelle occasioni in cui ci serve una farcitura veloce e senza cottura, quindi qui sotto trovate le dosi e i procedimenti anche per completare il tutto.

E che dirvi di bello, buon inizio settimana e se volete , mi potrete seguire in tv anche domani , vi preparerò un altro dolcetto al quale sono molto affezionata.
A presto
Nat

dolcezze di pasta sfoglia

Dolcezze di pasta sfoglia

6 pezzi
Facile
15 minuti
15 minuti

Ingredienti

per le dolcezze

  • 2 rotoli di pasta sfoglia rettangolari
  • due pesche gialle
  • 5 fichi
  • gherigli di noci (una tazzina)
  • un cestino di lamponi
  • zucchero di canna qb (una tazzina)
  • zucchero semolato qb (una tazza)
  • 1 lime o limone (per utilizzare la buccia e il succo)
  • mandorle in scaglie 2/3 cucchiai
  • un uovo intero

per la crema fredda

  • 250 g di mascarpone
  • 150 g di latte condensato
  • 150 g di panna da montare

­Procedimento

  • Mettete il mascarpone e la panna freddissimi in una ciotola e azionare la frusta elettrica, prima piano poi man mano aumentate fino ad ottenere una bella crema montata, aggiungete il latte condensato (anche questo tenuto in frigorifero) sempre frullando.

Per le girandole:

  • Pulite le pesche e fatele a dadini, saltatele velocemente in padella con un po’ di zucchero di canna, il succo di lime e la buccia finchè non si saranno leggermente ammorbidite, lasciare raffreddare.
  • Aprite un foglio di pasta sfoglia e dividerlo in 12 quadrati uguali.
  • Prendere un quadrato di pasta, spennellate leggermente con uovo sbattuto e sovrapponetene un altro, praticate quattro tagli partendo dagli angoli verso il centro, depositate un bel cucchiaio di pesche e richiudete portando un lembo di pasta all’interno in modo da ottenere una girandola.
  • Spennellate con uovo zucchero semolato e fissate il centro con uno stuzzicadente.

Per i triangoli ai fichi:

  • incidete lungo i lati del doppio quadrato di pasta praticando dei tagli, depositate al centro mezzo fico tagliato a pezzetti con un gheriglio di noce tritato (potete anche usare della confettura di fichi) ricavate un triangolo sovrapponendo i bordi. Spennellate con l’uovo sbattuto.
  • Cuocete le dolcezze a 190 gradi per circa 15 minuti.

Note

 

Vuoi condividere questa ricetta?

frutta, lamponi, pasta sfoglia, pesca


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (11)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency