torta all'ananas rovesciata

A La Prova del Cuoco: Torta all’ananas rovesciata 2.0

Scritto da Natalia il .

Avevo già preparato questa torta  qualche anno fa a gennaio in occasione del compleanno di mio marito, poi come spesso mi capita l’avevo messa da parte per divertirmi a provarne altre.

Ho sbagliato, dovevo appuntarmela nel famoso quadernino scarabocchiato e vecchissimo dove conservo tutte le ricette che mi hanno colpito per bontà semplicità di esecuzione e versatilità.

Meno male che oggi le ho dato un’altra occasione per mettersi in mostra e sono davvero contenta perché credetemi ne vale proprio la pena.
L’ho un po’ alleggerita rispetto alla prima, meno zucchero e meno burro, e ho anche tolto la buccia di lime perché tanto è buonissima lo stesso.

Se poi volete “vestirla a festa” perché avete un’occasione importante e volete fare bella figura allora vi consiglio di preparare questi bellissimi fiori di ananas, andranno a decorare in modo molto originale, leggero e naturale questa torta e vi garantisco che stupiranno tutti.

A chi la dedico? Alle mie donne di casa e a tutte voi, con un augurio: che possiamo sostenerci sempre, con generosità e positività ognuna con le proprie forze per continuare a costruire un mondo migliore.

A proposito di sostegno volevo ringraziare tutti quanti per aver partecipato per gioco al concorso del Corriere, non ce l’ho fatta ma probabilmente come mi ha consigliato di dire una cara amica, non ero “in target”, altre food blogger, altra musica, ed io sto bene qui, a casa mia che è diventata anche vostra, dove le porte non saranno mai chiuse e tutti saranno sempre i benvenuti e vincenti 😉

torta all'ananas rovesciata

Torta all'ananas rovesciata

10 Persone
Media
20 minuti
40 minuti

Ingredienti

Per la torta

  • Uno stampo da 22cm di diametro
  • 200 g di farina
  • 150 g di zucchero di canna
  • 3 uova intere
  • 50 g di burro
  • 2 cucchiaini di lievito per torte
  • 1 ananas fresco dal quale ricaveremo 9/10 fettine sottili dalla parte centrale e circa almeno 350 g di ananas a pezzetti dalla restante parte (se possibile conservare anche il succo)
  • 2 cucchiai di zucchero a velo

Per decorare:

  • 200 g di panna da montare
  • Fiori ricavati dai dischi di ananas (essiccati)

­Procedimento

  • Pulite l’ananas, dalla parte centrale ricavate 9/10 fettine sottili. Sistematele su un foglio di carta da forno, spolveratele con lo zucchero a velo e fatele asciugare nel forno a 80/90 gradi modalità ventilata fino a quando non saranno pronte (circa un paio di ore).
  • Adagiatele ancora calde in stampini concavi (come quelli per i muffin) e lasciate raffreddare, si dovranno indurire prendendo la forma del fiore.
  • Per la crema: versate in un robot o in ciotola il burro ammorbidito, lo zucchero di canna (deve essere una qualità abbastanza fine se così non fosse basterà fatelo andare da solo tra le lame del robot per alcuni secondi) e il liquore, amalgamate bene.
  • Imburrate uno stampo con cerniera apribile di 22cm di diametro, sistemate alla base un foglio di carta da forno sagomato che dovrà aderire bene.
  • Versate la crema di zucchero e distribuitela su tutta la superficie.
  • Adagiate i pezzetti idi ananas in modo che ricoprano abbondantemente tutta la base, tenete da parte l’avanzo con il succo.
  • Nello stesso robot (o ciotola) lavorate bene 150g di zucchero di canna con il burro, unite un uovo alla volta e da ultimo la farina setacciata con il lievito, versate l’eventuale succo rimasto, (fino a mezzo bicchiere) e amalgamate a mano i pezzi di ananas eventualmente rimasti.
  • Disponete l’impasto sui pezzetti di ananas, pareggiate bene.
  • Cuocete nel forno caldo a 175 gradi in modalità ventilata per 40 minuti circa.
  • Ricoprite la torta con la panna.
  • Decorate con i fiori ricavati dall'ananas essiccata.

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, crema, frutta, merenda, torta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (24)

  • Ciao Natalia,
    è da tanto tempo che non passo a trovarti ma i social hanno un po’ cambiato il mio modo di incontrarmi virtualmente con le belle persone dei blog (e mi dispiace molto).
    Per fortuna ogni tanto si fa “ritorno a casa”, alla tua casa accogliente ed invitante (con profumi deliziosi nell’aria!): la torta all’ananas è una delle mie preferite e, alla prima occasione, non mancherò di provare questa tua versione.

    A presto,
    Handmadecreativity

    • @Handmadecreativity – grazie per essere passata di qua, hai proprio ragione i social hanno cambiato un po’ tutto per tutti, importante è sapersi ritrovare . un abbraccio e a presto

  • Ciao Natalia! Ricordi? Te l’avevo chiesta tempo fa. Una delle mie preferite in assoluto, non solo perché veramente buona e versatile, ma anche perché mi riporta indietro nel tempo. Grazie cara, continua così. La semplicità paga! E la professionalità anche! Un bacio.

  • Avatar

    giuliana marcolini

    ti avevo lasciato un messaggio in fb subito dopo averti visto in tv alla prova del cuoco … ma è scomparso!!! te lo ripeto qua: hai ricordato la torta rovesciata con ananas sciroppato e ciliegine nei fori del frutto … pensa, è la prima torta che imparai a fare da ragazzina (molto prima degli anni ’80, però!!!!) … mi sono autofatta tenerezza al ricordo!!!! ma son convinta che la “tua” torta all’ananas sia ancora più buona di quella dei miei ricordi!!!
    un abbraccio

    giuliana

    • @Giuliana mascolini- scusa ma il messaggio su fb non l’ho visto, faccio un po’ fatica a stare dietro a tutto, e mi dispiace molto, siete sempre così gentili vi sento così vicino a me che mi mortifico quando accade che tralascio o mi dimentico di rispondervi 🙁 grazie mille per la fiducia e se la provi poi fammi sapere!

  • Ciao nat sono Sara volevo sapere quanto tempo hai tenuto in forno e a che temperatura le fettine di ananas per i fiori Grazie mille

  • Ciao Nat ti ho vista yeah ;). Avevo preparato prima di Natale la versione classica della torta all’ananas rovesciata e questa è ancora più scenografica con questi bei fiorellini. Magari non riesco a prepararla in questi giorni ma è già appuntata per essere realizzata…poi con lo zucchero di canna e’ sicuramente più caramellata. Auguri a te e a tutte le meravigliose donne della tua famiglia.
    Buona serata baci luisa

  • E’ davvero la torta rovesciata all’ananas 2.0!!
    Negli anni ’80/90 era un must, qualsiasi occasione era buona per fare questa torta, poi come spesso accade la ricetta è stata messa da parte per altre novità, ma poi tutto torna con nostalgici ricordi…perlomeno per me è stato così, ho letto il titolo e i ricordi sono saltati fuori.
    Quindi mi fa piacere leggere questo “update 2.0”, sei troppo grande NAT!!!!
    Fantastici i fiori.
    Grazie mille ^_^

  • Ciao Nat sei la mia pasticcera preferita. Vorrei chiederti se i fiori d’ananas si possono essiccate nel microonde grazie ,ciao.

    • @Luciana- grazie 😉 ma sai che hai avuto una bellissima idea, io non l’ho mai fatto ma poiché uso il microonde per essiccare altra verdura secondo me andrebbe benissimo anche per i fiori di ananas, se ci provi mi fai sapere? grazie

  • La seguo quando riesco alla prova del cuoco e mi piace molto la semplicita delle sue torte molto buone. Alcune le ho già fatte presto farò anche questa. Complimenti e buon proseguimento

  • Avatar

    giuliana marcolini

    ciao, nat! ho visto che sopra al mio commento del 6 marzo c’è scritto: Il tuo commento è in attesa di approvazione. che significa???? chi lo deve approvare????

    • @Giuliana mascolini – la prima volta che lasci un commento qui sul blog deve essere approvato da me, poi dopo gli altri tuoi commenti non ne avranno più bisogno e compariranno subito sul blog. è un modo per controllare spam e commenti indesiderati.

Rispondi a Franca Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency