• Home
  • Dolci e Torte
  • A La Prova del cuoco: Chiffon cake all’arancia con salsa al cioccolato
chiffon cake all'arancia

A La Prova del cuoco: Chiffon cake all’arancia con salsa al cioccolato

Scritto da Natalia il .

 Sono tornata a casa venerdì dal viaggio di lavoro nella Val di Fiemme e mi è dispiaciuto lasciare quelle belle montagne, i sorrisi di tutti i bambini che ho incontrato nei tre eventi laboratori (circa 200), l’organizzazione magnifica delle persone del posto, il cibo, la neve, la compagnia, che meraviglia…

“Natalia sveglia, ora sei a casa e hai ancora una lavatrice da fare, mettere via i panni delle precedenti, pulire gli scarponi e imbustare le tute da sci, già è finito tutto!”

Sono davvero fortunata ad avere un lavoro così bello, ecco perché cerco di dare il massimo, senza risparmiare sorrisi e disponibilità, ricevo così tanto dalle persone che incontro che sento il bisogno di contraccambiare questa energia, solo così mi piace quello che faccio e per questo ringrazio tutte quelle persone, voi comprese, che mi permettono tutto questo.

Per la torta di oggi vi propongo un classico di questi ultimi tempi, la chiffon cake, questo morbidissimo ciambellone americano altissimo e leggerissimo, sia negli ingredienti che nella sua texture ha letteralmente spopolato nella rete e questo anche grazie all’autrice di un libro che ne rivela tutti i segreti della ricetta proponendo tantissime varianti, lei è Monica Zacchia che non conosco ancora di persona e il suo libro s’intitola Le Fluffose.

Vi devo confessare che questo tipo di torta non mi aveva mai attirato, chissà perché, forse non la ritenevo abbastanza gustosa, avevo paura che fosse troppo complicata che nemmeno ne avevo letto il procedimento. Poi come tutte le cose che vengono per caso, proprio in montagna lo scorso febbraio mi hanno offerto una fetta di chiffon cake alla cannella, e li è scattato amore al primo assaggio.

Via quindi tutti i preconcetti, mi sono messa a studiare questa torta dalla ricetta così semplice, e come ormai sono abituata a fare di questi tempi con le torte, ne ho cercato di semplificare ancora di più i passaggi e gli ingredienti.
Così ho assegnato un peso agli ingredienti principali, ovvero secchi e liquidi, in base all’unità di misura delle uova. Per un uovo occorrono 50g di farina, 50g di zucchero, 20g di olio, 30g di acqua, mezzo cucchiaino scarso di lievito per dolci.

A seconda delle dimensioni dello stampo moltiplico le quantità e mi ritrovo sempre la ricetta pronta: per uno stampo da 17cm di diametro uso 3/4 uova per uno stampo da 25cm ne uso 7.
Poi come molte di voi già sapranno, cambiando mescolando e sostituendo gli ingredienti secchi e liquidi si determina il gusto della torta, in questo caso facendo una chiffon cake all’arancia ho sostituito il succo di arancia all’acqua, ho aggiunto la buccia grattugiata del frutto ed ho ottenuto un profumo meraviglioso.
Ho notato che posso anche variare di un 10% la quantità dello zucchero togliendone in parte se preferisco una torta meno dolce, insomma una volta che ci si prende la mano la chiffon cake non avrà più segreti e si lascerà creare a nostro piacimento.
Meglio di così.
In questo caso ho abbinato anche una salsa al cioccolato aromatizzata allo zenzero che potrete conservare in frigorifero anche per alcuni giorni e utilizzarla per più occasioni, anche sul gelato o semifreddi sarà fantastica.

ps. io lo stampo l’ho acquistato a Roma nel negozio Peroni in Piazza dell’Unita, hanno anche un sito dove potete comprare on line qui

chiffon cake all'arancia

Chiffon cake all’arancia con salsa al cioccolato

12 Persone
Facile
20 minuti
50 minuti

Ingredienti

Per uno stampo da 25 cm di diametro

  • 7 uova intere
  • 350 g di zucchero semolato
  • 350 g di farina 0
  • 2 cucchiaini abbondanti di lievito per dolci
  • 140 g di olio di semi di arachidi
  • 210 g di spremuta di arancia filtrata
  • Buccia grattugiata di arancia biologica

Per la salsa al cioccolato:

  • 150 g di acqua
  • 150 g di latte intero
  • 120/150 g di zucchero
  • 40 g di cacao amaro
  • 80 g di cioccolata fondente
  • 5/7 g di amido di mais
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere

­Procedimento

  • Accendete il forno e portatelo a 165 gradi.
  • Dividete i tuorli dagli albumi, montate quest’ultimi nella planetaria o con le fruste elettriche con 150 g di zucchero in dotazione nella ricetta fino a quando non saranno diventati lucidi e sostenuti (2min)
  • In una ciotola unite gli ingredienti secchi: farina setacciata con il lievito, 200g di zucchero e miscelate.
  • In un’altra ciotola mettete gli ingredienti umidi: i tuorli delle uova, l’olio di semi, il succo di arancia, la buccia grattugiata e mescolate.
  • Unite i composti umidi e secchi ed ottenete una crema omogenea mescolando a mano.
  • Aggiungete le chiare montate a neve in tre volte delicatamente e con un movimento di spatola dall’alto al basso.
  • Prendete lo stampo da angel cake (tubo e base estraibile) non imburratelo e riempitelo con il composto.
  • Cuocete per circa 50 minuti, trascorso il tempo verificate il grado di cottura del dolce inserendo uno spiedino al suo interno se esce asciutto la torta è pronta altrimenti prolungate di qualche minuto la cottura.
  • Togliete dal forno e appoggiate sui piedini rovesciando lo stampo, lasciate raffreddare almeno un ora.
  • Trascorso il tempo staccate la torta dalle pareti del dolce aiutandovi con una lama di un coltello o di una spatola.
  • Per la salsa
  • Mettete in una pentola l’acqua, il latte, il cacao e lo zucchero, mescolate bene e portate ad ebollizione.
  • Aggiungete l’amido di mais sciolto in un cucchiaino di acqua fredda unito allo zenzero e versatelo nel composto caldo, cuocete per un minuto, spegnete e unite il cioccolato fondente.

Note

Servite la salsa calda o fredda accompagnando le fette del dolce.
Vuoi condividere questa ricetta?

arance, bambini, cioccolato, frutta, torta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (78)

  • IO non l’ho mai fatta, ma ho letto altre ricette e, usano sia il lievito che cremor tartaro negli albumi, quindi 2 polveri lievitanti,invece tu solo paneangeli,mi chiedevo se al posto della farina 0 posso usare la farina integrale.

  • vorrei provarla magari usando parte di farina integrale, ma mi chiedevo come mai altri usano sia il lievito per dolci che il cremor tartaro insieme agli albumi? cioè due polveri lievitanti nella stessa torta

    • @maria- usa pure anche la farina integrale la tua torta avrà un sapore più rustico. il cremar tartaro con la sua acidità serve solo a dare un po’ più di stabilità alle chiare ma se le monti bene con un po’ di zucchero non è più indispensabile e puoi anche ometterlo.

  • Questo è decisamente il periodo delle Chiffon Ckake o fluffose che dir si voglia.
    Le vedo dappertutto, in tutti i blog di cucina che segno…mi sa proprio che dovrò provare a farne una.
    L’unico neo della tua ricetta è il connubio cioccolato/arancia, credo di essere una delle poche che non ama i due gusti insieme…
    Sicuramente proverò altre versioni.
    Comunque il tuo entusiasmo Nat si respira anche qui, leggendo le tue parole traspare tutta la voglia che hai di fare, di raccontare esperienze, di tramandare ricette…per questo mi piaci, tu sei così, meravigliosamente TU!!!
    Un abbraccio 😀

    • @Stef – grazie Stef e tu mi piaci perchè dici sempre quello che pensi, su di te posso sempre contare quando voglio un parere sincero. ormai ti sento sempre più vicina, ma a quando un nostro incontro ?

  • Ciao Nat, vorrei fare questa torta ma…posso sostituire la farina di frumento con quella di riso? Posso anche usare olio d’oliva al posto dell’olio di arachidi?

    • @maria – per l’olio si, puoi sostituirlo, a patto che sia un olio dal sapore delicato. per la farina di riso non ti so rispondere dovresti vedere un po’ sul web cosa si dice a riguardo, mi spiace!

  • Anche io ero un po’ scettica sulla chiffon cake, ma una volta realizzata i miei cari l’hanno eletta la loro preferita!! Quindi….dovrò replicare… 😉
    Mi salvo la tua versione!
    Buona giornata, un caro saluto

  • Oggi recuperato lo stampo …ed ora eccomi qui ormai sono le 10 di sera a informare la mia prima chiffon. Grazie per le tue idee, ricette semplici gustose e consigli! 🙂
    domani le mie nipotine mi diranno se ho fatto un buon lavoro
    🙂 un abbraccio Ele

      • Benissimo Natalia 🙂 tanto che me ne hanno commissionata una per domani sera per un dopo cena tutti in famiglia.
        Grazie ancora buon fine settimana
        alla prossima buonissima ricetta 🙂

      • Gentile Natalia,anch’io sono nata a Sassuolo…. ma tanti anni fa, c’era all’ora l’ospedale in via Menotti.Ho fatto la torta Chiffon,tutto bene finché non è arrivato il momento di capovolgere la torta…è tutta per terra!Si è sunto staccata dalle pareti dello stampo ed è crollata su se stessa.Un disastro, il gusto va bene ma la consistenza non reggeva il peso e l’altezza della torta. dove ho sbagliato?Grazie per qualunque suggerimento.Elena Sandrelli

        • @Elena Sandrelli- ciao, ricordo bene io in via Menotti veci la prima settimana al liceo scientifico prima di trasferirmi a Modena al linguistico, quanto tempo… forse doveva stare qualche minuto in più in cottura…, vado per tentativi perchè a me non è mai successo, bisogna montare bene bene le chiare con lo zucchero, se la torta ti si è alzata durante la cottura forse non si era stabilizzata ancora , la prossima volta prova a lasciarla ancora un po’ nel forno

  • Ciao Natalia, da sempre quando sono a casa guardo la prova del Cuoco, una trasmissione che trovo molto interessante, e lì ti ho conosciuta.
    Ho fatto la chiffon cake, nello stampo da 17. Ho utilizzato le tue proporzioni, perfette! La torta è buona e ha avuto un gran successo! L’ho rifatta due volte perché la dose giusta -nel mio caso- è quella con 3 uova. Nella prima ho messo la dose per 4 uova ed è lievitata tantissimo sbordando e attraccandosi ai lati …tanto che per staccarla ho dovuto romperla. Buona lo stesso!
    Grazie per la ricetta e per le tue belle e buone idee.
    Betti

    • @Betti Calani- grazie. nel mio stampo se voglio avere una bella torta alta devo usare 4 uova, ma in effetti ho letto molte ricette da 3, fai bene ad adattare alle tue esigenze le ricette, così si deve fare, un abbraccio e alla prossima!

  • Fatta!!! É venuta buonissima, ero molto scettica, avevo provato a farla già più volte…. grazie! Ricetta facile e spiegata in maniera chiara. Unico dubbio… quanto dovrebbe essere alta? Ho usato uno stampo da 25 ed é venuta alta 6…. se si aumentano le dosi, cresce in volume? ?

    • @Deborah-mhmm è venuta bassa per lo stampo che hai usato, ci deve essere stato un passaggio nella preparazione non proprio corretto. forse ci sono stati tempi troppo lunghi, oppure hai mescolato le chiare troppo velocemente, problemi in cottura. se ti va prevale a rifare prestando più attenzione

      • Ciao Natalia,
        Io ho usato uno stampo da 25…é venuta molto soffice..ma non appena ho girato lo stampo si é staccata subito e non ho potuto tenerla un’ora a testa in giù come hai consigliato e di conseguenza non é altissima! Seconde te come mai?? Grazie

        • @Valentina – forse non era abbastanza cotta, doveva stabilizzarsi ancora un po’ con il calore del forno, magari la prossima volta monta ancora di più le chiare!

      • Grazie Nat! Oggi ci ho riprovato… decisamente meglio…ma ancora da perfezionare, infatti è venuta di altezze diverse :((( un lato è venuto alto 10…uno 9 e un alto 7….. mah! Può dipendere dalla posizione dentro il forno….?? grazie!

  • Carissima ,Le tue ricette alla Prova del cuoco sono per me un appuntamento con le mie origini; sono nata e vissuta fino a 10 anni fa a Maranello, amica del cuore e cugini a Sassuolo e ora vivo a Rimini e quando ti vedo e ti sento parlare mi si apre il cuore….. Oggi in crisi di idee, ma voglia di fare qualcosa per San Giuseppe, ho rifatto una tua torta che è diventata per me il mio cavallo di battaglia: la torta alta alle mele.. ma quanto è buona nella sua semplicità. Appena finita partiro’ per La chiffon cake e il ciambellone ai frutti rossi. Tanto qui non ci sono proplemi basta che io dica che è una tua ricetta e tutti corrono!! Un caro saluto e grazie anche della compagnia.

    • @Rita- che bello Rita e che belle parole che mi hai detto! sono proprio felice esserti di buona compagnia, anche io ho bei ricordi di Maranello, tra gli ultimi uno “godurioso” le belle mangiate di cocomero alla baracchina :::) a presto e buon lavoro

  • ciao sono una tua fan…sei davvero brava e proponi ricette facili e alla portata di tutti. ho fatto la chiffon cake con la tua ricetta ed è venuta spettacolare, ho ricevuto un sacco di complimenti. ora vorrei provare a farla al cacao. Come devo regolarmi tolgo in un Po di farina e aggiungo il cacao???

  • Ciao. Ho fatto la torta chiffon cake all’arancia , mi è venuta benissimo ed è moto buona. Quando saranno finite le arance cosa si può usare.
    Grazie e sempre molti complimeti.
    Giuliana

  • Ciao carissima, che meravigliosa ricetta!! Appena posso la provo di certo.. Ti chiedo gentilmente se potrei usare succo e buccia di limone anziché arancia, dato che ne ho un bel po’.. O diventerebbe troppo acida? Grazie mille sempre, splendida anche oggi alla pdc!! ?

  • Sono Filomena seguo sempre la prova del cuoco ero un po dubbiosa sulla chiffon cake poi ho visto questa tua e subito sono stata tentata di farla ,oggi lo fatta e veramente buonissima soffice e profumata delicata . GRAZIE

  • Buondì, sn pronta per là chiffon, ieri qui c’è stata la fiera e ho finalmente comprato lo stampo. Nn amo molto cuocere cn il forno statico, il mio di solito mi brucia i ciambelloni sopra e sotto, come mi regolo cn la modalità ventilata? Ti seguo sempre alla prova del cuoco e se nn sn a casa ti rintraccio sul web, effettivamente una volta a settimana, per te che proponi dolci alla portata di tutti è un po’ pochino. A presto??

    • @Natalia- eccomi qui scusami se non ti ho risposto subito, in effetti anche il mio forno statico fa i capricci, spesso mi trovo a cucinare con il ventilato che addirittura è impostato come cottura pasticceria. grazie delle tue indicazioni! un abbraccio

  • L’ho fatta!! E come al solito le tue dritte nn tradiscono. Per chi potesse servire, ho usato forno ventilato 150/55 per 55 min circa. L’ho portata al lavoro e hanno apprezzato moltissimo, quella alla cannella come mi regolo cn gli ingredienti? Grazie e Buona Pasqua.?

    • @Natalia- grazie delle informazioni, aggiungi la cannella a tuo piacimento e se vuoi farla esaltare ancora diluisci la spremuta di arancia con l’acqua così La Spezia si sentirà maggiormente. grazie

  • A me è venuta bassa e forse cruda. Pensa abbia influito il forno statico? O il fatto che non ho battuto a neve i bianchi?. Mi dia una risposta grazie. La seguo sempre in TV e mi piacciono tanto le sue ricette semplici e buonissime

    • @Emilia- se non hai montato gli albumi certo che ti è rimasta bassa. anche la regolazione e durata della cottura servono per ottenere buoni risultati, poi mi raccomando metti subito a testa in giù la torta appena La sforni – grazie per i complimenti e speriamo che la prossima volta vada bene 😉

  • Buonissima!!! Domanda: dopo 2 volte che ho usato lo stampo (mai imburrato s’intende) adesso quando capovolgo la torta si stacca dalla pentola!!!???
    Chi mi sa dare un aiuto???

  • salve Natalia noto che a differenza di altre chiffon cake non ce il cremor tartaro… però viene ugualmente bene
    mi arriva lo stampo la prossima settimana e adatto le tue quantità al Bimby
    grazie mille

  • Ciao Natalia! Io la chiffon cake la faccio mettendo anche 8 gr di cremor tartaro quando monto i bianchi mi dici la differenza con la tua ricetta visto che non c’è? Ma sicuramente sarà buonissima.Grazie ciao Maria

  • Ciao sono Sonia e ho provato a fare questa torta che mi è venuta altissima tanto che è un po’ trasbordata dallo stampo. Da cosa può dipendere che ha lievitato così tanto?

  • Anche a me,appena la giro scende,seguo attentamente la ricetta , è bella alta ma non capisco perché si stacchi subito!!!le uova,le devo usare fredde o temperatura ambiente?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency