pancake di minestrone

Pancake di minestrone

Scritto da Natalia il .
Pubblicato in Antipasti Secondi.

Potrebbe essere una nuova sfida per le mamme che hanno difficoltà a far apprezzare le verdure in casa, non solo ai figli, perché mi rendo conto che sempre più adulti non le mangiano volentieri .
Per me è stato solo un modo di riciclare del minestrone surgelato (anche io cedo ogni tanto alle comodità) e qui  ormai con il cambio di stagione le minestre hanno stancato.
Il pancake di minestrone  suona divertente, non è la solita frittella di verdure, sa un po’ di cosa nuova e incuriosisce non è vero?
Ho messo le verdure a cuocere a vapore, per le mie poiché c’erano anche legumi ho impiegato 20 minuti circa, poi le ho in parte schiacciate e in parte frullate, ho unito gli ingredienti per i pancake escludendo ovviamente lo zucchero e aggiungendo del formaggio e ho proceduto proprio come si fanno queste famose frittelle.
Buonissime, sono state mangiate anche fredde da chi è rientrato più tardi alla mensa Cattelani, già qui è sempre un porto di mare gente che va e gente che viene ormai a tutte le ore quindi per i pasti si mangia quello che rimane e come rimane 😉

Mi è capitato inaspettatamente una cosa bellissima, mi è stata offerta una mezza vacanza/lavoro, così, su due piedi, e in fretta e furia (mica potevo dire di no) parto domani con le due piccole e il marito (chissà se è il periodo che mi porta sempre questi viaggi, l’anno scorso di questi tempi volavo in giappone 😉 )
Destinazione: Cuba.
Lo so, lo so, è una grandissima opportunità e fortuna, ma a voi lo posso dire perché so che mi volete bene , vi penserò, tra un mojito un balletto e uno showcooking, cercando di carpire il più possibile i profumi della cucina, i colori, gli ingredienti e poi così vi porterò magari qualche bel ricordo da condividere, questo è il massimo che posso fare!

Non so ancora come potrò essere collegata con internet, farò una piccola crociera, quindi abbiate pazienza con le richieste e le chiacchiere, se tutto va bene ci risentiremo direttamente lunedì 3 aprile in tv, fresca fresca di ritorno.
Proverò magari a postare qualche foto su istagram (natalia_catt), seguitemi li se vi farà piacere , nel frattempo vi lascio con questo piccolo divertimento, dai su, ditemi che ci proverete anche voi a fare questi pancake?!
Un abbraccio a tutti .

pancake di minestrone

Pancake di minestrone

3 Persone
Media
30 minuti
20 minuti

Ingredienti

  • 500 g di minestrone surgelato (o verdure fresche)
  • 1 cipollotto fresco
  • 2 uova intere le chiare montate a neve
  • 50 g di parmigiano grattugiato
  • 50 g di farina
  • 100 g di latte
  • 1/2 cucchiaino di lievito per torte salate o anche per torte dolci purché non vanigliato (facoltativo)

­Procedimento

  • Cuocete le verdure a vapore finché non saranno pronte, circa 20 minuti.
  • Lasciate raffreddare.
  • Schiacciatene con una forchetta la metà, l’altra invece potete frullarla per rendere il composto più cremoso.
  • In ciotola, versate le verdure, aggiungete i tuorli d’uovo, la farina, il formaggio il latte salate e pepate.
  • Mescolate per ottenere un composto omogeneo, aggiungete le chiare montate a neve.
  • Scaldate il fondo di una padella antiaderente, spennellatela con un velo di olio, versate l’impasto a cucchiaiate come per fare i pancake, appiattite se occorre con un cucchiaio il composto.
  • Lasciate cuocere fino a quando non si sarà rassodata bene la parte sotto , delicatamente con l’aiuto di una spatola piatta girate il pancake (fate attenzione perché sono molto delicati, attendete che si cuociano anche dall’altra parte, togliete dal fuoco.
  • Continuate fino a finire l’impasto.

Note

Servite caldi o freddi con un bel contorno di…verdure!!!!
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, formaggio, pancake, Vegetariane, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (22)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency