calzoni in padella con spinaci e primosale

Calzoni farciti in padella, buoni veloci leggeri

Questi non sono certo delle novità, i calzoni farciti cotti in padella si fanno da sempre, nella mia cara e amata Romagna si preparano ripieni di erbette con lo stesso impasto, o con qualche semplice variante, delle piadine e prendono il nome di crescioni o cassoni a seconda della zona di preparazione.

Quando ho deciso di cimentarmi in questa preparazione non ho pensato alla piada, ho messo in ciotola farina olio acqua e lievito, segnandomi solo le quantità per replicarli nel caso di successo, e sono andata avanti.
Ho poi pensato di cuocerli ungendo leggermente la padella e passando il pennello anche sulla superficie del calzone per conferire più gusto.
Per il ripieno ho utilizzato degli spinacini teneri crudi che però ho massaggiato con succo di limone un po’ di sale e olio, ho lasciato riposare 5 minuti e prima di inserirlo all’interno dei calzoni gli ho strizzati leggermente per fare uscire il liquido di vegetazione.
Questo tecnica di “cuocere” gli spinaci l’ho appresa durante un corso di cucina crudista e ormai l’applico sempre la dove mi serve utilizzare questa verdura appassita o cotta, faccio prima e riesco a mantenere più proprietà nutrizionali degli spinaci , è fantastica anche per le farciture con la ricotta e formaggi , insomma provate e fatemi sapere.
Con questa dose ne ricaverete circa 14/15, sono ottimi caldi ma anche freddi sono molto appetitosi, averli “spalmati”con un po’ di olio extravergine d’oliva è un di più che va a conferire più sapore e più gusto senza appesantire la preparazione.

Si comincia una nuova settimana, i bambini sono casa da scuola e le mie in particolare in questi giorni si dedicheranno alla sistemazione della stanza: via cose inutili, libri e vecchi quaderni, una bella ripulita per alleggerire gli spazi e crearne dei nuovi.
Poi si partirà destinazione Sicilia, ma questo solo a fine mese.

Nel frattempo mi dedico alla cucina e spero di avere il tempo di mettervi qui le mie ricette estive, mi sto divertendo molto, preparazioni veloci gustose e leggere adatte a tutta la famiglia, un abbraccio e a presto;)

calzoni in padella con spinaci e primosale

Calzoni farciti in padella, buoni veloci leggeri

15 Pezzi
Facile
30 minuti
30 minuti

Ingredienti

  • 400 g di farina0
  • 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 8 g di sale
  • 180/190 g di acqua
  • un cucchiaino di lievito istantaneo per torte salate
  • ripieno
  • 250 g di spinaci teneri crudi
  • il succo di un limone
  • 1 cucchiaio di olio
  • sale e pepe
  • 200 g di formaggio primo sale
  • 30 g di parmigiano grattugiato

­Procedimento

  • Preparate l’impasto in ciotola unendo gli ingredienti, versate l’acqua un po’ alla volta fino ad ottenere una massa elastica e sostenuta.
  • Lasciate riposare almeno 15 minuti avvolto in pellicola.
  • Mettete in ciotola anche gli spinaci, unite il limone, l’olio e un pizzico di sale, massaggiate con le mani in modo da distribuire bene il condimento, strofinate tranquillamente le foglie che perderanno in questo modo la loro croccantezza ammorbidendosi come avviene in cottura.
  • Strizzate gli spinaci, conditeli con il parmiggiano
  • Prendete la pasta, suddividetela in porzioni uguali (le mie pesavano circa 50 g).
  • Stendete ottenendo un cerchio abbastanza regolare, distribuite un po’ di spinaci e una fettina di formaggio primosale, richiudete bene arrotolando i bordi, proseguite fino a prepararne 4/5 i calzoni contenuti nella padella antiaderente che userete per la cottura.
  • Mettete un po’ di olio in padella giusto un velo, adagiate i calzoni, lasciateli cuocere a fiamma medio bassa almeno 2 minuti nel frattempo passate il pennello con l’olio anche sulla parte superiore, rigirateli e lasciate cuocere ancora 3 minuti.

Note

Servite caldi o freddi.
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, buffet, focacce, formaggio, torta in padella, Vegetariane


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (17)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency