A La Prova del Cuoco: Torta “Doppia sorpresa”

Bella e decisamente adatta in questo periodo di feste e scampagnate questa torta “doppia sorpresa” potrebbe diventare un vostro cavallo di battaglia anche nelle vostre famiglie.

Semplicissima da realizzare e  diversa dalle solite crostate, nata nella mia cucina per impiegare l’aiuto delle bambine piccole che mi vedevano lavorare ed erano desiderose di collaborare anche loro alla riuscita di questa torta.
Non potendo dare compiti complicati misi nelle loro mani  dell’impasto e mentre mi occupavo della farcitura della torta feci fare a loro delle palline per ricoprirla.
Questa fu la prima versione della torta.
Con il tempo venuto mancare il loro aiuto perché crescendo e diventando autonome avevano cominciato a sviluppare anche altri interessi  quindi altri giochi e altre scoperte, ho elaborato quell’idea facendo le palline più grandi  per non impiegare troppo tempo e ho pensato di farcirle all’interno con un’amarena sciroppata che a casa piacciono molto.
Così farcitura alla base della torta e farcitura dentro alle palline abbiamo raddoppiato gusto e cambiato il titolo di questa torta che è diventata in casa la Torta doppia sorpresa.
Il suo impasto con le mandorle tostate e tritate con la buccia la rende anche un po’ integrale, friabilissima e saporita, una vera delizia e perfetta da essere trasportata. Se stendete in modo sottile la base e questo lo farete direttamente in teglia con le mani, per ricavare le porzioni poterete anche semplicemente staccare le palline così non avrete nemmeno bisogno del coltello.

L’idea mi è sembrata così carina che ho voluto proporla anche in trasmissione a La prova del cuoco.
Fatemi sapere cosa ne pensate, attendo con gioia i vostri commenti.

Ne approfitto anche per ringraziare tutte le persone che in questi giorni mi hanno accolto in modo caloroso e sincero, è stato bellissimo incontrarvi e scambiare qualche chiacchiera con voi, lo dico sempre che siamo una community fantastica e super invidiata perché composta da persone che hanno la gioia di conoscere e condividere una passione così bella come quella della cucina!

Torta “Doppia sorpresa”

20 persone
Facile
30 minuti
45 minuti

Ingredienti

  • 400 g di farina 1 o a vostro piacere
  • 200 g di mandorle tostate con la buccia
  • 150 g di burro
  • 200 g di zucchero semolato
  • 1 bustina di lievito per torte
  • Buccia di limone grattugiata
  • 3 uova

Per farcire:

  • Confettura di ciliegie
  • Amarene sciroppate
  • 4/6 biscotti amaretti

­Procedimento

  • Preparate l’impasto: Tritate le mandorle con un paio di cucchiai di farina in dotazione .
  • Versate la farina di mandorle così ottenuta in una ciotola, unite la farina rimasta, mescolate bene, aggiungete lo zucchero, il burro le uova il lievito e la buccia di limone, impastate fino ad ottenere un composto omogeneo.
  • Prendere una tortiera da 26/28cm di diametro e imburratela, dividete l’impasto in tre parti circa, utilizzate una parte come base della torta appiattendola direttamente con le mani nel fondo della tortiera (se mettete anche un foglio di carta da forno starete più tranquilli.
  • Farcite con la confettura, sbriciolate gli amaretti e distribuiteli bene sopra.
  • Con le due parti rimanenti dell’impasto preparate circa 38 palline, farcitele all’interno con una amarena sciroppata e adagiatele sopra ricoprendo la base lasciandole leggermente distanziate.
  • Cuocete nel forno statico 45 minuti circa a 180 gradi.
  • Spolverate al momento di servire con zucchero a velo.

Note

Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, confettura, mandorle, merenda, senza uova


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (65)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency