Le pipas, grissini spagnoli

vai subito agli ingredienti

I grissini spagnoli ai semi di girasole, le pipas, fanno parte ormai delle coccole della nostra famiglia:
li sgranocchiamo in qualunque occasione, come snack a merenda, come spezza fame goloso, sono perfetti per accompagnare i nostri antipasti o arricchire il cestino del pane.

Sono incredibilmente facili da preparare perché si fa tutto in ciotola, non occorre impastare ne fare uso del matterello, basta inserire il composto una volta lievitato dentro ad una sacca da pasticceria e farne uscire un striscia e il gioco è fatto.
Leggeri e nutrienti grazie alla presenza abbondante dei semi, durano tantissimo se riuscite a resistere alla loro tentazione.
Da quando li ho preparati nella diretta su you tube sta impazzando nelle case della mia community la pipas mania, e tu cosa aspetti a farti coinvolgere, vedrai non ne potrai più fare a meno!

Le pipas

18
Facile
10 minuti
20 minuti

Ingredienti

  • 150 g di farina 0
  • 150 g di acqua
  • 50 g di semi di girasole più un paio di cucchiai
  • Mezzo cucchiaino di lievito di birra disidratato
  • Mezzo cucchiaino di sale fine
  • 30 g di olio extravergine di oliva
  • Un cucchiaino di zucchero

­Procedimento

  • per una teglia da forno
  • Inserite in ciotola la farina, aggiungete lo zucchero, il lievito e mescolate.
  • Unite l’olio, l’acqua e lavorate fino ad ottenere un impasto morbido e omogeneo.
  • Versate i 50g di semi di girasole, amalgamate bene, coprite e lasciate lievitare per 1 ora e mezzo circa.
  • Riprendete la ciotola, versate il composto dentro ad una sacca da pasticcere, tagliate in fondo per praticare un apertura di circa 1 cm e spremete il composto direttamente sulla teglia foderata di carta da forno, decidete voi la lunghezza dei vostri grissini i miei sono di circa 15/20 cm .
  • Distribuite sulla superficie i semi di girasole tenuti da parte
  • Mettete a cuocere nel forno pre riscaldato a 180/190 gradi circa e fateli cuocere fino a quando non si saranno coloriti e saranno diventati croccanti.

Note

All’inizio potrebbero rimanere al centro ancora morbidi qui dipende dai vostri gusti, se vi piacciono molto croccanti potete aggiungere altri 20 g di olio togliendoli dal quantitativo dell’acqua, tenete presente che il giorno dopo diventeranno più duri, oppure potete lasciarli altri 10 minuti nel forno spento con lo sportello leggermente aperto, in questo modo si asciugheranno ancora di più senza bruciarsi.
Vuoi condividere questa ricetta?

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency