Torta girasole alle pesche

vai subito agli ingredienti

Questa torta girasole alle pesche è stata la torta che durante le vacanze ho preparato più volte, vi specifico meglio, questa base che si impasta in ciotola con un cucchiaio e si distribuisce direttamente dentro alla teglia con le mani è velocissima e molto semplice  e dal momento che ho sempre avuto tanta frutta a disposizione la cuocevo con zucchero e limone e usavo questa al posto della confettura conservata.
Questo semplice dolce non è mai mancato nelle nostre colazioni in famiglia e quando si univano anche gli amici aggiungevo la frutta fresca per renderla più ricca e bella da vedere.
Per riproporla in trasmissione a E’ sempre mezzogiorno e salutare l’estate ho adagiato le pesche a raggiera ottenendo un bel girasole, la torta ha messo subito così l’abito elegante in poche mosse ed è passata da torta di colazione a torta per le grandi occasioni, perfetta anche da servire alla sera accompagnata da salse o gelato.
Senza frutta fresca si conserva anche per una settimana diversamente dovrete consumarla in due o tre giorni meglio se conservata in frigorifero quando le temperature esterne sono alte.
Naturalmente la potete preparare anche con le confetture già pronte e sbizzarrirvi con i gusti, e al posto della frutta fresca potrete cospargere in superficie le mandorle a lamelle o preparare un crumble fatto con avena farina zucchero e burro (25g di avena, 50g di farina, 50g burro, 50g zucchero) da cuocere con la torta.

Vediamo come si prepara.

Torta girasole alle pesche

12
Facile
30 minuti
30 minuti

Ingredienti

  • 5 pesche medie
  • 50 g di zucchero
  • Succo di mezzo limone
  • Scorza di mezzo limone
  • Per l’impasto
  • 200 g di farina 0
  • 30 g di amido di mais
  • 100 g di zucchero
  • 80 g di burro morbido
  • 1 uovo e 1 tuorlo
  • 1 cucchiaino scarso di lievito
  • Pizzico di sale
  • Per decorare
  • 2 cucchiai di confettura chiara
  • 2 cucchiai di acqua
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 100 g di more

­Procedimento

  • Prendete 3 pesche lavatele sbucciatele e fatele a dadini, inseritele nel tegame aggiungete 50g di zucchero, il succo di limone e un po’ di scorza, cuocete fino a quando non si saranno ammorbidite, lasciate raffreddare.
  • In ciotola rompete le uova, aggiungete lo zucchero e lavorate fino ad incorporarlo bene.
  • Unite il burro morbido, la scorza di limone, le farine setacciate con il lievito, lavorate fino ad ottenere un impasto morbido ma non appiccicoso.
  • Imburrate una teglia da 26cm di diametro, distribuite il composto con le mani o con un cucchiaio, salite leggermente sul bordo dello stampo.
  • Distribuite all’interno la composta di frutta ormai raffreddata e infornare a 180 gradi in forno statico per circa 25/30 minuti.
  • Sbucciate le pesche rimanenti, tagliatele a fettine più regolari possibili, disponetele a raggiera adagiate al centro le more e lucidate con la confettura chiara riscaldata e diluita leggermente con un po’ di acqua .

 

Vuoi condividere questa ricetta?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency