torta allegra

Una torta “allegra”

Scritto da Natalia il .

L’11 febbraio abbiamo festeggiato il compleanno della figlia diciasettenne, Silvia.
Quante torte le ho preparato sino ad ora!

Alcune fatte su richiesta particolare, altre invece sono state una sorpresa per quella bella bambina dai capelli scuri (eredità calabrese, noi siamo tutti biondi!) e dallo sguardo intelligente.

Una delle torte di compleanno che ha avuto maggior successo è stata sicuramente questa, la preparazione me l’ha insegnata una signora di Napoli, Mimì, conosciuta in montagna (che storia!).


Ricordo perfettamente la faccia sbalordita di tutti gli amichetti quando ho tagliato il dolce e sono “saltate fuori” le fette dai colori sgargianti! E’ una torta allegra e colorata proprio adatta per il periodo di carnevale.
Considerato poi questo clima festoso, potete usarla anche come gioco da fare con i piccoli invitati: nascondete nell’impasto una nocciola o una mandorla ed il bambino che avrà la fortuna di averlo fra i denti vincerà un regalo o diventerà“il re della festa” e deciderà le cose che più gli faranno piacere. Inoltre è una preparazione molto semplice (per noi mamme che abbiamo sempre tante cose da fare, non è poco!) che si presta ad essere preparata con qualunque tipo di ricetta per torte morbide, ad esempio se avete la ricetta di un ciambellone della vostra nonna al quale non sapete proprio rinunciare o la classica ricetta dei sette vasetti (1 di yogurt, 2 di zucchero, 3 di farina, 3 uova, una bustina di lievito)…insomma decidete voi.
Io ve ne propongo una molto leggera, che non utilizza latte e i suoi derivati, per accontentare così le persone intolleranti. Otterrete una torta morbida e delicata, che ai bambini piacerà sicuramente, parola di mamma di 4 figlie…

Torta allegra

Media
40 minuti

Ingredienti

  • 3 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 200 gr di farina
  • 100 ml di olio
  • 80 ml di acqua
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci
  • coloranti alimentari (o ricavati da succo di barbabietole, rape rosse, fragole, bietole)
  • 1 cucchiaio di cacao amaro sciolto in un dito di acqua

­Procedimento

  • Accendete il forno in modalità “statico” a 180° (se avete questa opportunità per evitare rigonfiamenti o gobbe indesiderate che si formano durante la cottura).
  • Montate gli albumi con 60gr di zucchero, poi passate a montare i tuorli con il restante zucchero fino a che non diventeranno una crema spumosa chiara.
  • Aggiungete a questo composto l’olio, mescolate bene, poi versate l’acqua ed infine la farina setacciata con il lievito.
  • Per ultimo, incorporate lentamente con movimenti che vanno dall’alto verso il basso gli albumi montati a neve.
  • A questo punto dividete l’impasto in 4 parti e colorate con i coloranti alimentari.
  • La parte scura la otterrete con il cacao amaro sciolto in poche gocce d’acqua.
  • Per distribuire l’impasto nella tortiera ed ottenere l’effetto del colore a strisce, procedete versando un cucchiaio di una crema colorata al centro della tortiera ben imburrata, a questo aggiungete sempre al centro dell'impasto appena versato un altro cucchiaio di impasto del colore diverso, al quale aggiungerete un altro cucchiaio al centro del precedente di un altro colore e così via, fino ad esaurire le preparazioni.
  • La crema della torta si distribuirà piano piano formando in superficie tanti cerchi colorati, che in cottura rimarranno ben distinti e formeranno un disegno a onde.
  • Mettete nel forno caldo per circa 30 minuti e lasciate la torta nel forno per altri 10.

Note

Non oltrepassate questi tempi per non seccarla troppo.
Vuoi condividere questa ricetta?

bambini, Carnevale, Feste, torta


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (64)

  • @ mannu – sono alla moda eh?
    @ roberta – è impossibile!!
    @ anna – che poesia!
    @clara – sono contenta e lo sarà anche lui!
    @vally – falla bianca con un cuore rosso!
    @france – ih, ih 🙂
    @golosona – ci mascheriamo tutti qui!
    @alex – se la fai con loro vi divertirete, ad ognuno un cucchiaio colorato!
    @betti -ottima idea!
    @emiliana – è una torta democratica!!
    @gioia – è vero si può preparare sempre, è allegra!
    @kilos – è vero, è semplice ma piace a tutti!

  • ciao natalia,sono l’anna anselmi di sassuolo,volevo farti i complimenti per il tuo sito. La Manu,mia compagna di nuoto nonche’ tua sorella ,me lo aveva detto. Vieni a visitare il mio piccolo e modesto blogghino… buona giornata e complimenti ancora!

  • Ottima idea per una torta di carnevale da fare con le mie bimbe(4a e 2a1/2) e le loro compane d’asilo: un cucchiaio colorato a testa e tutti son felici. Non sono sicura di aver capito bene, ogni cucchiaiata di colore diverso viene semplicemente sovrapposta alla precedente e il disegno compare con l’assestamento? Complimenti per il sito!

  • @ ilaria -ci vorrebbero mangiare tutti igiorni! ops!!
    monica -esatto!le cucchiaiate vanno sovrapposte possibilmente nel centro di quella precedente senza fare pressione, piano piano la crema arriverà alle sponde della tortiera e con la cottura si formerà e assesterà il disegno (se dovessero capitare cucchiaiate fuori dal centro, visto che la torta la fai fare alle bimbe, non succede niente, verrà solamente un disegno meno “concentrico” ma sarà bella ugualmente,ho fatto già questa esperienza a casa…) metti pure a lavorare le tue bambine, il risultato ne vale la pena! grazie

  • Penso proprio che questo fantastico variopinto insieme di colori sia una eslposione di bellezza e bontà.
    Siceramente occupa il primo posto della tua scala di valori! Bravissima
    lucia

  • @lisa – decisamente più saporita, strati bianchi che si alternano a strati di cioccolata! proverò anch’io, grazie del consiglio:)
    @lucia -un mondo di grazie “colorate”…

  • ma è troppo bella! la farò. alla prima occasione doc. sto per inaugurare la mia (?) casa nuova…e dovrò invitare le mie amiche con i loro bimbi.brava natty

  • ho mandato la torta a scuola per il giorno di carnevale, è stato un successone.

    complimenti
    divertentissima, allegra, e mi hanno detto anche molto buona.
    L’ho decorata con lo zucchero a velo azzurro ed ho messo su una mascherina di carnevale di zucchero rossa.

    grazie, sono sembrata una mamma bravissima e all’avanguardia

  • Complimenti! Stavo giusto cercando una torta senza latte e derivati per mia figlia! Vedendo la tua… sono rimasta a bocca aperta!!! Ho deciso che sarà la torta per il secondo compleanno di Gaia, tra pochi giorni! Grazie per averla pubblicata!!!
    P.S. … 4 figli!!! Che bella famiglia che hai!!!
    Barbara

  • @ chiarona -grazie chiara, è una torta dal sapore delicato, ai bambini piace molto! fammi sapere, ah viene anche molto carina zebrata, alternando strati di cioccolata a strati di crama bianca, valla a vedere nel blog di Lisa(qua sopra nei commenti)
    @laura -brava laura, hai avuto molta fantasia con la decorazione, io non ci avevo pensato! Chissà la faccina dei bambini nel vedere tutti quei colori! SEI una mamma brava e anche fantasiosa! Complimenti e a presto!
    @barbara – Ricevere i complimenti da te che sei una professionista mi lusinga, grazie! Fai in tempo a raggiungermi con i figli, basta …darsi un po’ “da fare”! ciao e Auguri alla piccola Gaia (é felice come la sua mamma cuoca!!)

  • Ciao. Questa torta e’ cosi bella! L’ho mostrata ai miei figli e mi hanno chiesto di fargliela per il mio compleanno (giovedi). Io l’ho chiamata torta arcobaleno perche’ e’ cosi bella e colorata. L’avevano gia’ vista nel tuo blog ma poi quando giovedi’ l’ho tagliata beh, e’ uscito un grande “oooooohhhh” di esultazione. Ed e’ pure molto buona. Sei veramente molto creativa. Mi piacciono molto le tue idee per i bambini. Complimenti. Sei bravissima.

  • @daniela -piace tanto anche a me, ricordo la prima volta che l’ho vista, pensavo fosse un ‘opera da certosini e invece….è facilissima. questo è il nostro asso nella manica! auguri anche se in ritardo per il tuo compleanno e grazie per i complimenti. detto fra noi….fanno sempre piacere!!! a presto

  • Ciao, sono Emilia di Tre galline sul comò. Ho visto, ammirato e copiato la tua torta…meravigliosa ! Mi sono permessa di postarla nel mio bglo. Grazie !!
    Buona notte.

  • Adorei a ideia! Mas gostaria de saber passo a passo a montagem desse bolo, pois fiquei um pouco insegura para entender visto que tem umas palavras diferentes na receita.Mas mesmo assim vou
    tentar!!! Valeu a dica!

  • Questa bellissima torta variopinta mi riporta al passato………
    Mi ricorda tantissimo un golfino fatto a mano da me con colori molto simili a questi….. C’è molta arte in questa torta, armonia e ” molto buon gusto”.
    Con lei è successo garantito!

  • complimenti, sono convinto che questa torta sara’ anche buona,ma sicuramente il pregio non meno importante e’quello che questa torta con i suoi colori sprigiona: sorpresa, buon umore e finalmente: ALLEGRIA. Enzo

  • Ciao, complimenti per il tuo sito! Appena scoperto l’ho subito inserito tra i miei preferiti!!! Volevo farti una domanda: proprio l’altro ieri ho fatto la tua zebra cake colorata ma…i colori all’interno non sono venuti proprio ben definiti. L’impasto con il cacao tendeva ad andare sul fondo ma è normale essendo aggiunto di polvere di cacao mentre negli altri impasti ho messo delle gocce di colorante e sono stati proprio questi a mischiarsi un po’. Che ne pensi? (Ho seguito la tua ricetta alla lettera!
    Ciaoooooo

  • @Ilaria – non saprei proprio, forse è la qualità dei coloranti? io uso quelli in pasta della decora, ma…no. perchè altre persone hanno messo i coloranti liquidi del super e il lavoro è andato bene…che cosa potrebbe essere stato.. mi piacerebbe aver seguito i tuoi procedimenti…forse il forno non era abbastanza caldo? o forse era semplicemente un tuo giorno no, a me capitano molto spesso, lavori esegui perfettamente alla lettera ma sembra che qualcuno ci metta lo zampino per distruggerti tutto! nel tuo caso però il fatto che i colori si siano mischiati mi fa pensare che forse il problema sta proprio nei coloranti….. ritenta e fammi sapere grazie . baci

  • Natalia…io l’ho fatta….pochi giorni fà ma non sapevo che la ricetta fosse tua io l’ho presa dalla prova del cuoco…ora corro ad aggiornare il post…scusami davvero tanto….mi ha delucidata Jacopo…un bacio Lidia

  • Grazie Natalia…sei stata molto cara e chiedo scusa se ho detto e scritto corbellerie….ho corretto subito il post….e devo dirti una cosa, anzi due…sei bellissima e dolcissima….e di tue ricette ne ho provate altre tutte squisitissime…quindi di cuore ti dico che sei semplicemente bravaaaaaaaaa……
    ciao ciao Lidia

  • Ciao Natalia, leggendo i commenti, in uno rispondi ad una ragazza che ha un blog, Lisa, che ha fatto la versione zebrata con strati di cioccolata e di crema bianca…desidererei vedere la ricetta ma non so come arrivare a quel blog, in ogni modo, se tu hai provato o capito questa versione puoi spiegarla meglio?
    Cosa vuol dire strati di cioccolata? cioccolato fuso o l’impasto della torta a cui si aggiunge cacao amaro?
    Non riesco a trovare i colaranti alimentari, nè liquidi nè in polvere, quindi potrei provare questa zebrata, ma prima dovrei capire come si fa.
    Grazie mille, Cecilia.

  • Ciao Natalia, ora provo a collegarmi all’indirizzo che dici, peccato perchè avrei voluto fare la tua colorata ma di coloranti non ne ho trovato e quelli vegetali non so come farli,
    ricordo che in tv avevi parlato di spinaci per il verde ma per gli altri colori, come posso farli?

    Ero curiosa di vedere la faccia delle mie piccole nipotine nella scoperta di quella bellissima torta colorata!

    Spero vedrai il commento e potrai consigliarmi, grazie mille, Cecilia.

  • Ciao, ho riletto la ricetta ed ho visto che parli di succo di barbabietole, di bietole, di fragole, ma come mi devo regolare per le quantità?
    Se frullo la barbabietola, (mai mangiata, l’ho sempre vista precotta al supermercato, ma non l’ho mai comprata), devo passare il succo attraverso un colino e usare solo la polpa?
    Insomma, per favore, se puoi, mi dai qualche consiglio?
    Grazie, Cecilia

  • @Cecilia – i coloranti alimentari si trovano anche in alcuni supermercati anche se i migliori per fare questa torta sono quelli o in polvere o ancor meglio in pasta. L’effetto del colore nella torta viene bene se i colori sono decisi e forti. quando si usano quelli naturali l’effetto viene attenuato e la torta è un po’ palliduccia. la barbabietola dovresti , come anche per gli spinaci, frullarla, passarla al setaccio e bollirla per farne ridurre il succo. una mia amica quando non ha la possibilità di reperire coloranti e deve colorare del cibo usa gli Smarties, si quei confetti piatti ripieni di cioccolata, potresti metterne ( parecchi però, almeno una dozzina per colore) in un bicchierino con un dito di acqua, girare bene con un cucchiaino fino a quando i confettini non hanno lasciato nell’acqua il loro colore. ovviamente in questo caso tieniti un po’ più scarsa con l’acqua prevista negli ingredienti della torta per non ammorbidire troppo l’impasto. se ti va di provare a fare questo esperimento fammelo sapere, sono curiosa anch’io. ciao

  • Ciao, grazie per i tuoi consigli, in mancanza d’altro proverò con gli smarties colorati, ma sopratutto cercherò in altri supermercati più forniti di trovare questi coloranti, in ogni caso ti faccio sapere il risultato di eventuali strani esperimenti!
    Ciao e buona giornata, Cecilia.

  • Fatta per la festa di Halloween all’asilo, ricoperta di meringhe a forma di ossa: un successone!
    Non avendola provata prima non sapevo bene quanto avrebbe lievitato e mi è venuta un pochino bassa… perchè non metti anche la dimensione dello stampo da usare, per noi più imbranate che non sappiamo regolarci ad occhio? Mi aiuterebbe molto!

  • che dire!!!!!!!sono una apassionatissima della cucina….sopratutto l’italiana…è cosi buona e variata!!!!ma con i dolci vado pazza!!!!!grazie tante per questa ricetta(la torta al limone), la farò questo fine settimana e poi ti faccio sapere com’è venuta!!!!grazie!!!!!!

  • Ciao Natalia! Questa ricetta è splendida nella sua semplicità, ti ringrazio ancora per avermela segnalata. Posso permettermi di suggerire una piccola variante golosa? L’idea è di una mia amica, non è un’esperta come te ma con i dolci è davvero un vulcano di idee.
    Mi ha suggerito di ricoprire questa torta con del cioccolato bianco fuso a bagnomaria a mo’ di glassa e di decorarla con degli Smarties. Idea carina, vero?
    Un abbraccio, grazie di esistere!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency