Biscotti nel barattolo, un regalo perfetto

vai subito agli ingredienti

Continuiamo i progetti per il Natale.

Titolo un po’ lungo per un regalo di Natale veloce, insolito e divertente. Si, perché le nostre amiche non sono mica tutte foodblogger da avere in casa ogni tipo di zucchero, farina, cioccolata, frutta secca, lievito speciale , così, se vogliono rifare il biscottino che hanno apprezzato tanto? Ecco che con questo barattolo gli offriamo la possibilità di prepararli, senza fare nessuna fatica al di fuori di quella di scaravoltare il contenuto in una ciotola con un uovo e burro fresco ben mescolati e il gioco è fatto. Riceveranno  un regalo “quadruplo”  alcuni biscottini già pronti, la ricetta, gli ingredienti per rifarli  e il vaso per metterceli dentro, “fico no”?  Che dire poi se vogliamo coinvolgere anche i nostri bambini e approfittare di questa idea per confezionare questo regalo da dedicare alle maestre di scuola?

Inutile dire che alle mie figlie piccole è piaciuta l’idea, così abbiamo fatto insieme il progetto, messo a turno la stessa quantità di ingredienti (rigorosamente una per volta mi raccomando, se non volete urlare e impazzire in un momento così…tenero!!!)messo il tappo e fatto la firma. Poi una volta scattata la foto liberi tutti e le manine  sono andate subito  a cercare la cioccolata e le mandorle tostate…che caos.  Nel frattempo mi sono preparata ieri una sfornata di biscotti, con questa dose se li fate grandi ne vengono circa una ventina, ne metterò qualcuno nei sacchettini di cellophane trasparente e li legherò al barattolo, della serie: “guarda che cosa salterà fuori da questo bel barattolo? Li puoi fare anche tu!”

Biscotti in barattolo

Facile
20 minuti

Ingredienti

Dovrete inserire gli ingredienti così in sequenza a partire dal fondo del vaso:

  • 150 g di farina mescolata precedentemente a 3-4tsp baking soda (o due cucchiaini rasi di lievito per torte e ad un cucchiaino di cannella)
  • 110 g di zucchero di canna
  • 110 g di zucchero semolato
  • 120 g di fiocchi di avena
  • 120 g di cioccolato in scaglie o in gocce
  • 120 g di mandorle tostate o nocciole o farina di cocco disidratata (per chi avesse problemi di intolleranze)

Gli ingredienti freschi da aggiungere o fare aggiungere sono:

  • 150 g di burro
  • 1 uovo

­Procedimento

  • Scrivete un bigliettino con il procedimento: aggiungete a questi ingredienti 1 uovo e 150gr di burro che mescolerete in una ciotola capiente.
  • Versate il contenuto del vaso e unite bene il tutto. Formate delle palline grandi circa come una noce.
  • Sistematele ben distanziate su carta da forno e cuocete per 15/20 minuti a 180gradi fino a quando non prenderanno colore.
  • Rimuovere i biscotti una volta raffreddati e riporli dentro il vaso.

Note

BUON NATALE!
Ps naturalmente questa è solo un idea di biscotto, potrete mettere nel vaso gli ingredienti dei vostri biscotti di famiglia o di quelli che solitamente preparate da regalare agli amici.
Buon fine settimana!

 

Vuoi condividere questa ricetta?

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (67)

  • Si, avevo letto in altri blog e forum di questa idea geniale e carinissima.
    Perfino chi non sa cucinare non avrà difficoltà a replicare i biscotti e, magari, questo lo aiuterà a far nascere una passione 😀 Ed è anche molto divertente..
    Bravissima

  • NOOOOOOOOOOOOO, non ci posso credere!
    Questa la sapevo anch’io, in questi anni, alle amiche più volonterose, ho distribuito barattoli con la miscela per fare gli Speculaas olandesi.
    Aggiungerò anche questi.
    Grazie 🙂

  • Bellissima e buonissima idea!
    ottima, come sempre l’accoppiata biscotti-bimbi! i miei pargoli saranno felicissimi di preparare loro un regalino x i nonni! 🙂 grazie e buon we!

  • fantastica! ecco una bellissima idea perfar contenti i bimbi.Ti vediamo domani. P.S grazie da parte di Sara questa mattina è arrivato Renzo come corriere bacioni

  • semplicemente fantastico…perchè effettivamente a volte passa la voglia di mettersi all’opera sapendo che devi andare a recuperare tutti gli ingredienti…così non ci sono + scuse :)))

  • Questa è un’altra idea fantastica….nel post precedente ti chiedevo se i vasetti dell’ikea per le candele possono andare direttamente in forno…o cuoci a parte i tortini??? mi piacciono davvero tanto…bravissima
    ciaoooooo

  • Avevo visto qualcosa di simile sulla rivista inglese BBcGood Food, solo che erano miscelati nel vaso ingredienti per i muffin mi pare. So che ce l ho slavata da qualche parte perchè mi dico saempre “Che bella idea!” Fantastica:)) Non l ho mai preparato!!!! Per fortuna ci sei tu a invogliarmi per i biscotti! Bellissima questa idea Natalia, bravissima

  • nel vederlo mi sono illuminata di immenso. Ho sgranato gli occhi sorridendo e……………”il bambinooooo che dorme in me “s’è svegliato ed è uscito con tutta la sua prepotenza catturato interamente da questa immagine. fantastica Natty!

  • “Cake in a jar” ha effettivamente due significati, quello di questo post (ti miscelo io gli ingredienti e faccio concorrenza al Dr.Oekter) ma anche quello di cuocere delle mini torte nei vasi e poi chiuderli e regalarli.
    Credo che l’origine sia dei soldati amenricani che illo tempore si portavano le tortine mono-porzione della mamma 🙂
    Il problema è trovare dei vasi che abbiano l’imboccatura più larga della base, per poter sformare il dolcetto… quindi questi tuoi bicchierini mi sembrano molto più pratici.
    Non sono molto brava con le meringhe, quindi penso che li decorerò con dei biscottini a finestrelle colorate, quelle effetto vetro, fatto con le caramelle dure sbriciolate che durante la cottura si sciolgono… e che se non aspetti abbastanza a togliere i biscotti… ti colano sul dito: CHE MALE 🙁
    Ora, mentre il Comandante sta portando Chiara a ginnastica, gli sto preparando una tortina di compleanno, quella con l’arancia e la farina di ceci!
    Ora la inforno… non vedo l’ora di scorpire com’è venuta.
    Buon fine settimana… anzi buon lunedì… senza piccole malatine per casa 🙂

  • ma di biscotti pronti ne mettiamo uno solo o un bel sacchettino pieno??? uno solo può essere un po’ irritante, ma un bel sacchetto pieno più ingredienti e ricetta è davvero simpatico!
    bacioni a tutti.

  • proprio bella questa idea. avevo ragalato delle ricette (non mie, ma che mi erano particolarmente piaciute) ma gli ingredienti proprio mai.
    una bella trovata sopratuto per famiglie con bambini (nel caso dei biscotti)
    ci penserò, chissà che non riesca anche io a fare qualcosa del genere…!!!!
    ciaooo

  • Adesso ho capito a cosa ti serviva il barattolo.
    Complimenti. Sei proprio una macchina da guerra, basta saltare il tuo blog pochi giorni e oplà…… ecco nuove idee.
    Brava Natalia.

  • Sissì, mi piace questa idea regalo… peccato non averla vista prima… oggi avavo fatto una rara capatina da Ikea… e quei barattoli mi sembrava che ce li avessero…
    Non capisco solo una cosa, se uso il baking soda, che significa 3/4 tps? Io ho un barattolino con scritto baking powder, è la stessa cosa, giusto?

  • carissima sei stupefacente come sempre, mi piacerebbe copiarti questa idea…ma il burro deve essere sciolto, morbido o freddo a cubetti?grazie mille e continua cosi’…

  • @ TUTTI –
    Grazie a tutti , divertitevi anche voi a sviluppare questa idea veramente carina, io ho preso l’ispirazione da un trafiletto di una rivista americana, ovviamente i biscotti che proponevano erano con tutto il rispetto, immangiabili, e da allora ho fatto prove su prove su come regolarmi per il mio vaso. ammetto che trovarsi le dosi e le misure degli ingredienti già pronte è un vero vantaggio se non volete fare come me che per ben tre volte ho riempito il vaso di ingredienti senza arrivare mai all’orlo e una volta mescolati tutti l’unica cosa da fare erano…i biscotti. ne ho prodotto una valanga ma, tranquille, sono talmente buoni che ora ne ho solo una vaso pieno, il vaso che vedete nella foto.
    per rispondere a BARBARA che mi chiede del lievito si anche io ho usato il baking powder, comprato la scorsa settimana con natalia, anna e enza da castroni, non so perchè quando scrivo faccio danni, forse è la fretta. e il tps è l’abbreviazione SCORRETTA OVVIAMENTE (ora però la correggo sennò faccio davvero una figuraccia) di cucchiaio da te -meglio in italiano va!- potete anche usare il lievito per dolci normale.
    mentre per SLY il burro è morbido ma non sciolto.
    grazie a MONICA per la sua spiegazione-
    siete tutti molto gentili, io attraverso questo blog ho la grande possibilità di fare quello che mi piace, creare e vedere realizzate le idee che passano per la mia testa, chi mi conosce sa che non riesco a stare ferma e che qualcosa devo sempre tirare fuori. mi piacciono i bambini e chi mi conosce sa anche questo, anche se perdo a volte la pazienza ma non sarei umana dico sempre, o no? anche in casa mia ogni tanto , non poi così ogni, partono urla di disperazione, ma con quattro figlie, un marito , un cane, una casa grande da gestire …beh, io non sono poi così resistente!! poi dicono che sfogarsi fa bene al cuore, meglio per mio marito che non dovrà mai curare la propria moglie, almeno una se la risparmia, per due gridolini in più!!!
    sono contenta che questa idea sia piaciuta anche a voi, e in questa occasione ho avuto modo di conoscere qualcuno in più e visitare anche i vostri blog. scusate sono un po’ lavativa con il pc, ma il tempo è quello che è…però quandone ho un po’ di più vi tengo d’occhio, a turno e passo da voi per sbirciare i vostri lavori e attingere nuove idee, abbiamo questa passione che ci accomuna, condividiamola e non teniamo tutto per noi, che il bello è proprio questo…. un abbraccio a tutti e alla prossima!

  • Buongiorno, ti ho scoperto solo sabato (grazie a mammafelice : )
    intanto parto con un ringraziamento:
    grazie alla tua bella idea, ieri pomeriggio abbiamo trascorso delle belle orette a preparare questi favolosi biscotti (e naturalmente ad “assaggiarli”). Era la prima volta che impastavamo qualcosa con la Principessa, ed essendo una buona forchetta, ha molto gradito tutti i passaggi ; )
    e adesso la domanda: pensando ai vasi tipo “Bormioli” per la “confezione regalo” degli ingredienti, che volume consiglieresti? Altenative come suggerimento? Grazie ancora e via con gli altri esperimenti … slurp!

  • @layle e @maetta – i vasi che io ho in mente di regalare li ho presi all’ikea a 2,99 euro, si chiama burken e la sua capienza è da un litro, potete usarne altri della stessa capienza, quelli della bormioli vanno benissimo. ciao

  • Grazie per l’idea. Io sono anni che regalo agli amici delle meravigliose torte di grano saraceno confezionate con fiori multicolori, ma lo scorso anno ho avuto problemi di tempo. Questo Natale potrò regalare ancora beni “dolci e primari” con affetto ma “faticando” meno e divertendomi con le mie bimbe.

  • Seguo il tuo blog da molto. Non ho mai commentato perchè sono sempre rimasta affascinata e senza parole di fronte alle tue idee e creazioni culinarie.

    Questa idea, poi, è geniale e mi risolve un SACCO di problemi e mi risparmia degli inutili soldi buttati nelle solite cianfrusaglie.
    Grazie, sei FANTASTICA!

  • @chiarona – dai non essere di parte dolce cugina in attesa!!!

    @cristiana – tutto a posto adesso!! baci

    @Stefyanna – saranno state veramente squisite quelle torte!
    vedrai che con le tue bimbe andrà bene ugualmente, per le mie è stato un momento davvero divertente… ciao

    @worldwidemom – sono contenta, anche io trovo che questo tipo di regali vada molto meglio delle solite cianfrusaglie che immagino benissimo, poi a livello di costi, beh, riusciamo anche con questi a cavacerla con poco. è un regalo ecomically-correct (si dirà così) . anche io leggo il tuo blog “in silenzio” che coincidenza!!! mi piace molto come scrivi e quello che scrivi, quanto prima ti lascerò anch’io un segno dei miei passaggi.

  • io aveva pensato di regalare biscotti a natale quasi quasi ci ripenso e preparo il barattolo che hai suggerito tu così mi risparmio pure la fatica di farli! hihihi
    idea fantastica!

  • Questa idea è stupendissima!
    L’anno scorso ho regalato tazze colorate e tisane (fatte preparare apposta per ogni amica…)

    Avevo già pensato ai biscotti, ma regalarli con gli ingredienti, la ricetta, il contenitore…oddio meraviglioso!

    Un artattack culinario…mi sa che lo prendo in prestito 🙂

  • Ho riempito un vaso Bormioli da litro ed è venuto carinissimo, poi ho voluto anche provarea a farli, al posto dell’avena ho messo del muesli con uvetta (perchè di avena non ne avevo più) e sono venuti golosissimi e GIGANTI! Ne ho fatti 21… ne è rimasto uno 😛

  • @woman – leggi il commento che ti precede, a lei sono venuti benissimo, forse devi controllare meglio gli ingredienti. mi dispiace a volte può capitare di distrarsi o non capire bene la ricetta, lo ammetto delle volte sono un po’ frettolosa e non scrivo abbastanza chiaro. ma monica non è l’unica che ha provato a fare i biscotti, la sottoscritta per dosarli nel vaso alla perfezione li ha fatti ben tre volte. magari non sono di tuo gusto…e anche questo ci può stare, o no?

  • Ciao Natalia, non ti ho mai scritto ma ti seguo sempre, sei una fonte inesauribile di idee originali e divertenti.
    Volevo chiederti un consiglio: se volessi rifare questa ricetta ma con vasi “svedesi” da 1\2 litro dovrei dimezzare tutte le dosi? e per l’uovo?
    grazie e complimenti
    Marta

  • Ciao Natalia,

    ho appena sfornato i tuoi biscotti e volevo farti un paio di domande, sperando di non rompere troppo. Devono rimanere secchi o morbidi all’interno? I miei sono rimasti un po’ sececchi, anche se ho diminuito il tempo di cottura. Hai un forno normale o ventilato? Grazie in anticipo se ripassi di qui a rispondermi. E Buon Natale a tutta la tua family!

  • Ciao, non ti ho ancora ringraziata per questa splendida idea. Io non sono un granchè in cucina, ma ogni tanto mi piace provare e magari fare cose carine anche da vedere e il tuo blog è fantastico.
    Ho preso spunto da questa tua idea e ho regalato a 2 persone il vasetto con gli ingredienti la ricetta e i biscotti e tutti sono stati entusiasti!
    Grazie!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency