tortini di riso con straccetti di vitello

Oggi alla prova del cuoco: tortini di riso croccanti con straccetti di vitello alle verdure

Questa ricetta è stata scelta direttamente dagli autori della trasmissione spulciando tra quelle postate nel blog , alcune di voi se la ricorderanno perchè abbastanza recente.
Poiché era una versione estiva e ancora ,poiché io non riesco mai a ripetere le mie ricette tali e quali ma devo sempre aggiungere o modificarne qualcosa anche in questa occasione ci ho messo di nuovo mano, anzi ingredienti!

Ho aggiunto lo zafferano nel riso , usato carne di vitello e sostituito peperoni e melanzane con porri e funghi per ottenere un piatto dai colori e sapori autunnali .

L’applauso in famiglia c’è stato eccome, alle mie bambine piace molto questa mini versione di “riso al salto” , è più divertente , e i tortini sono giusti bocconcini che si fanno mangiare uno dietro all’altro.
Non so se state apprezzando la mia partecipazione alla trasmissione, non è facile ed io ce la sto mettendo tutta ,chi ha avuto a che fare con il mondo delle riprese e della televisione mi può capire benissimo, in più quest’anno ci sono state tante novità che devono ancora pian piano essere messe a punto, quindi abbiate pazienza, continuate a seguirmi e datemi consigli fate le vostre osservazioni e per quanto mi sarà possibile cercherò di seguirli .
Scusate anche se ogni tanto ritardo o mi dimentico di rispondere ai vostri commenti/richieste , mi raccomando se ne ho saltato qualcuno ricordatemelo , ogni tanto “perdo colpi”!
Buon finesettimana

 

tortini di riso con straccetti di vitello

Tortini di riso croccanti con straccetti di vitello alle verdure

Facile

Ingredienti

  • 280 g di riso arborio
  • 1/2 cipolla
  • 4 cucchiai abbondanti di formaggio grattugiato
  • 500 g di fettine di vitello
  • 350 g di funghi champignon (già puliti e tagliati a fettine)
  • 1 porro
  • zenzero fresco
  • farina di riso
  • 1 bicchiere di vino bianco aromatico (facoltativo)
  • olio sale e pepe quanto basta

­Procedimento

  • Mettete il riso in una pentola con la mezza cipolla intera, copritelo con acqua salata e portare a bollore, abbassate la fiamma adagiate il coperchio e cuocere fino all'assorbimento del liquido e al raggiungimento della cottura,
  • Lasciate raffreddare, e conservate in frigorifero ,potete anche utilizzare il riso avanzato dal pasto prima..
  • Al momento di preparare le tortine di riso, unite il formaggio il pepe e mescolate bene ..
  • Dividete il composto in tante porzioni prendete una formina ad anello, rivestitela con un foglio di pellicola trasparente, versate al suo interno la porzione di riso e pressate bene togliete il tortino e adagiatelo in un piatto,continuate fino ad esaurire il composto.
  • Versate un goccio di olio in un a padella antiaderente e quando la superficie sarà calda, cuocete i tortini, dorate prima da una parte poi rigirate per far diventare croccante entrambi i lati. Mettete in caldo e preparate la carne.
  • In una padella versate l'olio e unite il porro tagliato a fettine sottili, una grattugiatina di zenzero e dopo circa un minuto aggiungete i funghi affettati. Fate cuocere fino a quando non ci sarà più acqua di vegetazione, poi togliete dalla padella.
  • Versate altro olio, infarinate gli straccetti di carne e metteteli a cuocere velocemente rigirando sempre. Quando saranno cotti toglierli dal fioco, deglassare il fondo di cottura con il bicchiere di vino bianco e fate evaporare. Unite al composto di carne le verdure tenute da parte il fondo di cottura e servire con i tortini di riso.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, riso, senza glutine, tortine, vitello


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (9)

  • da mamma ticapisco eccome ,conciliare tante cose soprattutto se si ha più di tre figli ( io tre ) …. ed io con il mio lavoro perdo colpi eccome 🙂
    questi tortini so che sono favolosi perche’ li faccio per le gemelle , invece antonio il primo ama il risotto alla milanese mentre maira e noemi no allora tra un’arancino o delle schiacciatine lo mangiano volentieri .
    io ti faccio i miie complimenti anche qui ,eh si hai perso colpi non mi hai risposto all’mp su fb haahahhah scherzoooo
    per quello che ci sono anche io un problema, gia’ è tanto .
    un baciotto alle tue bambine

  • […] Questa ricetta è stata scelta direttamente dagli autori della trasmissione spulciando tra quelle postate nel blog , alcune di voi se la ricorderanno perchè abbastanza recente. Poiché era una versione estiva e ancora ,poiché io non riesco mai a ripetere le mie ricette tali e quali ma devo sempre aggiungere o modificarne qualcosa anche in […] Tempodicottura.it […]

  • Finalmente oggi ho visto la ricetta…un po’ saltando tra sala e cucina ma il risultato finale mi e’ piaciuto e replichero’ al piu’ presto :)! X quanto riguarda la trasmissione a me piace anche se forse il tuo spazio e’ sempre “ristretto” ma seguo tutto appena i bimbi me lo permettono! Buon we baci luisa

  • @veronica – davvero non ti ho risposto? ricordami qui dai , hai ancora bisogno di chiarimenti? mannaggia mi toccherà cambiare mestiere..oppure dovrei assumere una segretaria!!! i tuoi bimbi mangiano cose diverse?? sei troppo buona qui si devo accontentare ma cerco naturalmente di fare i turni di gradimento!! baci e a presto (speriamo!!)

    @mamiluincucina – tanto non posso farci niente… grazie mille per il sostegno e speriamo che le cose vadano meglio! un abbraccio

  • Sabato ti ho vista!!!!!! ricordavo ovviamente i tortini con gli straccetti e qs versione dico la verità a me fa ancora più gola!
    Sabato è stata la prima volta che ti ho rivista e mi piace eccome il tuo nuovo look… mi viene da ridere perchè in casa mia sei accolta, giustamente, come una sorta di star.. qd ti ho visto in tv ho detto “Ary Ary corri c’è Natalia ql dei libri che usiamo per le feste!!!” e lei è corsa a guardare con me la nostra mitica Naty!
    Ci piaci eccome Natalia!
    bacio
    Pat

  • Questa ricetta la trovo davvero stuzzicante!!! e poi è intercambiabile, tipo se non piace la carne rossa, si posson fare degli straccetti di pollo e radicchio…. (per i grandi, perché magari ai piccoli il sapore amarognolo non piace….) invece volevo chiederti quanta acqua serve per il riso? il doppio del suo quantitativo?
    Grazie mille e sei davvero tosta… io son seconda di tre figli, uno attaccato all’altro ( un anno tra me e mia sorella e quattro tra me e mio fratello) e credo che non sia stato semplice avere a che fare con tutti e tre….. quindi hai tutta la mia stima.
    Un abbraccio forte.
    Emanuela

  • @Patrizia A- ahah, che buffo vero? anche a me capita quando vedo in tv persone che conosco grazie pat allora vado avanti così!

    @Emanuela – grazie ma anche io ho i miei momenti di crisi! , si l’acqua è il doppio del riso ma mi raccomando la fiamma tienila bassa!!

    @Elisabetta – temo che il farro non stia insieme, dovresti forse aggiungere un uovo .

  • Eccomi Eccomi qui, son proprio orgogliosa di quello che sto per scrivere….
    Sabato sera, il freddo e la pioggia portano mia madre a fare un piattino poco light, ma mooolto caldo….le salsicce con i fagioli; allora le ho detto… sai cosa ci starebbe bene? del riso in bianco…. (in realtà il top sarebbe stato il basmati, ma non lo avevo e ho fatto con ciò che c’era) buonissimooo… mio padre ha apprezzato tanto e pure mio fratello che in quanto a gusti e molto tradizionalista.
    Bene, il fatto è che di riso ne è avanzato un bel pochetto e domenica ha pranzo mi son detta : “provo a fare i tortini di Natalia!” procedo con formaggio grattugiato e sale, ma quando è stato il momento di crearli, il problema: il PROBLEMA! non ho i coppa pasta a casa, quindi come fare? pensa che ripensa ho preso lo schiaccia-patate, ho messo dentro la pellicola, il riso, ricoperto di n uovo con la pellicola ed ho schiacciato….PERFETTI!!! mi son venuti benissimo!!!! io li ho cotti in forno perché avevo paura che nella padella mi si attaccassero nonostante l’olio…… son venuti davvero carini e buoni e mio padre ha apprezzato di nuovo…..
    🙂 🙂 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency