focaccine in padella con humus e peperoni

Focaccine in padella con humus e peperoni, ricordi di viaggi…

Forse avrete notato che non siamo una famiglia dai gusti delicati, anzi, soprattutto le più piccole sono amanti dei sapori forti e decisi.
Dal nostro viaggio a Barcellona hanno apprezzato tanto i peperoni, i famosi pimiento de Padron, che assomigliano ai nostri friggitelli o peroni verdi piccoli o come li volete chiamare voi così ora appena li vedo al mercato li compro e li preparo a posta per loro.

Pensare che prima di fare quel viaggio non volevano mangiarli. Questa è la magia di andare alla scoperta di posti nuovi, tutto diventa interessante e curioso, e le avventure avvengono anche alla scoperta del cibo.
Sono velocissimi da preparare: quando sono un po’ grandi tolgo i semi e il picciolo prima di cuocerli in padella con un po’ di olio e aglio, se sono piccolini lascio tutto e li mangiamo con le mani prendendoli appunto dal gambetto, li mettiamo in bocca e li sfiliamo via gustandoli fino all’ultimo pezzo. In questo modo ci ricordiamo del viaggio, di come siamo stati bene e di quanti peperoni abbiamo mangiato in quell’occasione.

In questa ricetta ho voluto mettere insieme delle focaccine lievitate cotte in padella, humus di ceci che in casa nostra in estate non manca mai, e i famosi peperoni cotti 5 minuti in padella.

Così ecco qui un piatto gustoso, che potrebbe essere anche un piccolo antipasto se proposto in una piccola porzione, accompagnato da altra verdura magari cruda costituisce un ottima alternativa per i pranzi o cene estive, tutto vegano, così ci disintossichiamo un po’ dagli alimenti di origine animale, e non fa male credetemi.

 

focaccine in padella con humus e peperoni

Focaccine in padella con humus e peperoni

Facile

Ingredienti

Per le focaccine:

  • 250 g di farina0
  • 50 g di olio extravergine di oliva
  • 2 cucchiaini di lievito disidratato
  • sale
  • acqua qb per ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

Per l'humus:

  • ceci cotti (quanti ne volete voi io penso di averne messi circa 200g)
  • 2 cucchiai di salsa tahina (assaggiate e mettetene quanta ne volete voi)
  • succo di un limone
  • sale
  • paprika piccante
  • cumino (io no perchè qui proprio non è gradito)
  • un po' di aglio (io non esagero ne metto pochissimo)
  • acqua per allungare la crema
  • olio per coprirla una volta preparata (se è di sesamo è meglio ma va bene anche di un'altro seme, a me piace quello di arachidi in alternativa)
  • peperoni verdi o friggitelli

­Procedimento

  • Preparate la pasta per le focaccine, lasciate lievitare finchè non raggiunge il doppio del suo volume, dividete in tante palline , stendete con il mattarello a circa mezzo cm di spessore, cuocete in padella girandole spesso.
  • Per l'humus mettete tutti gli ingredienti nel frullatore fino ad ottenere una crema , conservatela coperta di olio
  • Per i peperoni basterà lavarli bene, togliere picciolo e semi se sono grandini e passarli in padella coperti conditi con olio sale e aglio per circa 5/10 minuti muovendo spesso per farli cuocere in modo omogeneo.
  • Servite le vostre focaccine spalmandole di humus e distribuendo i peperoni sopra.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

focacce, hummus, Vegetariane, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (11)

  • mmmmm… io adoro lo hummus (ho scoperto che si dice così!) …i peperoni ho difficoltà a mangiarli, perché li digerisco poco, purtroppo perché mi piacciono tantissimo soprattutto arrostiti!!!, peerò potrei fare queste focaccine ed accompagnarle con dei pomodorini al forno tipo confit, oppure con melanzane e zucchine grigliate, che ne dici Nat?! potrebbe andare? e lo hummus chiaro…. ho appena messo in ammollo i ceci oggi!!!!! 😉
    Ah! ti sei riposata un po’!
    un bacio grande!!!!

  • Ahhhh Barcellona…spero di poterci tornare perchè mi è rimasta nel cuore…
    Queste focaccine una delizia deliziosa.
    Mi associo ad Emanuela, ahimè i peperoni, dopo aerli mangiati, ritornano prepotentemente anche il giorno dopo, mi stuzzica l’idea dei pomodorini al forno ;-?
    La salsa tahina si può fare in casa?
    Grazie Nat!!!

  • Ciao Nat tutto bene le vacanze? Ho preparato x pranzo i friggitelli in padella, li adoro con quel loro sughetto da pucciarci il pane…la scarpetta e’ dovuta un questo caso! Interessante queste focaccine, mi piace l’idea della cottura in padella! Ho provato la tahina tempo fa ma non mi ha entusiasmato, proverò a cambiare marca e vediamo com’è xché i ceci mi piacciono davvero un sacco (soprattutto in versione snack proposto da te :-D) e quando mia mamma me n’è da un bel po’, li trasformo spesso in falafel -anche se bisognerebbe usare i ceci crudi – ma lo hommus e’ decisamente più pratico e veloce da preparare ;)! Buona serata Luisa

  • @Patrizia: grazie mille, vado subito a leggere…in effetti non è così semplice da trovare
    Dalla mia piccola esperineza non credo che la nostra Nat ce l’abbia a male per il tuo suggerimento. 😉
    Grazie ancora ^_^

  • Ragazze è bellissimo scriverci, sembra di chiacchierare!!!!
    io abito in un posto piccolissimo e la tahina….uhm non credo sappiano cosa sia… la sostituisco semplicemente con semi di sesamo tostati…. 😉 li aggiungo nel frullatore assieme ai ceci e al succo di limone!…. sul blog labna.it (un blog di cucina ebraica, ma non solo, ci sono diverse versioni di hummus, anche senza tahina!)…
    @Luisa-mamilu, come li prepari i falafel con i ceci cotti?… hai ragione dovrebbero essere crudi..io non li ho mai fatti, ma mi intriga l’idea!
    grazie ed un abbraccio a tutte!!!
    🙂 ^_^

  • @Emanuela – ciaooo!! eccomi di ritorno pronta e riposata grazie . hai provato anche questi piccoli , perchè di solito rimangono più digeribili. comunque ci puoi abbinare tutto: pomodorini, melanzane, zucchine, tutte queste verdure si accompagnano benissimo a questo tipo di preparazione.

    @Stef- io l’ho fatta proprio in questi giorni in sicilia è facilissima: fai tostare leggermente i semi di sesamo in padella senza nulla, fai attenzione perchè tendono subito a bruciarsi. lasciali raffreddare su un piatto . se puoi usa il macinacaffè o uno strumento simile (noi abbiamo usato un frullatore per fare i frappé e non è stato il massimo ma ci siamo accontentati) metti il sesamo e frulla fino ad ottenere una polvere o qualcosa di più fine possibile. aggiungi a questo punto olio, l’ideale è quello di sesamo ma non avendolo a disposizione puoi usare olio di semi , noi non avevamo nemmeno quello e abbiamo usato quello di oliva. insomma aggiungine fino ad ottenere una crema densa. fatto, perfetto e anche più buona della tahina compera!!! 😉
    @Patrizia – bravissima. anche questa ricetta è perfetta, io frullo prima i semi perchè riesco a polverizzarli meglio senza liquidi ma anche questa ricetta va benissimo, dopo non la comprerete più perchè questa fatta in casa è molto più buona!!! grazie patrizia 🙂
    @Luisa-mamilu – ciao Luisa si questa volta mi sono decisamente riposata !!! grazie mille . prova a fare la tahina in casa viene buonissima e lega in bocca decisamente meno di quella che si acquista il suo sapore è più delicato. anche io adoro i ceci e li preparo in mille modi.
    @Stef – ma scherzi?? io ho solo piacere di vedervi così attive, dovete essere così, questo è un posto dove ci si confronta si parla e si mettono in comune le esperienze, insomma così mi piacete ragzze e continuate mi raccomando!!!
    @Emanuela – prova la ricetta casalinga, è più facile di quanto non pensi. una volta fatta si conserva in frigo per parecchi giorni. labna, quel blog lo conosco anche io loro sono davvero in gamba!!!

  • AAAAAHHHHHH!!!!!!!!! fantastica Nat!!!!
    proverò a farla sicuramenteeeeeeee!!!!!!!!!!!!!
    seeeeeeeeeee!!!!
    Grazie!!!!!! 🙂 😉 =)

  • e comunque BENTORNATA!!!!! CI SEI MANCATAAAAAA!!!!!!
    🙂 🙂 <3 <3 ..
    quando ti va,o meglio quando puoi, quando hai tempo.. super Nat potresti rispondermi alla mail?
    Grazie mille
    Buon week….
    io ho ancora saggi fino domani!
    Manu.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency