finto sushi di spaghetti e verdure

Un finto sushi con spaghetti di riso e verdure, così piacciono a me!

Ebbene esco allo scoperto, dopo anni di confessioni e ammissioni qui nel mio blog faccio un altro “outing” e vi dico cari amici e care amiche che io non amo il sushi di pesce crudo.

Non gradisco certe consistenze, quelle mollicce, viscide, scivolose, bandite quindi dalla mia bocca ostriche e molluschi, pesce crudo, trippa (ahimè) gelatine troppo molli, insomma avete capito se mi volete male cosa dovete farmi trovare ad un invito alla vostra tavola :)?

A parte tutto, sono abbastanza educata e questo fa si che non mancherei mai di rispetto e se mi dovessi trovare davanti ad un piatto questi cibi “li butteri giù” senza pensarci troppo ma di sicuro me ne ricorderei per parecchio tempo!

Ma come ben sapete mi piace prendere spunto da tutto quello che vedo e rielaborare in base al mio gusto le ricette per proporre sempre cose nuove e divertenti, possibilmente con ingredienti di qualità utilizzando il più possibile le verdure.
Allora che ne dite di questi rotolini di spaghetti di riso che avvolgono verdure colorate appena saltate in padella?
Io li ho trovati buoni e diversi, con una crosticina croccante e non molle e un sapore che diventa ancora più deciso se accompagnato da salsine e dip a nostro piacimento.
Divertenti da proporre sia come antipasto che come primo piatto principale, noi li abbiamo mangiati con le bacchette, all’inizio, ma poi li abbiamo finiti di mangiare con le mani, con molta più soddisfazione.

Colgo l’occasione oggi e lo faccio  qui perchè è dove l’ho conosciuta la prima volta, (dopo anche di persona), di salutare per l’ultima volta una carissima amica, Natalia Maovaz, una bellissima mamma sensibile, positiva, ottima cuoca, sempre attenta a sostenere le cause dei più deboli e bisognosi, attivista in moltissimi progetti, io non dimenticherò mai il suo dolce sorriso, mai, buon viaggio Natalia.

finto sushi di spaghetti e verdure

Finto sushi con spaghetti di riso e verdure

2 Persone
Media
30 minuti
50 minuti

Ingredienti

  • 1 zucchina
  • 1 peperone rosso
  • 1 carote
  • salsa di soia a piacere
  • 3 uova intere
  • 3 cucchiai di Grana
  • 125 g di spaghetti di riso (bifun)
  • olio e sale a piacere
  • 200 g di passata di pomodoro

Per la salsa agrodolce:

  • 125 g di zucchero cristallizzato
  • 80 ml di aceto di mele
  • 20 g di amido di riso (1 cucchiaino)
  • 200 g di acqua naturale
  • sale fino a piacere
  • peperoncino secco a piacere

­Procedimento

  • Mettiamo a bagno gli spaghetti di riso in abbondate acqua calda. Laviamo zucchina, peperone e carota. Tagliamoli a bastoncini non troppo sottili e ripassiamoli velocemente in padella, con un po’ d’olio.
  • Insaporiamo gli ortaggi con la salsa di soia e togliamoli dal fuoco quando sono ancora croccanti. Poi scoliamo gli spaghetti e strizziamoli bene, per far perdere loro tutta l’acqua.
  • In una ciotola sbattiamo le uova, aggiungiamo il grana grattugiato e regoliamo di sale. Versiamo il composto sugli spaghetti, mescoliamo bene e aggiungiamo qualche goccia di salsa di soia.
  • Sistemiamo gli spaghetti su un foglio di carta da forno, avendo cura di formare un rettangolo dallo spessore uniforme. Disponiamo al centro i bastoncini di verdure.
  • Arrotoliamo il tutto, cercando di stringere il più possibile, così da ottenere un cilindro molto compatto. Chiudiamolo a caramella in un foglio di alluminio, per fissare la forma e sigillarlo per bene.
  • Cuociamo il rotolo in forno già caldo a 170 gradi, per 20-30 minuti.
  • Quindi lasciamolo intiepidire. Scartiamolo e tagliamolo a rondelle, che ripasseremo in padella con olio, per formare la crosticina.

Per la salsa agrodolce:

  • In una pentola, a fuoco spento, sciogliamo l’amido di riso nell’acqua a temperatura ambiente.
  • Aggiungiamo la passata di pomodoro, lo zucchero di canna, l’aceto di mele e un po’ di peperoncino.
  • Regoliamo di sale e mettiamo sul fuoco, fino a quando la salsa non si sarà addensata.
    finto sushi di spaghetti di riso e verdure
Vuoi condividere questa ricetta?

riso, senza glutine, Vegetariane, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (7)

  • Anche a me piace assaggiare sapori sempre diversi, ma non sò perché il sushi non mi ispira! Questo invece è davvero geniale!!!
    Ho letto che inizierai la presentazione del libro, quindi è già possibile reperirlo nelle librerie?! Se così fosse inizio la ricerca dalle mie parti!! 🙂
    Buon Inizio settimana!
    Bye e Baci!

  • A me piace il sushi ma solo se fatto BENE, da un VERO ristorante giapponese e non quei “risto-fusion” che vanno di moda ora che “mangi quanto vuoi con un solo prezzo fisso”; in generale mi piace assoggiare cucine diverse dalla nostra.
    Devo ammettere che questo sushi-Nat sembra davvero sfizioso…mmhhhh
    Secondo me le “piccole” di casa hanno sbaffato tutto 🙂

  • Buongiorno Natalia,
    Complimenti per il blog e per le tue ricette sempre originali! Una domanda…in questa ricetta posso sostituire gli spaghettini di riso con la pasta “capelli d’angelo”?
    Grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency