cestini di sfoglia con lenticchie e cotechino

Cestini di sfoglia con lenticchie e cotechino

vai subito agli ingredienti

Lenticchie e cotechino un piatto di buon augurio che si è soliti preparare a fine anno, nelle tavole degli italiani, sia che si trovino al nord sia che si festeggi al sud.
A casa mia le ragazze non amano molto il cotechino, a volte si rifiutano pure di assaggiarlo, ma quando porto in tavola questi cestini di sfoglia il loro atteggiamento di diniego si attenua, così raggiungono il compromesso e tentano anche loro la buona sorte per il prossimo anno.
La ricetta delle preparazioni è quella classica: lenticchie cotte e insaporite in un trito aromatico, una fettina di cotechino (se artigianale meglio) e un contenitore di pasta sfoglia che rende questo piatto anche da buffet, già si può mangiare in piedi prendendolo direttamente dal contenitore che alla fine “sparisce” con piacere.
I cestini si possono preparare con anticipo fino a due o tre giorni prima basterà conservarli riparati da umidità e polvere, si riempiranno poco prima di portarli in tavola in modo da fare arrivare le pietanze ancora calde.
Il trucco per rendere belle resistente la pasta sfoglia è quello di bucarla bene prima di adagiarla sulle ciotole rigirate, in questo modo non si gonfierà e si cuocerà uniformemente.
Come stampini per dare loro la forma potete usare sia quelli monoporzione di alluminio, oppure anche il retro di teglie da muffin di metallo o anche ciotoline di vetro, lo sapete che il vetro  regge temperature fino a 200gradi nel forno vero?
Ecco la ricetta.

Cestini di sfoglia con lenticchie e cotechino

6
Facile
30 minuti
20 minuti

Ingredienti

  • 1 rotolo rettangolare di pasta sfoglia (anche brisè)
  • 250/300 g di lenticchie secche (2 latte di quelle già cotte)
  • Sedano carota cipolla
  • Alloro
  • Spicchio di aglio
  • Peperoncino
  • Pomodoro concentrato o salsa di pomodoro qb
  • 6 fette di cotechino

­Procedimento

Per le lenticchie

  • Lavate le lenticchie e mettetele a cuocere in una pentola con acqua fredda con l’aggiunta di odori: alloro, sedano carota e cipolla.
  • Portate quasi a cottura seguendo i tempi indicati nella confezione e salate alla fine.
  • In un tegame fate rosolare un trito di odori a vostra scelta (io sedano carote cipolla e aglio intero) aggiungete un po’ di acqua per ammorbidire, versate le lenticchie e fate insaporire.
  • Aggiungete il concentrato o la salsa di pomodoro a vostro gusto e anche un po’ di peperoncino se piace.
  • Fate cuocere fino a quando non saranno pronte.

Per i cestini :

  • bucherellate bene la pasta sfoglia, ritagliate dei dischi con l’aiuto di una ciotola da 12/13 circa di diametro, utilizzate anche gli avanzi sovrapponendoli e tirandoli con il mattarello, una volta ultimato i dischi per le ciotoline ricavate delle stelline con la pasta rimanente.
    Imburrate bene al loro esterno gli stampini che avete scelto e adagiate sopra la pasta facendola aderire bene.
    Mettete a cuocere nel forno a 180 gradi per circa 20 minuti.
  • Cuocete il cotechino.

Preparare il piatto

  • Riempite i cestini con le lenticchie e una dadolata di cotechino decorate con la stellina di pasta e un po’ di rosmarino fresco.
Vuoi condividere questa ricetta?

Comments (6)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency