Torta rovesciata alle pesche

vai subito agli ingredienti

Ho trovato questa ricetta su una rivista inglese che mi ha portato un’amica da Londra, mi aveva chiesto se avevo bisogno di qualcosa e io, sfacciata, le ho commissionato un po’ di giornali di cibo.
Come ormai sapete sono una grande curiosa e sempre in cerca di ispirazioni per creare poi le mie ricette.

Sfogliando la rivista mi ha subito colpito una torta rovesciata di albicocche, bella stagionale e molto invitante e decido di prepararla apportando però qualche modifica: la prima riguarda la frutta scelgo le pesche al posto delle albicocche che sono ormai alla fine della stagione.
Poi dimezzo la dose di burro e riduco quella dello zucchero, il resto è aggiudicato ed ecco il risultato: una torta soffice profumata che si scioglie in bocca e che sa di buono!
Come tutte le torte di frutta dovrete mangiarla entro due giorni, ma vedrete che sarà molto facile perché è davvero irresistibile.

Torta rovesciata alle pesche

12
15 minuti
45 minuti

Ingredienti

  • 6 pesche

per la salsa

  • 80 g di zucchero
  • 40 h di burro
  • 2 cucchiai di acqua

per la base

  • 150 g burro morbido
  • 150 g di zucchero
  • 3 uova
  • 200 g di farina 0
  • 120 g di yogurt greco al naturale
  • 50 g di mandorle tritate finemente
  • 3 cucchiaini di lievito per dolci
  • 5/6 amaretti
  • 2 cucchiai di mandorle a lamelle.

­Procedimento

  • Imburrate uno stampo da 24 cm di diametro
  • Preparate la salsa mettendo gli ingredienti in padella , fate cuocere fino a quando non diventerà una salsa mou. Spegnete e trasferite nello stampo distribuendolo bene, fate attenzione a non bruciarvi.
  • Fate a spicchi le pesche e mettetele da parte.
  • Preparate la base della torta: montate il burro morbido con lo zucchero fino a quando non diventerà chiaro e spumoso.
  • Unite le uova una alla volta sempre mescolando con la frusta elettrica.
  • Unite le mandorle, lo yogurt e da ultimo la farina setacciata con il lievito, dovrete ottenere un composto soffice e ben amalgamato.
  • Adagiate le pesche nella tortiera sopra alla salsa ormai indurita, sistematele a raggera.
  • Sbriciolate sopra alle pesche gli amaretti se vi piacciono.
  • Distribuite il composto e livellate bene.
  • Mettete a cuocere nel forno a 180 gradi per circa 45/50 minuti.
  • Una volta tolta dal forno lasciate raffreddare dieci minuti poi capovolgetela sul piatto da portata.
  • Se volete distribuite un po’ di mandorle a lamelle sulla superficie.

 

Vuoi condividere questa ricetta?

Comments (4)

  • Ma la torta , quando si sforna, si stacca bene dalla teglia visto che la salsa messa sul fondo dovrebbe essere indurita come viene scritto nella ricetta ?

    • La salsa al caramello indurisce una volta che viene versato, ma poi in cottura si scioglie e si amalgama con le pesche e diventa una bella cremina. Quindi sì si stacca molto bene dallo stampo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency