Insalata con zucca speck e formaggio

Avevo comperato una fetta di zucca al mercato per fare una bella minestra alle bambine, sono le prime qui a Roma, e io adoro la zucca.  Ci sono nata e cresciuta con il sapore e l’odore della zucca cotta al forno, buona in tutte le occasioni, da mangiare con il cucchiaino come merenda (ci si accontentava ancora di poco, mamma mia come sono vecchia!) o nei buonissimi tortelli di zucca fatti in casa che riscaldavano le prime giornate autunnali. Ma c’è un problema, qui fa ancora tanto caldo, minestre vere e proprie alla sera ancora non se ne parla, così dopo aver fatto caramellare al forno i pezzetti di zucca con una spolverata di zucchero, ho preparato questa insalata da mangiare con le ragazze a pranzo.

I sapori estivi stanno lasciando via via lo spazio a quelli autunnali, i pomodorini ancora saporiti si lasciano accompagnare dai sapori rassicuranti e dolci dello speck, del formaggio parmigiano,del pane tostato condito con l’olio e della buona cara zucca, a me così cara.
E’ piaciuta anche alle ragazze è stato un piacere che ci siamo concesse a tavola, al rientro di una mattinata di lavoro e di scuola, senza le piccole intorno che animano di solito con molta confusione questi momenti, abbiamo fatto discorsi “da grandi”, un’occasione breve(non si può più pretendere tanto!) ma intensa e positiva senz’altro da replicare.

Insalata con la zucca

3 Persone
Facile
20 minuti

Ingredienti

  • 1 spicchio di zucca grande
  • 2 g circa di insalatina mista (io ho usato valeriana e lattuga)
  • 60-70 g di speck in fette non troppo sottili
  • alcune scaglie di parmigiano
  • 2 fette di pane (circa)
  • pomodorini datterini
  • olio
  • sale
  • aceto balsamico

­Procedimento

  • Tagliate la zucca a dadini, spolveratela con lo zucchero e cuocetela per circa 20 min al forno a 180°circa, dovrà leggermente caramellare e rimanere ben soda.
  • Ricavate dalle fette di pane tanti cubetti, conditeli con l'olio e fate tostare in padella o al forno accanto alla zucca.
  • Preparate l'insalata disponendo la verdura, unite le fette di speck spezzate con le mani, le scaglie di parmigiano, i pomodorini e da ultimo la zucca e il pane raffreddati.
  • Condite con olio sale e aceto balsamico e ...buone chiacchierate!

English version by Francesco
If there’s pumpkin in your salad… Autumn is coming!
I bought a slice of pumpkin to the market to make a good soup to the girls. This is one of the first pumpkins here in Rome, and I love the pumpkin. I was born and grown up with the taste and smell of baked pumpkin, good in every occasion: to eat with a spoon like a snack (we were happy with very little, oh my God, how old I am!) or cooked in the very good homemade tortelli that warmed early Autumn days. But there’s a problem; here, in Rome, it’s still too hot that I can’t prepare soups for dinner to the family, so, after coated bits of pumpkin with melted sugar, I prepared this salad to eat with the girls at lunch. The autumnal flavours are gradually taking the place of the summer ones, still tasty tomatoes are good with speck, Parmesan, toasted bread seasoned with olive oil and with a good pumpkin, so dear to me. The girls liked this salad very much, it has been a pleasure that we allowed ourselves, coming back home after a morning of work and school, without the little ones that make noise during lunch. We talk about “grown-up subjects”, just for a while (we can’t expect too much!) but it has been very nice and we’ll certainly repeat it.
Ingredients for 3 people: a big slice of pumpkin, mixed salad for about 2hg (I used lettuce and valerian), 60/70g of speck slices, some flakes of Parmesan, about two slices of bread, “datterini” tomatoes, oil, salt and balsamic vinegar. Cut the pumpkin into little cubes, cover them with sugar and cook them for about 20 minutes in the oven at about 180°C, they will candy slightly and remain very firm. Cut the bread into little cubes, flavor with olive oil and toast them in a frying pan or in the oven with the pumpkin. Prepare the salad, add the speck slices broken with the hands, the flakes of Parmesan, tomatoes and finally the pumpkin and the cooled bread. Season with salt, oil, balsamic vinegar and… good chats!

Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, insalata, verdure, zucca


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Commenti (19)

  • un mix perfetto tra estate ed inverno!
    Rispecchia le temperature di questi giorni, caldo di giorno e “freschino” la notte.
    Attendo le ricette autunnali con la zucca!

  • mii piacciono molto le insalate,
    se poi tra gli ingredienti metti anche la zucca
    mi obblighi ad uscire di corsa per procurarmi tutto quello che serve
    ciao buon lavoro

  • Meravigliosi i colori di questa leccornia per grandi. Non sono una gran consumatrice di zucca ma adoro le insalate miste.
    La mettero’ nel menu del week-end che passero’ fuori casa con mio marito a lavorare alla Festa della Castagna (chi e’ dalle parti di Cecciola di Ramiseto e’ invitato).
    Si puo’ preparare in anticipo? (il pane e il condimento immagino vadano messi all’ultimo minuto)

  • mi hai dato una bella idea. quando la trovo bella invitante la prendo sempre la signora zucca. è sempre una grande alleata.
    ma mai messa in insalata. novità che prendo al volo.
    una domanda: quale usi di solito? quella lunga ovale o quella più rotonda dalla scorza verde? mi sembra che quest’ultima sia ancor più deliziosa. consigliaci mamma chef.
    seconda cosa: se mai aprirai un ristorante, io entro subito socia…..affari assicurati ragazzi.

  • Che bellissimo piatto! C’è una sinfonia di colori accostati in modo così deliziosamente invitante da “far venire l’acquolina in bocca. Piacerò un sacco a tutta la famiglia, in paricolare all’ultima”new entry” una piccola adorabile coniglietta nana che io ho chiamato”Nina”!

  • ieri sera era un momento no da contestazione mafaldiana in un momento in cui mi sento emotivamente fragile.
    ti ho pensata.
    così come abbiamo detto con l’altra natalia che dobbiamo incontrarci.
    un abbraccio

  • @mannu – era buonissima, la prossima volta ci metto anche qualche gheriglio di noce, la frutta secca fa mooolto bene!!!

    @ale – arriveranno, arriveranno, di solito la zucca piace ai bambini!

    @mara – dai che li da voi le zucche sono meravigliose!!

    @annarita – è buonissima se ti piacciono gli accostamenti agrodolci

    @betty – zucca e vongole? un accostamento perfetto! te lo credo che hanno spazzolato i piatti…come al solito brava

    @natalia- semplicissimo, dalle nostre parti la parte della regina la fa la zucca, se è dolce e buona non basta altro che un bel po’ di parmigiano e se si vuole rendere un po’ più aromatico l’impasto sbriciolare un paio di amaretti dolci, basta così. la ricetta dei tortelli di zucca cambia molta da zona in zona, a mantova per esempio mettono la mostarda (quella frutta agrodolce e un po’ speziata), nella bassa finalese mettono solo zucca e formaggio, poi cambia anche di famiglia in famiglia. comunque l’importante è la zucca che deve essere dolce di suo, cotta al forno e via che si fanno i tortelli!!

    @cristiana – sei in arretrato come novità da raccontarmi, cosa aspetti? ciao

    @barbara – ciao un bacione

  • @Robbi : ho studiato il percorso per Cecciola di Ramiseto… un po’ lontanino da qua! Temo di non trovare nessuno che mi accompagni, i ragazzi Che? Dove? A fare?, Renzo Ho la partita, non mi ci vedo su per l’Appennino sola soletta con il navigatore. Non ho ben capito cosa fa tuo marito, ma se è un’attività che svolge anche a valle avvisami che vi vengo a trovare. A meno che tu non abiti a Cecciola, nel qual caso dimmi come te la passi lassù! Ciao e buona castagna.

  • @manu e silvia -bella e buona. un saluto anche a voi

    @robby – ops, forse è un po’ tardi per risponderti, si che la pruoi preparare in anticipo, e si che il pane ed il condimento li aggiungi all’ultimo. buon divertimento e buon lavoro!

    @lenny – è molto buona lenny, soprattutto quando è un po caramellizzata.

    @chiara – quella dalla scorza verde e bitorzoluta è la famosa zucca di ghioggia, meravigliosa per la sua polpa e dolcezza ma anche quella lunga detta violino è perfetta per i tortelli. dalle vostre parti le trovate entrambe, grande fortuna. qui invece a rome non ci sono o almeno è molto difficile trovarle, le zucche sono grandi e arancioni (la classica zucca dei disegni) non sanno un gran chè ecco perchè le zucchero.Chiara al ristorante ti invito volentieri, ma io non lo aprirò mai!!!!

    @lucy – ho capito bene, una coniglietta nana? ma non ti bastava il cane? ah, lucy, lucy, dovresti proprio venire un po’ qui da me, con le mie piccole pesti visto che hai tanto affetto e dolcezza da vendere!!!

    @enza – si dai, decidi tu dove, io sto dalle parti di piazza bologna. facci sapere, prima che nasca anche l’ultima delle tue future e toste “contestatarie”, è dura, è dura!!

    @mannu – anch’io non ho mai sentito questo paese, ovviamente quando stavo dalle vostre parti, dai mannu, facci un pensierino, in barba a tutti, anzi chiama la barbara con te ed avventuratevi….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency