Venite alla festa, venite alla festa, venite alla festa ooh!

Iniziava così il ritornello di una canzone che cantavo spesso da ragazza, facendo la doppia voce con la mia amica Angela, bei tempi…
Chi l’avrebbe mai detto che questa frase mi avrebbe accompagnato tantissime volte nella vita.
Che fortuna!
Invitare a fare festa, non importa per chi, ma lo spirito di essere felici, di stare insieme di gioire fa parte di me e non mi abbandona mai. Anche la maggior parte dei nostri bambini è così!

Laura attende con ansia in estate il suo compleanno per poterlo festeggiare a San Nicola nel bellissimo parco , grandi piccoli, nonni, baby sitter, le si stringono accanto gioiosamente è tutto così spontaneo, semplice, libero.

L’unico inconveniente tecnico è che non so mai quante persone arriveranno, l’invito viene fatto anche durante la mattinata, Laura di solito con le sorelle va in giro per il residence e avvisa tutti quelli che incontra a partecipare.
Dovendo preparare una merenda che possibilmente “non deluda e arrivi a tutti” mi organizzo con quantitativi industriali, scegliendo alcune cose da preparare molto veloci.
Non sono riuscita a scattare tutte le foto delle preparazioni ma qualche indicazione ve la posso dare ugualmente per lanciare alcune idee tanto mai vi dovesse capitare di preparare in poco tempo (soli due pomeriggi) una merenda consistente.

 

Intanto per quanto riguarda l’intrattenimento anche quest’anno ho risolto con uno stereo e Waka Waka a go go. Poi ho fornito alcune ragazze volenterose di trucchi con delle immagini da copiare ed abbiamo allestito l’angolo “della trasformazione”. Infine ho steso sul prato un grande telo, distribuito fogli, pennarelli, giochi componibili e lo spazio per i più piccoli è stato organizzato in un attimo.
Per le preparazioni il giorno prima ho fatto 6 torte (dico 6 che sono sparite in un attimo): due crostate una alla marmellata di albicocche e una di ciliegie (un classico), una crostata alla crema, due dosi di rotoli alla nutella ricavandone 4 in versione mini, molto più accattivanti e pratici da mangiare, e la meravigliosa torta al cioccolato riproposta da Enza (mia sorella me lo aveva detto che sarebbe stato un successo).
L’indomani ho preparato la parte salata del rinfresco, vi dico subito che le pizzette le ho comprate dal fornaio, il resto ho trovato una ricetta fantastica di Cameron che anch’io ho variato in tutti i modi possibili, comprando delle basi di pasta sfoglia e un paio anche da pizza (lo so non ve lo aspettavate ma anche io sono una comune mortale). Poi con delle melanzane grigliate, alcuni pomodorini freschi, basilico, mozzarella, parmigiano e un po’ di aglio, ho preparato il ripieno per dei rotolini salati niente male anzi buonissimi, ho fatto tutto ad occhio, in modo estemporaneo aprendo il frigo e usando gli avanzi… Pizza bianca (una dose da un kilo per circa tre teglie (a noi piace altina) due dosi del meraviglioso Cake alla mortadella tagliato poi a cubetti e tanti pop corn.

Non poteva mancare la torta che ormai per Laura e i suoi amici è un classico, lei:

E con questo reportage spero di riprendere regolarmente a postare, mi scuso con tutte le persone che in questo periodo ho un po’ trascurato, piano piano arriverò a mettermi in pari con le risposte e le mail, abbiate fede, le bimbe sono rientrate a scuola e nutro una grande speranza di avere più tempo a disposizione, quest’anno non sarò nemmeno impegnata con la trasmissione La Prova del Cuoco, alcuni di voi se ne saranno già accorti, la new entry è una giovane mamma molto simpatica che propone le pappe per i più piccini, vedremo adesso le sue idee, c’è sempre da imparare. Per quanto mi riguarda dovrei gironzolare un po’ per la presentazione del libro che uscendo in estate è stata fatta solo al mare (mi pare giusto!) e presto avrete altre sorprese! Un abbraccio a tutte, buona settimana e buon inizio stagione.

Vuoi condividere questa ricetta?

Feste


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (16)

  • sei davvero meravigliosa, hai tantissime idee,mi spiace che non ci sarai più alla prova del cuoco (era ormai diventato il mio appuntamento del sabato)
    Cercherò di seguirti più spesso qui sul tuo blog.
    un abbraccio

  • @clarissa – grazie sei troppo gentile, ora potrai seguire mi pare il martedì Ginevra, darà alcune idee per preparare buone pappe…nel blog ci sarò sempre, con le mie idee e ricette, adesso che le scuole sono riprese sarà tutta vita!

  • è la prima volta che scrivo ma non la prima che leggo il tuo blog. ti ho conosciuto alla prova del cuoco e per questo posso dire grazie alla trasmissione di averti fatto conoscere. ma per fortuna cè il tuo blog per poter conoscere i tuoi preziosi consigli e squisite e pratiche idee!!!

  • è la prima volta che ti scrivo! Speravo tanto di rivederti alla prova del cuoco, vedo che ci sono tutte ,tranne te! Ma quale innovazione del cavolo hanno fatto! nulla! Io penso che forse tu eri troppo bella e innovativa………..piacevi molto al pubblico e forse la …….( che ora proprio non sopporto più) conduttrice ti vedeva male……Nulla di che ,……………………..la prova del cuoco non la guarderò più
    Del resto, l’unica novità eri tu con il tuo spazio per bambini…
    Questa faccenda mi puzza………..

  • venite alla festa…!!!la cantavo anche io!!
    oggi si prepara un banchetto alla casa del Re….
    me la ricordo ancora!!hihihi
    sempre belli i tuoi post….e le feste al parco sono le migliori!!!
    che invidia..io sono nata a febbraio!!mai avuto un compleanno al parco!!!:(
    a presto!!!
    ps
    niente prova del cuoco?
    …”si chiude una porta…si apre un portone”…non lo avevi già usato anche tu questo proverbio?!….

  • mi è molto dispiaciuto che non ci fossi più alla prova del cuoco
    quando ho visto l’altra mamma (non mi viene il nome)… ho capito subito…
    io passavo tutti i gironi di qua, e ti aspettavo con ansia, spero riprenderai quanto prima a postare tante bellissime e buonissime ricettine, compatibilmente con i tuoi impegni di mamma, moglie e donna 🙂

    un saluto da una tua affezionata ammiratrice

    Serena

  • Molto bene… sto prendendo appunti perche’ fra meno di un mese Elena compie 7 anni e gia’ a giugno pensava alla sua festa…

    Mi spiace molto che tu non sia piu’ alla prova del cuoco perche’ penso che le tue idee siano sempre originali senza essere irrealizzabili (del resto i protagonisti devono essere i bambini) mentre nel resto del programma vengono realizzate ricette molto elaborate utili a chi oltre alla passione per la cucina ha anche tempo a disposizione. Il tuo spazio mi sembrava diverso perche’ si avvicinava con simpaptia alla quotidianita’ di un pasto in famiglia.

  • scusa Lauretta, ma quest’anno non ci siamo stati alla tua festa,
    stiamo vedendo le foto e sono carinissime.
    Edoardo ti vuole mandare ancora tanti auguri!
    Ed anche alla mamma per il lavoro.
    sei sempre bravissima!!!!!!!!

  • bene, benissimo… anche quest’anno, spunti dal compleanno di Laura per il compleanno di Anna 😉

    domani festa all’asilo (tutto confezionato, che tristesssa) con due mega pignatte (una per la classe di Anna ed una per quella di Chiara) piene di caramelle, stelle filanti, cotiandoli e sorpresine.

    venerdì festina a casa con ispirazione a TdC

  • chissà perchè avevo capito che eravamo lontane… certo mi piacerebbe incontrarti…. magari nel frattempo riesco finalmente ad acquistare il tuo libro e mi ci faccio fare pure la dedica…non sapevo che avevi fatto la prova del cuoco a dire la verità lavorando tutto il giorno mi capitava di vederlo rare volte,,,io ti conosco tramite il blog e sei in gambissima……magari un giorno mi vieni a trovare a pranzo al centro della città…io lavoro da quelle parti…ciao ciao

  • ciao natalia buon inizio anche a te, ehi c’ero anch’io al compleanno di Laura è stato bellissimo una fine estate con i fiocchi, a proposito sono una di quelle mamme di figlie grandi che ha assaggiato le tue torte TUTTE , un pezzettino ma di tutte era logico nn ti pare da una golosa di dolci come me…. Spero di vederti presto bacioni a tutti… ciao ANNA

  • @ Mannu
    Mi manchi tantissimo,torna presto a casa!
    Mi sorge un dubbio…. però. Non sarete tutti quanti messi al “confino ”
    perchè ritenuti “molto molto pericolosi” per la storia del “Brodo Killer”?

  • Lu arriviamo. Qui ho assaggiato un brodino che faceva concorrenza al mio:-). In più, ti dirò, certi retro di ristorante lasciano presagire ingredienti di dubbia provenienza…
    Alcuni ragazzi che lavorano nella ristorazione qui a Miami Beach me lo hanno confermato 🙁
    Insomma mi manca lo sporco di casa mia! 🙂
    Anche certi rapporti complicati.
    Anche il cielo mai azzurro limpido.
    Anche l’assenza di parcheggio sotto casa.
    Per fortuna questo fine settimana a Sassuolo c’è il Festival della Filosofia e ai Magazzini Criminali espongono 2 artisti che amo molto: Laura Serri e Simone Ferrarini.
    Anche qui: Venite alla Festa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency