Avevo ancora delle belle piante di basilico…

E allora sapete cosa ho fatto?
L’altro pomeriggio ho impegnato le bambine alla raccolta delle foglioline.
Diciamo che un buon “dieci minuti” sono riuscite a stare occupate senza litigare, ciascuna con il proprio sacchettino e ciascuna con la propria serie di piantine da “pelare”.
Il gioco poi si è fatto ancora più interessante quando ho dato anche a loro il compito di lavare il “raccolto”.

Sono una matta lo so, ma tutto sommato, avendole opportunamente svestite lasciandole in mutandine e attrezzato bene la cucina di stracci e straccetti, ho fatto affrontare alle piccole lavanderine l’impresa.
Molto divertente.
Poi però abbiamo avuto un contrattempo. Per complicarmi le cose (non bastava metterle come faccio di solito tra due strofinacci e asciugare le foglioline manualmente) ho fatto mettere il raccolto dentro la centrifuga per asciugare l’insalata così la parola disastro si è realizzata in un attimo! Al primo giro di manovella è partito il contenitore con il suo contenuto lavato e ancora bagnato che si è andato a rovesciare per terra…avendo un cane che gira “sleccazzando“ continuamente il pavimento della cucina (di cose buone ne finiscono sempre per terra!) abbiamo ricominciato un’altra volta a lavare!
Finalmente le bimbe esauste (o forse annoiate) mi hanno ceduto il posto e sono andate a giocare nella loro stanza e io ho preso finalmente le redini e mi sono organizzata il mio pesto.
Il giorno dopo l’ho voluto utilizzare in queste polpette vivacizzando il sapore della carne di pollo che ho usato per prepararle . Meraviglioso il risultato e la ricetta è risultata  molto versatile. Ho cotto le polpettine con dei pomodorini tagliati a metà, ciascuno ha ceduto il proprio sapore all’altro ed è stato un perfetto incontro di sapori. L’unico neo? Alle bambine i pomodorini cotti al forno non sono piaciuti allora per loro ne ho preparato due porzioni con pomodori crudi, ho abbinato anche un po’ di pasta e si sono mangiate un piatto unico da vere buongustaie.

Le polpette di pollo con pesto e pomodorini

25 persone
Facile

Ingredienti

  • 400 g di petto di pollo
  • 2 uova
  • 50 g di pane grattato
  • 50 g di parmigiano
  • 50 g abbondanti di pesto
  • pomodorini qb

­Procedimento

  • Tagliate la carne battendola con il coltello (io ho usato un petto intero che avevo nel surgelatore, ma potete anche acquistarla già tritata).
  • In una ciotola unite la carne con gli altri ingredienti e amalgamate bene.
  • Formate le polpettine, mettetele su un foglio di carta da forno alternando le polpettine con i pomodori tagliati a metà.
  • Condite con un filo di olio, sale e cuocete nel forno per 15 minuti.
  • Potete anche racchiudere il cibo in un cartoccio se volete mantenere tutto più morbido umido e meno croccante.
  • Oppure ricavare un condimento per una pasta saporita: fate le polpettine più piccole, cuocetele sempre al forno con abbondanti pomodorini.
  • Una volta pronte condite con olio a crudo abbondante e scaglie di formaggio pecorino unendo il tutto ad un formato di pasta di vostro gusto, io ci vedrei bene delle caserecce.
  • Ah, se vi sono rimaste delle foglie di basilico, aggiungetele pure!
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, pesto, pollo, polpette, verdure


Natalia

Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (13)

  • Complimenti per il blog! Io sono italiana ma vivo in Portogallo e non conoscevo questo blog, pur essendo una vera amante della cucina e soprattutto della FANTASIA!
    Sei veramente una forza, dai idee meravigliose! Complimenti sul serio!!!

  • sai che anche io avevo ancora del basilico nei vasi e ci ho fatto un bel pesto che stasera è finito nelle melanzane grigliate alla parmigiana!! belline, belline le tue polpette!! natalia, mi mancherai il sabato mattina!!!:((

  • Bella l’idea della pasta condita con pomodorini e polpette.
    domani sono in giro per compere (comprese le doghe del letto di anna … una ha ceduto sotto i suoi salti, fortuna che è 1lettino ikea da 170cm) ma domenica a pranzo sarà un’ottima proposta!!!

  • Ottima ricettina come pure il divertente racconto. Sei una vera SUPERMAMMA quando offri alle tue bimbe lo stimolo del cucinare, pur sapendo benissimo che il disastro anche se annunciato, non è possibile evitarlo. Invidio i tuoi nervi saldi, la simpatia e la pazienza…di aspettare il tuo turno “di (ri)presa” delle redini della cucina.

    Bacioni maxi e buon week end.

  • carissima,
    ti ho scritto poco ma ho cercato di seguirti sempre, almeno nel blog!
    ottime queste polpettuzze col pesto… il mio “bimbo grande” lo adore, quindi credo che gliele proporrò moooolto presto!
    un abbraccio!

    PS: con le ricette del libricino sto facendo faville e magie a destra e a manca!grazie grazie!

  • ieri sera ho “smantellato” l’ultima piantina di basilico (l’avevo presa ancora in montagna, quest’estate!), lavato e asciugato le fogliette.
    stasera polpettine al pesto!

  • Questa è la ricetta che ho provato per prima. L’ho fatta ieri sera a cena, e mentre la preparavo la Roma segnava 2 gol! Ora pretendono che la cucini ogni volta che c’è una partita :-§
    Insomma, quel che si dice una ricetta vincente! 🙂
    Un saluto, Tiziana

  • @Fujiko – bene , mi fa piacere e sono molto lusingata, grazie mille!

    @natalia -. grazie!

    @K@tia- buono anche nelle melanzane, io lo metto in molte ricette perchè vedo che alle bimbe piace molto!

    @Monica 🙂 – le ho viste su fb, bellissime!!!

    @letizia – grazie, non va sempre come dovrebbe andare ma…ci divertiamo ugualmente!

    @Silvia gc – dai , dai, fammi sapere cosa dice il sorcetto!!!!

    @cla – sei gentilissima, grazie per il tuo sostegno qui nel blog e per i miei progetti (libro ) . spero che le polpette piacciano a casa, una semplice idea per cambiare un po’ il gusto in tavola!!! grazie ancora!

    @Mannu – falla dai falla!

    @Tiziana – evvai, viva le polpettine…scaramantici questi tifosi, meno male che il piatto non è complicato! ciao e grazie per aver lasciato un segno del tuo passaggio!

  • Le polpette hanno funzionato ancora! Infatti la Roma ha appena vinto … Oddio, mica me le faranno preparare per tutto il campionato !?!?!? scherzo, quando le porto in tavola sono sempre un successo 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency