funghi porcini fritti

Funghi porcini fritti

Proporre funghi porcini fritti e di conseguenza ricette per prepararli è “un brutto affare”, perché potreste trovarvi a discutere tra intenditori (e sedicenti tali )sul modo migliore per farlo, quando invece sarebbe così bello rimanere tutti sereni e pensare a quel famoso detto calabrese , che qui vi traduco perché non riesco nemmeno a scriverlo “ dove c’è gusto non c’è perdita”!

Messo le mani avanti per evitare tutte le polemiche, si parla di un prodotto di eccellenza che va trattato comunque con riguardo e considerarsi fortunati quando si può gustare, in qualunque modo lo si voglia preparare.
Io qui ve li propongo fritti, la ricetta è semplicissima, li ricopro  con farina, uovo e pangrattato, adoro le croste croccanti, solo con la farina il fungo rimane croccante subito ma poi tira fuori la sua umidità che bagna inesorabilmente il velo che lo ricopre e vi trovate a mangiare dei funghi sempre buoni, naturalmente si tratta di porcini, ma diciamo un po’ morbidi.

I miei funghi non erano grandi quindi ho proceduto a tagliarli anche interi, di solito si divide la cappella dal gambo perché decisamente più tenera e necessita di una cottura più breve, ma se sono piccoli la cottura può avvenire anche insieme.
Salate solo alla fine prima di portare in tavola e gustateveli con tanta serenità, sono buonissimi.

Funghi porcini fritti

4
Facile
15 minuti
5 minuti

Ingredienti

  • 4/5 Funghi porcini piccoli
  • 2 cucchiai di farina
  • 1 tazza di pane grattugiato
  • 1 uovo intero
  • Olio (a piacere di girasole altoleico di arachidi o extravergine di oliva)
  • Sale

­Procedimento

  • Raschiate con un coltellino le tracce di terra, pulite bene i funghi con una spazzolina e poi con una pezzetta, se occorre anche inumidita. È inutile che vi dica che i funghi non vanno lavati, lo sapete che sono spugne e assorbono acqua, se proprio non resistete bagnate un pezzetto di stoffa e strofinate delicatamente.
  • Tagliate i vostri funghi a fette alte circa mezzo centimetro, se sono funghi grossi dividete la cappella dal gambo tagliate a fette e tenetele divise, procederete a cuocerle in modo separato.
  • Passate i funghi prima nella farina, poi nell’uovo e da ultimo nel pane grattugiato.
  • Scaldate olio abbondante in padella, scegliete quello che preferite, dipende dal sapore che vorrete accompagnare con i funghi.
  • Quando avrà raggiunto la temperatura, 170 gradi va benissimo, immergete i funghi un po’ per volta, rigirateli dopo un paio di minuti e cuoceteli fino a qundo non diventeranno doranti . Adagiateli su carta assorbente e servite spolverizzando sale all’ultimo minuto
Vuoi condividere questa ricetta?

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani

Sito fatto con gusto da Nagency