Cuori di panzerotti: sono molto felice di… liberare una ricetta!

Vi dico subito che questa è proprio la ricetta che cercavo per fare i miei panzerotti preferiti, come quelli che ho mangiato tante volte nelle calde estati al mare in Calabria.
Io la volevo così, per me questa è la vera e unica ricetta, con una crosta dorata e profumata, merito delle uova 😉 una pasta morbida e saporita grazie alla patata schiacciata.

E pensare che l’avevo sott’occhio, in mezzo a una serie di dispense di corsi di cucina ma chissà perchè non mi ero mai decisa a provarla, forse avevo paura di un’ennesima delusione.
Ma volendo provare una ricetta con le uova, per mettere ancora una volta in risalto le capacità di trasformazione e di utilizzo di questo ingrediente, ho corso questo rischio e…sono stata premiata!

Ci tengo moltissimo che questa preparazione possiate averla sottomano anche voi, vi saprà gratificare e appagare, consolare e confortare, rendervi felici e soddisfare. E poi fra un po’ sarà la festa di San Valentino e dare al panzerotto la forma di cuore lo renderà davvero adatto per l’occasione , una sorpresa gustosa ed insolita che sono sicura “accenderà” qualcosa!

Mi piace pensare che “le storie sono per chi le ascolta, le ricette per chi le mangia. Ecco perchè questa ricetta la regalo a un’amica. Non è di mia proprietà, è solo parte della mia quotidianità: ed è per questo che la lascio liberamente andare per il web”.
E cosa volete se oggi mi gira così?

I panzarottini

16 pezzi
Facile

Ingredienti

Per i panzerottini:

  • 250 g di farina
  • 50 g di patata lessata
  • 100 ml di acqua
  • 2 tuorli d’uovo
  • 1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
  • 5 g di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale

Per il ripieno:

  • 80 g circa di patata lessata e schiacciata
  • 50 g di stracchino
  • 1 nodo di salsiccia (cotta e sgrassata)
  • olio per friggere extravergine (o di semi )

­Procedimento

  • Amalgamate gli ingredienti: farina, patate, lievito tuorli olio e acqua sale e formate un panetto liscio.
  • Lasciate lievitare per 20/30 minuti circa nel frattempo preparate il ripieno mescolando gli ingredienti.
  • Stendete l’impasto un po’ per volta, all’altezza di mezzo cm circa, tagliate con uno stampino a forma di cuore o di cerchio farcite e richiudete bene i lembi se occorre anche con un po’ di albume avanzato.
  • Mettete da parte e quando avete finito di ricavare tutti i panzerotti friggeteli in un pentolino con olio profondo, controllando la temperatura dell’olio che non deve essere al massimo altrimenti si bruceranno esternamente e all’interno l’impasto rimarrà crudo.

Note

La mia è solamente un’idea di farcitura ovviamente dentro potete scegliere quello che volete o che avete in casa da consumare.
Vuoi condividere questa ricetta?

Carne, Feste, formaggio, frittura, patate


Natalia

Mi chiamo Natalia Cattelani, sono nata a Sassuolo (Mo), vivo a Roma dal 1990, da quando mi sono sposata. La passione per la cucina ce l’ho da sempre. Cucino con garbo, sperimento, metto insieme, do da mangiare alle figlie (Silvia, Chiara, Laura ed Elisa), al marito cresciuto con l’ottima cucina calabrese della madre, ai parenti di Sassuolo, agli amici di Roma, alle feste che ho organizzato per altri, conoscenti e figli di conoscenti, per battesimi, compleanni, campi scout, i bambini della casa famiglia San Giuseppe, amici di San Nicola, allieve della scuola Cuciniamo.ci di Roma.

Comments (38)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Valuta la ricetta




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency