confettura di ciliegie

Confettura di ciliegie

La preparo tutti gli anni, è l’unica frutta che metto via e conservo per l’inverno. Questa confettura di ciliegie la utilizziamo tutti con piacere: nello yogurt, nelle creme, in torte e anche da sola a cucchiaiate quando abbiamo voglia di una coccola dolce.

Negli anni ho imparato a dosare lo zucchero e ridurne al minimo la quantità senza rischiare sulla conservazione (lo sapete che lo zucchero qui gioca un ruolo importantissimo).
Le mie confetture di ciliegie bastano per un anno, fino al raccolto successivo, così le ho sempre fresche e perfette.

Ho imparato il metodo Ferber, che consiste nel macerare la frutta con lo zucchero e il succo di un limone 8/12 ore prima di cuocerla, procedendo in questo modo si riducono successivamente i tempi di cottura e la frutta mantiene più sapore di fresco e meno di caramellato e di “cotto”.
Naturalmente ho fatto mio questo metodo, diminuendo fortemente la dose iniziale di zucchero consigliata dall’autrice, lei ne mette 700g per chilo, ma io conservando la confettura solo per un anno e utilizzando in questo caso una frutta già dolce di suo, sono arrivata a metterne 200/300g al massimo con risultati davvero ottimali sia per la salute che per il gusto.
Potete scegliere di lasciare le ciliegie snocciolate intere oppure ridurle a pezzetti o anche frullarle prima di procedere con la cottura, io di solito preparo diversi vasetti con varie consistenze e apporto la loro caratteristica sul contenitore con l’aiuto di un pennarello uniposca bianco.
Scrivo anche l’anno di preparazione e la percentuale di zucchero, così quando apro un vasetto so esattamente che tipo di confettura sto per mangiare e l’anno successivo raschio via la scritta con la spugnetta e riciclo il vasetto per altra confettura.
Ecco come la preparo.

confettura di ciliegie

CONFETTURA DI CILIEGIE

5 vasetti
Difficile
12 ore 30 minuti
30 minuti

Ingredienti

  • 1,4 Kg di ciliegie mature da snocciolare
  • 200/300 g di zucchero
  • Succo di un limone
  • 12 vasetti sterilizzati
  • 12 tappi nuovi

­Procedimento

  • Lavate con cura le ciliegie e asciugatele il più possibile, togliete il picciolo e provvedete a snocciolarle.
  • Io uso una macchinetta acquistata per pochi euro in negozio, ottimo investimento anche se la uso una volta all’anno ma mi accorcia sensibilmente i tempi di lavorazione.
  • Pesate le ciliegie trasferitele in una ciotola (vetro, acciaio plastica non alluminiaggiungete il succo di un limone, e il 20 o 30% di zucchero.
  • Mescolate bene e lasciate se potete macerare a temperatura ambiente per circa 1 ora o anche più.
  • Trasferite le ciliegie con il loro succo in un tegame largo dai bordi bassi, portate dolcemente a bollore fino a quando lo zucchero si sarà ben sciolto. Spegnete lasciate che tornino a temperatura ambiente e conservate coperte in frigorifero per 8/12 ore.
  • Trascorso il tempo, filtrate il succo che si sarà formato con le ciliegie e mettetelo in pentola sul fuoco, dovrà ridursi della metà.
  • Dopo di che versate le ciliegie e fate cuocere. Se desiderate una confettura frullata immergete il minipimer dentro alla pentola e fate azionare fino alla consistenza desiderata.
  • Schiumate se necessario per avere un prodotto più limpido e fate andare non appena la confettura avrà raggiunto la consistenza desiderata. Mettete un cucchiaino di preparato su un piattino freddo, fate colare e se lo fa in modo lento vuol dire che è pronta.
  • Trasferite subito da bollente la confettura nei vasi sterilizzati lasciando ben pulito l’imbocco , chiudete con i tappi senza forzare troppo , mettete a testa in giù i vasi fino al loro raffreddamento.
  • Si dovrà formare un sottovuoto che noterete dal tappo, premendo con un dito al centro non dovrà “fare gioco” ovvero non si dovrà sentire quel rumore di su e giù tipico quando ancora rimane aria nel barattolo.

Potete sterilizzare i vasi dopo averli ben lavati seguendo tre modi:

  • Fateli bollire in acqua per circa 20/30 minuti, toglieteli e fateli asciugare adagiandoli su un telo pulito e asciutto.
  • Inserite due dita di acqua nei vasi e fateli andare a massima potenza nel microonde per 4/5 minuti.
  • Mettete i vasi nel forno a 100 gradi per circa 20 minuti.
Vuoi condividere questa ricetta?

ciliegie, confettura

Comments (11)

  • Avatar

    Pinuccia Calanducci

    Cara Natalia
    col prezzo ke hanno le ciliegie al massimo ne compro 2 etti! la confettura semmai la prendo già pronta.
    Ma vi rendete conto che gli “umani” sono alla canna del gas? Vivere costa molto e tocca ingegnarsi come risparmiare altro ke comprare 1,4 kg. di ciliegie a 10 euro al kilo!
    Buona estate cara Natalia
    senza rancore eh!
    ciao Pinuccia

  • Carissima Natalia volevo chiederti un chiarimento sulla preparazione della marmellata. Nn ho capito a che punto aggiungi il restante zucchero dopo che ne utilizzi il 20/30% all’inizio. Quest’anno mi sn cimentata nella preparazione del succo di albicocca. Tu come lo fai,?? Grazie mille Carla

  • Ciao Natalia, ottimo questo metodo per fare la confettura di ciliegie! Sei sempre sul pezzo! 🥰Purtroppo le tua email mi finiscono nella posta indesiderata. Se non andassi a guardare mi perderei le tue ricette. Come mai succede? Dipende da me? Chiedi a Chiara per favore, lei è sicuramente più avezza nell’uso della tecnologia! Grazie di cuore per tutto! 💕💕

  • Grazie Nat sempre e comunque.. Si potrebbe anche usare frutta mista tipo pesche e mele o albicocche o banane?… Eventualmente stesso procedimento?.. Grazie..

  • Forse spiegare meglio che i vasetti con il loro coperchio in metallo non possono andare in microonde forse sarebbe meglio, perché dalla ricetta sembra di sì 😌

    • Cara Rita, sì è ovvio che i barattoli di vetro si debbano sterilizzare da soli poi i coperchi si comprano nuovi ogni volta. Ciao e grazie per la precisazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency