Madeleines trucchi e segreti

In questo periodo coinvolgo colleghi e amici chef in chiacchiere e dirette sui canali social.
Mi piace questo tipo di condivisione, unire le competenze e metterle a disposizione di tutti con grande professionalità e generosità, insomma “il mondo che vorrei” e attraverso questi mezzi posso crearlo!
Ginevra Antonini, noto volto televisivo della trasmissione televisiva La Prova del cuoco, nonché amica cara, ci ha regalato i trucchi e i segreti per preparare la ricetta delle madeleines a prova di “gobbetta”.
Non vedevo l’ora di realizzarle, così non appena è arrivato lo stampo mi sono messa al lavoro e con mia grande soddisfazione seguendo tutti i suoi consigli sono riuscita ad ottenere delle bellissime e buonissime madeleines.
Vi lascio la sua ricetta con i suoi suggerimenti, così questo dolcetto anche per voi  non avrà più segreti.

Madeleines

-18 pezzi
10 minuti
7 minuti

Ingredienti

  • 100 g di zucchero semolato
  • 100 g di burro fuso a nocciola e freddato
  • 100 g di farina 00+
  • 30 g di farina di mandorle o di cocco
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 uova intere
  • 1 tuorlo
  • Scorza di arancia o limone

­Procedimento

  • Mescolate uova e zucchero con una frusta a mano energicamente per 2/3 minuti senza montarle.
  • Aggiungete la farina setacciata con il cucchiaino di lievito e le farine che avrete scelto per aromatizzare i vostri dolcetti (in mancanza potrete semplicemente aggiungere altri 30 g di farina 00 )
  • Versate il burro nocciola a filo (sciolto a lungo in un pentolino fino a quando non avrà assunto un colore ambrato, non vi preoccupate se ci saranno residui quelli li lascerete sul fondo)
  • Mescolate con un lecca pentole e aromatizzate a piacere :vaniglia, gocce di cioccolato uvetta.
  • Lasciate il composto coperto in frigorifero almeno 30 minuti, questo vi permetterà di ottenere òa famosa cupoletta durante la cottura.
  • Imburrate e infarinate il vostro stampo, distribuite il composto per non più di 2/3 quarti.
  • Cuocete nel forno pre riscaldato a 200 gradi modalità statica per massimo 7 minuti, controllate a 6 per vedere a che punto è la cottura.
  • Se vi fa piacere potrete bagnare il dolcetto intingendo il pennello in uno sciroppo formato da un paio di cucchiai di miele e succo di arancia, ripetete l’operazione un paio di volte.
  • Oppure servite spolverando con zucchero a velo

Note

Il composto crudo si conserva in frigorifero per 24 ore quindi potrete preparare i vostri dolcetti anche il giorno dopo.
Vuoi condividere questa ricetta?

dolci per bambini, dolci per ragazzi, merenda, Ricette veloci, tortine

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Recipe Rating




logo footer Tempo di cottura di Natalia Cattelani
Sito fatto con gusto da Nagency